Category Archives: Genitori

Covid-19: gestione didattica integrata/didattica a distanza

Circ. 107 – informativa del DS per richiesta DaD-Precisazioni e indicazioni operative

Circ. 115-Obbligo-di-presa-visione-delle-circolari-al sito-web-istituzionale

Le nuove linee pedagogiche del sistema 0-6 anni

Linee pedagogiche …

Il documento

Il questionario è raggiungibile attraverso il seguente link: https://questionari.pubblica.istruzione.it/questionariV3/index.php/753653?newtest=Y&lang=it

Lo scopo del questionario è raccogliere un riscontro sul documento base degli Orientamenti nazionali per i servizi educativi per l’infanzia al fine di consentire alla Commissione nazionale zerosei di perfezionare il documento in condivisione con gli stakeholder prima dell’adozione formale da parte del Ministro dell’Istruzione.

Circ. 100 – consigli di Interclasse

Circ. 101 – Sciopero Nazionale indetto per il 21 gennaio 2022 dal SAESE

Io torno a scuola – domande e risposte

Nota Regione Puglia 303 del 12 gennaio 2022: sintesi nuove misure gestione casi Covid-19

Emergenza sanitaria Covid-19 – Misure per il contenimento nota regione 303 del 12-01-2022

Covid-SCHEMA RIEPILOGATIVO PER IL PERSONALE SCOLASTICO

INFORMATIVA attività di verifica sulla sussistenza requisiti per frequenza “in presenza”

Nuove FAQ inerenti decreto gennaio 2022

Focolaio COVID a scuola, quali modalità di rientro degli studenti. Sorveglianza con testing

Il Dirigente scolastico informa

A darci una mano d’aiuto sulle modalità di rientro degli studenti a scuola dopo un focolaio COVID subentra il dossier pubblicato oggi alla Camera sul Decreto legge contenente “Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore. D.L. 1/2022 – A.C. 3434”.

La principale novità è rappresentata dal fatto che i «contatti scolastici» sono sottoposti, secondo tali indicazioni, a sorveglianza con testing e devono, dunque, effettuare test diagnostici con le tempistiche indicate nel documento tecnico e predisposte dal DdP: se il risultato è negativo possono rientrare a scuola; se, invece, è positivo, non possono rientrare a scuola e devono informare il DdP e il MMG/PLS.

Il DdP informa tempestivamente il dirigente scolastico/referente scolastico Covid-19 in caso di ulteriori casi positivi.

In merito alle condizioni di rientro a scuola per i soggetti sottoposti a misure di salute pubblica, è previsto quanto segue:

  • il rientro a scuola dei soggetti sottoposti a sorveglianza con testing può avvenire solo se questi sono in possesso di attestazione rilasciata dai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica in merito all’effettuazione del tampone e all’avvenuto rilascio del relativo risultato, ovvero in seguito ad una comunicazione da parte del DdP;
  • le condizioni per il rientro a scuola dei soggetti posti in quarantena sono verificate da parte dei DdP in applicazione della Circolare del Ministero della Salute n. 36254 del 11 agosto 2021 che prevede misure differenti in funzione dello stato vaccinale o dell’esito del test diagnostico; tali dati non sono nella disponibilità della scuola e quindi non vanno trattati.

Si ritiene utile evidenziare, infine, che i DdP provvederanno a individuare, per ciascun Istituto, figure istituzionali che possano, in qualità di referenti, intervenire tempestivamente e in ogni fase della procedura a supporto del dirigente scolastico/referente scolastico COVID-19”.

Rispetto a quanto finora esposto, l’articolo 4, al comma 1, dispone che, nella gestione dei contatti stretti con soggetti confermati positivi all’infezione da SARS-CoV-2 nel sistema educativo, scolastico e formativo, ivi compresi le scuole paritarie e quelle non paritarie, per gli alunni si applicano le seguenti misure:

  •  nelle istituzioni del sistema integrato di educazione e di istruzione, costituito dai servizi educativi per l’infanzia e dalle scuole dell’infanzia in presenza di 1 caso di positività nella stessa sezione si applica alla medesima sezione una sospensione delle relative attività per 10 giorni, con T10;
  • nelle scuole primarie:  a) se vi è 1 caso di positività nella classe, si applica alla medesima classe la sorveglianza con test antigenico rapido (T0) o test molecolare da svolgersi al momento della presa di conoscenza del caso di positività e da ripetersi dopo 5 giorni (T5); b) se vi sono almeno 2 casi di positività nella classe, si applica alla medesima classe la didattica a distanza (DaD) per 10 giorni.

Il dossier

Rientro a scuola: nuova gestione quarantene e vaccinazioni. Indicazioni operative del Ministero

Rientro a scuola-nuova gestione quarantene e vaccinazioni. Nota esplicativa del M.I.

Ulteriori chiarimenti del DS su nuove modalità gestione di casi positivi in ambito scolastico

Come stabilisce la legge 133/2021 che, all’articolo 1 comma 4, chiarisce in quali precisi ed eccezionali casi i presidenti di Regione, i sindaci o comunque gli amministratori locali possono derogare al vincolo della scuola in presenza ricorrendo alla DaD generalizzata in interi territori: la Dad è prevista solo con le zone rosse.

 

Nuovo decreto Covid approvato, ritorno in classe regolare. Gestione quarantena

Il governo vara le nuove misure anti-Covid. Deliberato l’obbligo vaccinale per gli over 50 (almeno fino al 15 giugno) mentre le scuole saranno riaperte regolarmente dopo le Feste. Cambia, però, il protocollo per le quarantene in ambito scolastico.

Scuola dell’infanzia

Già in presenza di un caso di positività, è prevista la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.

Scuola primaria

  • Con un caso di positività, si attiva la sorveglianza con testing. L’attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo cinque giorni (T5).
  • In presenza di due o più positivi è prevista, per la classe in cui si verificano i casi di positività, la didattica a distanza (DaD) per la durata di dieci giorni.

Bozza nuovo decreto Covid del 5/01/2022

“Rientro sicuro in presenza nel 2022”, per assicurare un rientro responsabilizzato del 7 o del 10 gennaio 2022

Circ. 93 – informativa_alle_famiglie_nuove_disposizioni_di_quarantena_e_isolamento obbligatorio

Circ. 94 – Rientro_in_sicurezza_dopo_la_pausa_per_le_festività

Circ. 95 – aggiornamento-protocolo-di-sicurezza-anticontagio-Covid-19

Aggiornamento-protocollo-anticontagio-Covid-19

DECRETO-LEGGE 7 gennaio 2022, n. 1 – Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore

Manuale di gestione flussi documentali e allegati

D.L. 30/12/2021, n. 229. Entrata in vigore del provvedimento: 31/12/2021

Misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e disposizioni in materia di sorveglianza sanitaria

Covid-aggiornamenti misure sulle quarantene

PON FESR-Avviso 50636 del 27-12-2021-realizzazione di ambienti e laboratori per l’educazione ecologica (EDUGREEN)

Covid, aumentano i contagi. Quali misure per la scuola? SIMA: “Aerazione fondamentale”

L’importanza dell’aerazione e ventilazione delle aule secondo il presidente della società italiana di medicina ambientale (SIMA), è fondamentale: “Da oltre un anno e mezzo SIMA porta avanti questo tema, supportandolo anche con ricerca scientifica condotta e pubblicata ad hoc. Areare un ambiente in modo adeguato significa diluire tutti i contaminanti dispersi nell’aria, virus compresi, ed essendo il Sars-Cov-2 un virus airborne (aerotrasportato) e l’aria, soprattutto quella indoor, la prima via di infezione, si comprende quando sia importante garantire ricambi d’aria adeguati per mitigare il rischio Covid, soprattutto nelle aule scolastiche, dove i bambini, ancora per la maggior parte non vaccinati, passano molte ore al giorno“.

Allegato 2 – Regione Puglia – Modello sorveglianza-dichiarazione dirigente scolastico

Natale 2021 per un orizzonte sinodale (*)

(*) syn-odos = camminare assieme e vedere assieme la via, il cammino ….

Natale 2021-Auguri del DS