I BAMBINI DONANO...AI BAMBINI

Nell’approssimarsi delle feste del Natale, tante sono state le occasione in cui, nelle varie classi della nostra scuola, si è parlato di bambini meno fortunati che soffrono per povertà o malattie. More »

PON per conoscere...PON per apprendere...PON per divertire

More »

Progetto Libriamoci

Mercoledì 13 11 2019 si è concluso il progetto “Libriamoci” che ha interessato numerose classi del nostro istituto; More »

La nuova Valutazione spiegata ai bambini

Cari genitori, quest’anno troverete la scheda di valutazione del primo quadrimestre cambiata. More »

 

News: sciopero – Anno di formazione – scheda 50 ore

Circ. 52 – Sciopero FISI scuola a oltranza dal 21 al 31 ottobre. Nota MI

Anno di formazione – scheda sintetica 50 ore-Info del DS

Circ. 53 – Assemblea sindacale telematica provinciale – 25/10/2021. Rimodulazione orario

Festa dell’accoglienza classi 5^ A/B

Accoglienza: un gesto d’amore

Le classi 5^ A/B si ritrovano per continuare il lungo viaggio che ha avuto  inizio in classe prima. Ora che sono nuovamente insieme, tutto è più bello!

 

Calendario formazione sicurezza e COVID: docenti e ATA

Circ. 51_sicurezza- ATA e docenti-formazione con RSPP

N.B. – Scuola: rifinanziamento dei contratti “Covid”

Il Governo, come riportato dagli organi di stampa, ha prorogato il finanziamento dei contratti per l’organico aggiuntivo cosiddetto “Covid”, ovvero per le supplenze del personale scolastico (ATA e docenti) stipulate a inizio dell’anno scolastico per far fronte all’emergenza sanitaria. La misura è prevista dal Documento programmatico di bilancio approvato dal Consiglio dei Ministri e che rappresenta la misura propedeutica alla definizione della prossima Legge di bilancio per il 2022. Questa disposizione, se confermata, consentirà di dare continuità fino a giugno 2022 ai contratti già stipulati che diversamente sarebbero scaduti a fine dicembre 2021.

Progetti Motoria dance e crescere con la musica 21-22 – bambini in movimento

Motoria dance

  1. Determina per esperti esterni motoria dance 2021-2022
  2. Avviso per esperti esterni motoria dance_2021-2022

Progetto crescere con la musica

  1. Determina avviso per progetto crescere con la musica_2021-2022
  2. Avviso per progetto crescere con la musica_2021-2022

Nuove iniziative educative del Ministero: Settimana della Ri-Generazione; Musica attiva; Concorso memoria

  1. Prima Settimana Nazionale della RiGenerazione 3-5 novembre 2021

Il Ministero dell’Istruzione nell’ambito del Piano “RiGenerazione Scuola”, che mira a rigenerare la funzione educativa della scuola basandosi su quattro pilastri (la rigenerazione dei
saperi, dei comportamenti, delle infrastrutture e delle opportunità), indice la prima edizione della Settimana Nazionale della RiGenerazione.
Il Piano e la Settimana della RiGenerazione hanno l’obiettivo di supportare le studentesse e gli studenti alla comprensione del legame imprescindibile tra uomo e natura, al fine di renderli attori
del cambiamento e della diffusione di comportamenti virtuosi anche presso gli adulti.

Le istituzioni scolastiche, nell’esercizio della propria autonomia, sono invitate a promuovere azioni educative inerenti la sostenibilità ambientale presso le nuove generazioni e potranno
partecipare alla settimana della RiGenerazione manifestando la propria adesione – e al contempo segnalando eventuali iniziative adottate con una breve descrizione delle stesse e indicazione di un
proprio referente – al seguente indirizzo mail: rigenerazionescuola@istruzione.it entro e non oltre il 27 ottobre 2021.

DGSIP 2289 13-10-2021 DRPU(I) – 32752.14-10-2021-rigenerazione

2) Progetto “Musica Attiva”: 

AOODRPU.REGISTRO UFFICIALE.2021.0032939Scheda progetto in rete MUSICA ATTIVA

3) Concorso La forza rigeneratrice della memoria:

Circolare_USR_Campania_per_CONCORSO_scolastico_NAZIONALE_Annalisa_Durantem_pi.AOODRPU.REGISTRO UFFICIALE(U).0032912.14-10-2021

4) Cuoriconnessi: libro sul bullismo e cyberbullismo

Valutazione: convegno …

Valutazione – prospettive a confronto

Covid, i bambini si infettano meno a scuola che a casa

I bambini si contagiano meno a scuola che a casa. Questo, in sintesi, il risultato di uno studio dell’Azienda ospedaliera San Camillo-Forlanini di Roma che contribuisce alla ricerca e alle conoscenze sull’infezione da Sars-Cov-2 nei bambini.

La ricerca, pubblicata sull”Italian Journal of Pediatrics’, è stata condotta da Mauro Calvani, primario della Uoc Pediatria, e dai suoi collaboratori per capire quali sono le occasioni più frequenti nelle quali i bambini si ammalano di Covid-19 e il loro ruolo nella trasmissione dell’infezione in famiglia.

Ebbene, in base allo studio, “utilizzando la cospicua casistica del ‘walk-in’ pediatrico aperto lo scorso anno, durante la seconda ondata della epidemia (circa 3.000 bambini)”, sottolinea il S. Camillo, gli autori hanno evidenziato “come in seguito a una sospetta esposizione a un soggetto malato, l’infezione viene contratta dai bambini meno frequentemente a scuola che a casa”.

“Tuttavia una volta contagiati, i bambini sono in grado di diffondere l’infezione nei familiari: indipendentemente dalla loro età, sia i bambini della materna che quelli delle elementari o i ragazzi delle
superiori riescono a contagiare circa il 30% dei loro familiari. Questo anche perché, seppure a conoscenza della contagiosità del bambino, in famiglia non sempre si prendono i provvedimenti atti a ridurre la diffusione della infezione”, sottolinea la ricerca.

 

Formazione docenti Ambito Puglia 15

Il dirigente scolastico informa e sollecita le docenti:

06_Avvio_dei_corsi_di_formazione_Ambito

07_Avvio_ulteriori_corsi_di_formazione_dell’Ambito Puglia 15

Circ. 50 – assemblee sindacali provinciali ANIEF

imodulazione orario attività 15 ottobre per assemblea sindacale e sciopero FISI

Circ. 48_rimodulazione orario attività 15 ottobre per assemblea sindacale

Circ. 49Sciopero generale nazionale FISI – ad oltranza – dal 15 al 20 ottobre 2021

Elezioni organi collegiali, ecco le scadenze da ricordare

Nota MI 24032 del 6 ottobre 2021

Ecco le due scadenze da rinnovare:

  • entro il 31 ottobre vanno concluse le operazioni di voto per gli Organi di durata annuale e per il rinnovo delle rappresentanze studentesche nei Consigli di Istituto ancora in carica;
  • entro il 28-29 novembre 2021 devono essere rinnovati i Consigli di Circolo/Istituto scaduti ed effettuate eventuali elezioni suppletive. Ciascun USR stabilisce le date, per il territorio di rispettiva competenza, fissandole in un giorno festivo dalle 8:00 alle 12:00 e in quello successivo dalle 8:00 alle 13:30.

 

PAGOINRETE: avviso per i genitori

Circ. 47 – Pagamenti telematici -piattaforma Pago Nuvola + informativa

Proposta formativa AID, Società Italiana Dislessia

Circ. 46-Corso online gratuito per docenti – educare all’ascolto

Avviso per i progetti inglese, musica e motoria

Per i progetti di inglese: le docenti di classe devono pubblicizzare tra i genitori dei propri alunni e raccogliere adesioni; le docenti interessate possono fare riferimento alle insegnanti di Bari Teresa e D’Apolito Rosanna.

Per <<Crescere con la musica e motoria dance>> le docenti di ogni classe sono delegate a pubblicizzare e raccogliere le adesioni.

Il Nobel per la Fisica Parisi: “Dobbiamo dare ai bambini un’educazione scientifica a partire dalla scuola dell’Infanzia”.

Infatti, “Bloccare il cambiamento climatico è un’impresa che impegnerà l’umanità per moltissimi anni e le nuove generazioni avranno un ruolo fondamentale. L’educazione è un punto cruciale. I giovani devono essere in grado di capire la situazione generale e di formarsi le proprie idee.

Assemblea sindacale regionale telematica del 15 ottobre 2021

Martedì 5 ottobre si celebra la 27^ Giornata Mondiale del docente

L’evento dal 1996, con la firma della Raccomandazione del 1966 sullo status di insegnante, focalizzò i diritti e doveri di chi insegna e l’esigenza di una formazione permanente dei docenti attraverso la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell’UNESCO sullo status di insegnante, la principale  struttura di riferimento per i diritti e le responsabilità dei docenti su scala mondiale.

Con l’evento di domani si vuole ribadire che gli insegnanti sono gli attori indispensabili per l’attuazione dell’Agenda 2030 sull’educazione: l’obiettivo è quello di incrementare il livello di alfabetizzazione globale e ridurre l’abbandono scolastico, contribuendo alla crescita delle nuove generazioni, a migliorare la vita dei cittadini e a raggiungere lo sviluppo sostenibile.

Sostegno e inclusione scolastica, CSPI boccia i decreti sul GIT e CTS: “Complicano il lavoro delle scuole”

150 ore: anteprima in attesa della nota USP FG

Permessi diritto allo studio 150 ore docenti e ATA: 15 novembre scade domanda per TFA sostegno, corsi, lauree. No per preparazione concorsi

Avvio dei corsi di Formazione per i docenti dell’Ambito Puglia 15 – a.s. 2020/2021

Avvio_dei_corsi_di_formazione_Ambito 15

Varie: festa dei nonni, formazione, sciopero

Circ. 33 – Festa dei nonni sabato 2 ottobre 2021

Circ. 34 – Sciopero generale per l’intera giornata dell’11 ottobre 2021 COBAS

Circ. 35_Invito per adesione al progetto motoria dance

Circ. 36 – proposta di formazione BLSD – Laico per docenti e ATA in presenza

Circ. 37 – PROGETTO PRIMO APPROCCIO ALL’INGLESE CON METODOLOGIE CAMBRIDGE ASSESSMENT ENGLISH – INFANZIA

Circ. 38 – progetto corso di lingua inglese Cambridge per PRIMARIA

Circ. 39 – progetto corso di lingua inglese Cambridge per DOCENTI e ATA

Circ. 40 – Cessazione dal servizio – Decreto e circolare MI – Indicazioni operative

Avviso interno

Selezione esperti interni Monitor 440-povertà educativa

“Sapore di mare, sapere di mare”: UdA interdisciplinare per classi finali primaria

Ogni anno, il 30 settembre, si celebra sull’intero pianeta, la “Giornata mondiale del mare”. Un evento per incoraggiare per mettere al centro del dibattito culturale i marittimi e le tante difficoltà che ovunque nel mondo stanno affrontando, senza precedenti proprio a causa della pandemia di COVID-19, nonostante il loro ruolo vitale come lavoratori chiave per le catene di approvvigionamento globali.

logo 2021Frasi e immagini sulla Giornata Mondiale del Mare: le più belle dell&#39;11 aprile 2021 - AlphabetCity

Gli studi: con la mascherina e l’aerazione locali si riducono i rischi di contagi

Uno studio della North Carolina State University pubblicato sulla piattaforma MedRxiv, si legge su Il Mattino, in attesa di revisione, riporta che l’uso delle mascherine può ridurre le infezioni dopo l’apertura della scuola tra il 23 e il 36% per gli istituti che ora sono completamente aperti.

C’è poi un lavoro realizzato grazie all’Università di Stato dell’Arizona, in cui è emerso che nelle scuole senza obbligo di mascherina le probabilità di far scoppiare un focolaio Covid sono risultate 3,5 volte superiori rispetto a quelle che invece avevano previsto l’uso del dispositivo di protezione individuale.

Infine, un’altra ricerca, ha rilevato che durante le due settimane successive all’inizio della scuola, la variazione media dei tassi di casi pediatrici di Covid-19 è risultata inferiore tra le aree le cui istituzioni avevano previsto l’obbligo della mascherina (16,32 casi di contagi al giorno per 100.000 abitanti) rispetto alle zone obbligo (34,85 casi per 100.000).

Come aerare un’aula in modo efficace – modalità e consigli scientifici

PEI su base ICF per l’AS 2021/22: indicazioni operative per la redazione e l’aggiornamento dopo la sentenza del TAR – Corso AIDEM Accreditato MIUR

PEI su base ICF per l’AS 2021/22: indicazioni operative per la redazione e l’aggiornamento dopo la sentenza del TAR – Corso AIDEM Accreditato MI.

Corso online accreditato (20 ore) per supportare i docenti nella compilazione e nell’approvazione del PEI entro il 31 ottobre in conformità alle norme attualmente in vigore.

Con la Sentenza n. 9795/2021 dello scorso 14 settembre, il TAR del Lazio ha disposto l’annullamento del DI n. 182/2020 e dei suoi allegati, tramite cui venivano chiariti i criteri di composizione e l’azione dei gruppi di lavoro operativi per l’inclusione (GLO) e introdotti i nuovi modelli nazionali di PEI, insieme alle modalità per la loro redazione.

Regole anti-COVID-19 per famiglie e alunni

Prontuario delle regole-anti-COVID-per famiglie e alunni-IC SGB

Seminario di In-Formazione neoimmessi in ruolo

Info del DS-Educazione motoria nella primaria parte Scuola Attiva Kids

Modello verbale per programmazione Primaria

Circ. 32-Registro monitoraggio assenze-attività di Contact Tracing

40^ Giornata internazionale della pace (o Giornata mondiale della pace) celebrata ogni anno il 21 settembre

Pace con l’uomo, pace con la Natura. La Pace si testimonia con la vita per educare ed educarci all’umanità. La guerra è sempre ingiusta.

La Giornata internazionale della pace (o Giornata mondiale della pace) celebrata ogni anno il 21 settembre è dedicata al rafforzamento degli ideali di pace, sia all’interno che tra tutte le nazioni e i popoli. In un momento in cui la guerra e la violenza spesso monopolizzano i nostri cicli di notizie, la Giornata internazionale della pace è una stimolante promemoria di ciò che possiamo creare insieme. La pace. Diamogli una possibilità! Specialmente nella nostra scuola.

Quest’anno si punta sulla sostenibilità, visto che è stato scelto, come tema portante, uno dei più caldi di questo periodo storico: “Recuperare meglio per un mondo equo e sostenibile”.giornata mondiale della pace

Dopo aver vissuto il clou dell’epidemia di Covid, che ci ha costretti  a pensare in modo globale nuove strategie condivise, si pensa ora a trasformare il Pianeta azzurro in un luogo più equo, più giusto, più inclusivo, più sostenibile, quindi, più sano. Pertanto, «dobbiamo ricordare che non siamo nemici l’uno dell’altro».

«Per poter riprenderci dalla devastazione della pandemia, dobbiamo fare pace gli uni con gli altri e con il Sistema Terra».

Questa idea di pace globale quest’anno ha un destinatario preciso: riguarda la natura intorno a noi. E anche noi stessi, che dobbiamo imparare a vivere adottando comportamenti più sostenibili e responsabili.

“Ci sono cose da non fare mai, né di giorno né di notte, né per mare né per terra: per esempio, la guerra” (Gianni Rodari).

News

Avviso-preghiera del DS per i genitori

Banner21 22

Da domani 20 settembre Vi chiedo collaborazione per NON creare assembramenti davanti alla scuola affinché si possa tornare e rimanere a scuola in presenza. Fuori dal cortile il DS non ha potere e giurisdizione, per cui Vi esorto a rispettare le norme Covid su distanziamento e mascherina: venite in orario in base alla classe, lasciate i bambini nel cortile che seguiranno le maestre verso le proprie aule, come da istruzioni presenti sul sito web. Date voce e potere alla vostra responsabile collaborazione. Ai bambini ci pensiamo noi (DS, maestre e collaboratori scolastici). L’unica festa che conta è assicurare finalmente un avvio in presenza, ma in sicurezza. Infatti, 100 scuole sono già in quarantena dopo qualche giorno di scuola, perché alcuni incoscienti non hanno rispettato le norme minime di sicurezza.

L’unica FESTA è quella che dura: cioè, didattica in presenza e in sicurezza.  Noi, Comunità educante, vogliamo, dobbiamo, possiamo rispettare la legge, senza fare festicciole e assembramenti nei pressi della scuola, che le norme vietano. Noi vogliamo fare festa tutti i giorni con didattica in presenza, ma sicura.

Ricordate che:

  • la speranza è vuota senza responsabilità
  • la sapienza che viene dall’alto è pacifica, umile, disponibile a servire, a condividere, sensibile alle necessità degli altri e dei piccoli, piena di buoni frutti, lungimirante e non miope, capace di ascolto, di comprendere, di riconoscere i propri errori, di riconoscersi nel volto di ogni PERSONA.

Pertanto, vi supplico di darci una mano perché  confidiamo nella Vostra collaborazione per migliorare la qualità del servizio erogato per la persona di tutti, specie per la sicurezza dei VOSTRI e NOSTRI bambini, per una scuola sicura e in presenza per tutto l’anno.

Sarà un gran giorno solo grazie al vostro contributo responsabile. Grazie e buon anno scolastico in presenza e sicuro.

Saluto augurale del DS per l’avvio in sicurezza del nuovo anno scolastico

INIZIO SCUOLA PRIMARIA 20 settembre

Locandina per scuola Primaria IC SGB

Quadro orari

Nota MI 2044 del 17-9-2021 (TAR Lazio. Indicazioni operative per la redazione dei PEI per l’a.s.2021-2022)

Circ. 26 – PEI, come compilarlo dopo la sentenza del Tar che lo ha annullato. Le istruzioni del Ministero

Atto di indirizzo del Ministro dell’Istruzione 21-22

Stop alla lezione frontale, largo alla didattica per competenze e al digitale: la rivoluzione di Bianchi

È prioritario continuare a promuovere la sperimentazione e la diffusione capillare in tutte le scuole di nuove metodologie didattiche, orientate al superamento del modello di insegnamento tradizionale di stampo trasmissivo, incentrato sulla lezione frontale“.

Largo alla didattica per competenze

Bianchi però ha già una traccia precisa, ovvero quello della didattica per competenze, tanto discussa negli ultimi anni, “necessario favorire lo sviluppo di una didattica per competenze, di tipo collaborativo ed esperienziale, per consentire una maggiore personalizzazione dei processi di apprendimento degli studenti, in considerazione delle loro specifiche esigenze“.

Il digitale a scuola

 “Il Ministero intende sostenere lo sviluppo della didattica digitale e realizzare un sistema multidimensionale di formazione continua del personale scolastico, attraverso percorsi innovativi in materia di istruzione digitale, integrazione delle tecnologie nella didattica e transizione digitale delle scuole, a partire dalle esperienze del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD)“.
STEM, competenze digitali e multilinguismo sin dalla scuola dell’infanzia: il paradigma di Bianchi per la nuova scuola

Piano attività docenti 2021-2022

Decreto adozione piano attività docenti 21-22

Piano annuale – Primaria 2021-2022

Piano annuale – infanzia 2021-22

Primaria e progettazione settimanale-modello di verbale

Informativa sul trattamento dei dati personali per la verifica del possesso delle certificazioni verdi Covid-19 del personale

Richiedere il Green pass, è legittimo e non viola la privacy. Lo dice il Consiglio di Stato: “Prevale l’interesse pubblico”, che, ha confermato dunque la decisione del Tar Lazio n. 4281/2021.

Il Consiglio di Stato, dunque, pronunciandosi in sede cautelare, ha ribadito la validità e l’efficacia delle disposizioni attuative contenute nel Dpcm del 17 giugno 2021 Green pass.

ORARI ENTRATA e USCITA INFANZIA e PRIMARIA 2021-2022

PRIMARIA – Quadro analitico dell’orario scaglionato e delle entrate e uscite differenziate, nei limiti del possibile e in base al contesto del PLESSO:

ORARIO dal 20 al 25 settembre 2021

ORARIO ENTRATA DAL 27 SETTEMBRE 2021

Integrazione Protocollo quadro sicurezza-Covid-IC SGB 2021-2022

INFANZIA

Alcune regole per la presenza in sicurezza

Circ. 22 – Direttiva sicurezza e vigilanza – le norme di comportamento nei locali scolastici

Circ. 23-Inizio scuola-decalogo per una giornata tipo per docenti e alunni-IC SGB

Progetti per il PTOF-come presentarli e come valutarli-scheda con criteri

SNV, aggiornamento RAV, PTOF ….

Circ. 24- personale ATA – Modalità di accesso, uso della Rete Informatica telematica e dei servizi ad essa collegati

Circ. 25 -docenti-modalità di accesso, uso della rete Informatica telematica e dei servizi ad essa collegati

Green pass: nuove regole – D.L. 122 del 10/9/2021

D.L. 122 del 10-9-2021-nuove regole per il green pass

Oltre al personale scolastico (docenti, amministrativi, collaboratori) il nuovo decreto estende l’obbligo di possedere il green pass a chiunque acceda alle strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative. Quindi, anche i genitori dovranno avere il pass per entrare negli istituti frequentati dai figli.

Infatti, secondo il nuovo decreto legge, chiunque accede a tutte le strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative, è tenuto a possedere la certificazione verde.

Green pass, sarà obbligatorio anche per i genitori che accompagnano i figli alla scuola dell’INFANZIA.

A scuola sono esonerati dal possesso del green pass gli alunni/studenti, ma anche i soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

Sono previste sanzioni per chi entra a scuola senza green pass: dai 400 ai 1ooo euro per chi, pur avendo l’obbligo, non ha il green pass.

Aerazione: Finestre aperte-misura minima del governo e del CTS

Cellulari e tablet in classe, quando sono permessi. Genitori che riprendono recite e gite scolastiche, le immagini non violano la privacy

Negli anni il Garante della privacy è più volte intervenuto sulle questioni della privacy legata al mondo scolastico. Si propongono una ricognizione delle indicazioni più significative legate all’utilizzo dei device in classe e alle riprese effettuate dai genitori.

L’uso di cellulari e smartphone è in genere consentito per fini strettamente personali, ad esempio per registrare le lezioni, e sempre nel rispetto delle persone. Spetta, comunque, agli istituti scolastici decidere nella loro autonomia come regolamentare o se vietare del tutto l’uso dei cellulari. Non si possono diffondere immagini, video o foto sul web se non con il consenso delle persone riprese. E’ bene ricordare che la diffusione di filmati e foto che ledono la riservatezza e la dignità delle persone può far incorrere l’alunno in sanzioni disciplinari e pecuniarie o perfino in veri e propri reati.

Stesse cautele vanno previste per l’uso dei tablet, se usati a fini di registrazione e non soltanto per fini didattici o per consultare in classe libri elettronici e testi on line.

Recite e gite scolastiche
Non violano la privacy le riprese video e le fotografie raccolte dai genitori durante le recite, le gite e i saggi scolastici. Le immagini in questi casi sono raccolte a fini personali e destinati ad un ambito familiare o amicale; nel caso in cui si intenda pubblicarle o diffonderle in rete, anche sui social network, è necessario ottenere il consenso delle persone presenti nei video o nelle foto.

Green pass scuola genitori

Per i colloqui con gli insegnanti o per portare libro dimenticato: certificazione obbligatoria per i genitori.

Dunque, sia per i colloqui scuola-famiglia, sia per portare un quaderno o un libro dimenticato o anche per una giustificazione, i genitori dovranno presentare il Green pass per entrare a scuola. Mamma e papà sprovvisti della certificazione verde non potranno avere accesso all’istituto dei figli.

Sono previste sanzioni per chi entra a scuola senza green pass?

Sanzione dai 400 ai 1ooo euro per chi, pur avendo l’obbligo, non ha il green pass. Per i docenti c’è la sanzione aggiuntiva, dopo cinque giorni, della sospensione dello stipendio. A controllare il pass saranno i dirigenti delle istituzioni scolastiche, ma anche i datori di lavoro.

Le nuove norme fissate dal governo per la scuola restano in vigore sino al 31 dicembre prossimo, termine di cessazione dello stato di emergenza.

NOTA

GUIDA OPERATIVA

Docenti neoassunti, tutte le risposte alle domande più frequenti: Question time con Pascarella (Flc Cgil) in diretta ore 14,30

Question time

Nuove circolari

Chiusura locali scolastici per disinfestazione e derattizzazione per l’11 settembre

Vista la nostra richiesta dell’8/09/2021 prot. 2057 inviata all’ASL servizio di igiene;
Visto il nulla osta del 09/09/2021 dell’ASL  servizio di igiene e della ditta ASE di Manfredonia per le operazioni di disinfestazione e derattizzazione
si avvisa che questa Istituzione Scolastica rimarrà chiusa l’11/9/2021 per le operazioni di disinfestazione e derattizzazione.

Il Dirigente scolastico: Filippo Quitadamo

Novità formative 21-22

Nota MI – Educazione stradale-offerta formativa 2021-2022

Avviso PON 28966 del 6 settembre-Digital board: trasformazione digitale nella didattica e nell’organizzazione. Domande entro 1 ottobre

BONUS per PC e tablet

Bonus pc e tablet da 500 euro: c’è tempo fino a ottobre. Le info utili per accedere

NEWS: formazione e sicurezza

Permessi per motivi personali o familiari

<<Il dipendente è tenuto a fornire una motivazione, personale o familiare, che deve essere documentata, anche mediante autocertificazione del dipendente interessato>>.

Un codice per l’insegnamento

Alcuni consigli sull’approccio all’insegnamento

Bottega della pedagogia-Decalogo della buona collega

MODULO INFORMATIVA COVID-19

Indicazioni strategiche ISS per prevenzione e controllo Covid-19, 2021-2022

INAIL-Indicazioni strategiche ISS e-Protocollo-operativo-2021-2022

Circolare Ministero Salute [MdS] 35309 del 4/8/2021 – Certificazioni di esenzione alla vaccinazione anti-COVID-19

Tenere le finestre aperte, ma l’AERAZIONE degli spazi NON sostituisce il DISTANZIAMENTO. Le indicazioni per il nuovo anno scolastico.

Il protocollo di sicurezza aggiornato per il nuovo anno scolastico per quanto riguarda l’aerazione, reputa fondamentale garantire un buon ricambio dell’aria con mezzi naturali o meccanici in tutti gli ambienti e aule scolastiche.

Viene specificato che questa misura può raggiungere la massima efficienza se le finestre e le porte si trovano su entrambi i lati dell’aula (ventilazione incrociata) e dovrà essere adottata per quanto è possibile, rimodulando la frequenza e i periodi di apertura delle ante di finestre, di balconi e delle porte (che per compensare devono essere più frequenti e per periodi più lunghi) e limitando, allo stesso tempo, l’impatto delle condizioni meteo esterne.

Si rileva che ulteriori approfondimenti specifici sono stati resi disponibili dall’ISS con i Rapporti ISS COVID-19 n. 11/2021 e n. 12/2021.

 

 

Green pass scuola, pronto il DPCM che autorizza l’App per i controlli.

Due step per la verifica del Green pass a scuola: dalla verifica ordinaria (con App Verifica C19) alla verifica automatizzata con la piattaforma informatica.

La nota MI 1260 del 30 agosto spiega che la verifica del Green pass a scuola avverrà con due step: dal 1° al 13 settembre si attiverà una procedura ordinaria, successivamente si dovrebbe passare ad un sistema automatizzato per snellire il meccanismo dei controlli.

Dopo il via libera del Garante della Privacy, il governo mette a punto il DPCM che introduce la piattaforma digitale per le verifiche automatiche del green pass a scuola. Il controllo andrà fatto quotidianamente, prima dell’ingresso a scuola e limitatamente al personale in servizio quel giorno.

Per sopperire al limite della “procedura ordinaria”, in costante raccordo con il Garante per la protezione dei dati personali e unitamente al Ministero della Salute, il Ministero sta operando al fine di realizzare l’interoperabilità fra il Sistema informativo in uso presso le scuole (SIDI) e la Piattaforma nazionale DGC così da potere, a regime, velocizzare le pur semplici operazioni richieste.

In pratica, limitatamente al personale in servizio, il Dirigente dell’istituzione scolastica statale potrà interrogare il Sistema informativo del Ministero dell’Istruzione SIDI che, in ragione della interoperabilità con il Sistema informativo del Ministero della Salute, senza necessità di scansione di ogni singolo QRcode, “restituirà” la medesima tipologia di schermate che con la APP. Il Dirigente o suo delegato, a questo punto, potrà limitare la verifica con l’App “VerificaC19” ai soli QRcode della “schermata rossa”, con importante risparmio di tempo. Tale breve descrizione del processo per chiarire che le modalità intrinseche allo stesso – fondato sull’utilizzo della piattaforma SIDI – non ne consentirà l’adozione da parte di istituzioni educative o scolastiche il cui personale non sia dipendente del Ministero.

 

INIZIO SCUOLA: Alcune indicazioni dell’I.S.S.

In vista del prossimo anno scolastico, l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) dà alcune indicazioni e redige un protocollo operativo per le lezioni in presenza.

  • sanificazione giornaliera di tutte le superfici: Gli scienziati ribadiscono la necessità di sanificazione giornaliera di tutte le superfici ad alta frequenza di contatto. L’igienizzazione non sostituisce il distanziamento.La sanificazione straordinaria va effettuata se sono trascorsi 7 giorni o meno da quando la persona positiva ha visitato o utilizzato la struttura; deve essere effettuata applicando le stesse procedure e utilizzando gli stessi prodotti già previsti per la sanificazione ordinaria in ambiente chiuso.  Potrà essere effettuata dal personale della scuola già impiegato per le attività di sanificazione ordinaria.Per favorire l’igienizzazione delle mani, vanno resi disponibili prodotti reperibili in commercio per la disinfezione delle mani in assenza di acqua e sapone (presidi medico-chirurgici e biocidi autorizzati con azione microbicida).Negli spazi comuni, aree di ricreazione, corridoi, dovranno essere previsti percorsi che garantiscano il distanziamento tra le persone, limitando gli assembramenti, anche attraverso apposita segnaletica.Laddove possibile, privilegiare le attività all’aperto.
  • Garantire adeguato ricambio d’aria in classe. L’aerazione non sostituisce il distanziamento.
  • La mascherina va indossata al banco anche con un metro di distanza. Per quanto concerne l’utilizzo della mascherina, per l’ISS, va indossata anche in condizioni statiche (es. seduti al banco) anche in presenza di un distanziamento di almeno un metro. L’uso delle mascherine non è previsto per i bambini sotto i sei anni, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso del dispositivo di protezione individuale.

Nuovo PEI – compilazione delle 12 sezioni

  1. Nuovo PEI, approvazione entro 31 ottobre. Come compilare le 12 sezioni
  2. Nuovo PEI-come compilare le 12 sezioni

Ogni grado di istruzione deve procedere universalmente alla compilazione del nuovo PEI che è costituito da 12 sezioni:

  1. Quadro informativo
  2. Elementi generali desunti dal Profilo di Funzionamento
  3. Raccordo con il Progetto Individuale
  4. Osservazioni sull’alunno per progettare gli interventi di sostegno didattico
  5. Interventi sull’alunno: obiettivi educativi e didattici, strumenti, strategie e modalità
  6. Osservazioni sul contesto: barriere e facilitatori
  7. Interventi sul contesto per realizzare un ambiente di apprendimento inclusivo
  8. Interventi sul percorso curricolare (scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di I e II grado) –
  9. Organizzazione generale del progetto di inclusione e utilizzo delle risorse
  10. Certificazione delle competenze con eventuali note esplicative
  11. Verifica finale/Proposte per le risorse professionali e i servizi di supporto necessari
  12. PEI redatto in via provvisoria per l’anno scolastico successivo per i soli alunni che si iscrivono per la prima volta a scuola ovvero che già iscritti e frequentanti, vengono certificati nel corso della frequenza.

Collegamento sito web – sezione inclusione

Green Pass a scuola – Tar del Lazio

Green pass scuola: il Tar del Lazio respinge la richiesta di sospensione: “Giusto sospendere chi non lo ha”.

“L’automatica sospensione dal lavoro e dalla retribuzione prevista dal comma 2 del menzionato art.9 ter e la mancata adibizione del personale scolastico ad altre e diverse mansioni è correttamente e razionalmente giustificabile alla luce della tipicità delle mansioni del personale scolastico, specie di quello docente”, si legge in uno dei dispositivi.

Con riferimento “all’asserita violazione delle norme anche comunitarie concernenti la protezione dei dati personali“, e “premesso che tale aspetto dovrà essere disciplinato dal DPCM che dovrà essere adottato, sentito il Garante per la protezione dei dati personali”, il Tar del Lazio rileva che “nessun addebito potrà essere imputato al personale docente che, nell’effettuare il controllo in ordine al possesso della certificazione verde, abbia riportato fedelmente l’esito degli stessi al dirigente scolastico”.

Ordinanza

Green pass scuola, saranno validi anche i tamponi salivari. Emendamento approvato alla Camera

Saranno validi anche i test salivari, oltre a quelli antigenici e a quelli naso-faringei, per ottenere il green pass. Lo prevede un emendamento al decreto sul certificato verde, approvato dalla Commissione Affari sociali della Camera.

Il green pass avrà validità di 12 mesi. Per quanto riguarda la scuola, dopo il via libera del Garante della Privacy, il governo mette a punto il DPCM che introduce la piattaforma digitale per le verifiche automatiche del green pass a scuola. Il controllo andrà fatto quotidianamente, prima dell’ingresso a scuola e limitatamente al personale in servizio quel giorno.

Formazione obbligatoria docenti e ATA

Circ. 10 – formazione con il DPO sulla privacy

News: Garante privacy e Ministero Istruzione

Controllo validità Green pass scuola, Garante privacy: ok a procedura

Il Garante per la protezione dei dati personali, in via d’urgenza, ha espresso parere favorevole sullo schema di DPCM che introduce modalità semplificate di verifica delle certificazioni verdi del personale scolastico, alternative a quelle ordinarie che prevedono l’uso dell’App VerificaC19, che rimane comunque utilizzabile.

Nella Conferenza di servizio tra dirigenti e Ministero Istruzione:

Il Ministero chiarisce, solo per attività in presenza

Controllo quotidiano

Il Ministero ha chiarito che la verifica non può essere effettuata a campione, ma quotidianamente. Inizialmente con la App C19, poi con la piattaforma. Per far ciò il Ministero ha anticipato anche un intervento normativo che riguarderà l’aspetto privacy. Infine, è stato sottolineato che il Green pass è necessario solo per le attività in presenza.

Inizio scuola: un metro di distanziamento in posizione statica e dinamica, la mascherina non si può mai abbassare.

No a didattica digitale integrata: “La ripresa è in presenza. La didattica digitale integrata è l’estrema ratio, là dove potrebbero determinarsi particolarissime situazioni che sono descritte nel decreto 111 e riprese in nota ministeriale”.

Così Stefano Versari, capo dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione al MI nel corso della conferenza di servizio organizzata con i dirigenti scolastici il 31 agosto.

I genitori non potranno, inoltre, chiedere in caso di mancata vaccinazione di un minore l’uso di didattica a distanza: C’è l’obbligo formativo che come dice il legislatore va assolto in presenza. Si va a scuola. I genitori non possono richiedere la didattica digitale”.

Inizio scuola, mascherina chirurgica per docenti e studenti. Anche per il personale vaccinato

Il dispositivo di protezione respiratoria previsto per il personale scolastico è la mascherina chirurgica o altro dispositivo previsto eventualmente nel documento di valutazione dei rischi. Anche il personale vaccinato, si precisa, dovrà utilizzare la mascherina chirurgica.

Per il personale impegnato con bambini sotto i sei anni di età, è raccomandata una didattica a gruppi stabili (sia per i bambini che per gli educatori) e particolare attenzione ai dispositivi di protezione del personale scolastico che rimangono quelli previsti per l’a.s. 2020/2021.

Collegamenti in[formativi]

Presa di servizio docenti e Ata 1° settembre, tutte le info utili. Obbligo green pass.

Circ. 9 – Presa di servizio personale docente e non docente in entrata 1° settembre 2021

Tutto il personale (docente e ATA) che si presenta per la prima volta nell’IC SGB ha l’obbligo di sottoscrivere un documento che indica la sua reale intenzione di assumere servizio presso questa istituzione scolastica.

Dovranno sottoscrivere la “presa di servizio”:

  • Personale neo immesso in ruolo;
  • Personale in utilizzazione o assegnazione provvisoria;
  • Personale in ruolo trasferito da altra scuola;
  • Personale con contratto per supplenza breve (se già nominato).

La presa di servizio deve essere compilata il 1° settembre (data di inizio del nuovo anno scolastico) o, comunque, il primo giorno in cui si viene a scuola, in caso di differimento.

Lo scopo della compilazione di tale documento amministrativo è quello, in prima battuta, di accertare i dati anagrafici della persona che si presenta fisicamente alla scuola, poi quello di poter “censire” sia amministrativamente che economicamente il dipendente che dovrà sottoscrivere il contratto di lavoro.

In quel documento, infatti, oltre ai dati anagrafici verranno richiesti, i contatti telefonici/e-mail, lo stato civile, la residenza, i titoli di studio posseduti. Verrà richiesto di sottoscrivere la mancanza di condanne penali o la mancanza di provvedimenti che riguardano misure di sicurezza o di prevenzione, di non essere stati destinatari di condanne di interdizione dai pubblici servizi o di condanne che comportino l’interdizione di contatti diretti e regolari con minori.

Bisognerà sottoscrivere anche una parte relativa alla mancanza di incompatibilità di cui all’art. 508 del D.Lgs. 297/1994 (per il solo personale docente relativo a lezioni private o a svolgimento di altra professione o di altro incarico pubblico) o dall’art. 53 del D.Lgs. 165/2001 (relativo a tutto il personale per incarichi di direzione o incarichi diversi da quelli pubblici)

Per la parte prettamente economica viene richiesto il codice IBAN (per i neoassunti o per chi non ha mai lavorato in una scuola) o il numero di partita di spesa fissa (o copia di un cedolino) per chi ha già avuto un contratto nella scuola.

Bisognerà poi comunicare se si è iscritti ad una forma di previdenza complementare (Fondo Scuola Espero)

L’elenco delle Scuola o degli Istituti dove il dipendente ha precedentemente prestato servizio (importantissimo al fine della ricongiunzione del fascicolo personale per chi dopo molte supplenze firma il contratto a tempo indeterminato).

Non meno importante è l’autorizzazione al trattamento dei dati che il dipendente sottoscrive in favore della scuola.

Circ. 8 -Verifica della certificazione verde COVID-19 del personale scolastico – disposizioni

N.B. – Secondo la nota M.I. 1260 del 30 agosto 2021, la verifica del possesso e validità del green pass sarà giornaliera, perchè secondo il garante privacy non si può sapere quando non è più valido il G.P.

Nota MI 1260 del 30 agosto 2021 – procedura controllo GP

Green pass, controllo a scuola: chi è escluso dall’obbligo della certificazione

Green pass, Consiglio di Stato favorevole: contrasta diffusione virus.

Nota MI 1260 del 30 agosto 2021 – procedura controllo GP

Le modalità con le quali effettuare le verifiche sono quelle indicate dal D.P.C.M. adottato ai sensi dell’art. 9, comma 10, del D.L. n. 52/2021, (ossia il D.P.C.M. 17/6/2021, art. 13) con la espressa previsione che “con circolare del Ministro dell’Istruzione possono essere stabilite ulteriori modalità di verifica”.

Allo stato, è pertanto nota solo la disciplina procedurale di cui all’art. 13 del D.P.C.M. 17/6/2021 che prevede la verifica effettuata mediante lettura del codice a barre bidimensionale, utilizzando esclusivamente l’applicazione mobile resa disponibile su apposita piattaforma interistituzionale (https://www.dgc.gov.it/web/app.html, ed esclude la raccolta da parte dei soggetti verificatori dei dati dell’intestatario della certificazione, in qualunque forma.

In tal senso, il parere tecnico del Ministero dell’Istruzione (Nota prot. 1237 del 13/8/2021) ha aggiunto che “non risulta necessario acquisire copia della certificazione del dipendente, a prescindere dal formato in cui essa sia esibita, ritenendosi sufficiente la registrazione dell’avvenuto controllo con atto interno recante l’elenco del personale che ha esibito la certificazione verde e di quello eventualmente esentato”.

Esclusi dall’obbligo del possesso del green pass saranno solo le persone esenti dalla campagna vaccinale in base a idonea certificazione rilasciata dalle autorità sanitarie in formato anche cartaceo che ha validità massima fino al 30 settembre; fino a tale data, sono pure validi i certificati di esclusione vaccinale già emessi dai Servizi sanitari regionali.

Il mancato rispetto del requisito è considerato assenza ingiustificata e a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso. Il Green pass non è previsto per studenti e studentesse.

Green pass, le esenzioni. FAQ UFFICIALE

L’obbligo della Certificazione verde COVID-19 non si applica per accedere alle attività e ai servizi sul territorio nazionale alle seguenti categorie di persone:

  1. ai bambini sotto i 12 anni, esclusi per età dalla campagna vaccinale;
  2. ai soggetti esenti per motivi di salute dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica. Fino al 30 settembre 2021, possono essere utilizzate le certificazioni di esenzione in formato cartaceo rilasciate, a titolo gratuito, dai medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi sanitari regionali o dai Medici di medicina generale o Pediatri di libera scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale, secondo le modalità e sulla base di precauzioni e controindicazioni definite dalla Circolare Ministero della Salute del 4 agosto 2021. Sono validi i certificati di esenzione vaccinali già emessi dai Servizi sanitari regionali sempre fino al 30 settembre.
  3. ai cittadini che hanno ricevuto il vaccino ReiThera (una o due dosi) nell’ambito della sperimentazione Covitar. La certificazione, con validità fino al 30 settembre 2021, sarà rilasciata dal medico responsabile del centro di sperimentazione in cui è stata effettuata in base alla Circolare del Ministero della Salute 5 agosto 2021.

Il testo definitivo del protocollo sicurezza

PIANO SCUOLA DEFINITIVO [21-22]

DECRETO LEGGE  GREEN PASS [111/2021]

Parere tecnico Ministero Istruzione

Il DS informa e sensibilizza: non si accede a scuola con temperatura oltre 37,5°C. Responsabilità dei genitori misurarla a casa ai figli

Non si va a scuola con una temperatura superiore ai 37,5 °C. La regola prevista per il nuovo anno scolastico è rimasta invariata rispetto a quello dell’anno scorso.

La misurazione della temperatura si dovrà fare a casa in modo individuale, da parte del personale scolastico e dei genitori per ciò che riguarda i minori.

Non solo obbligo mascherine dai sei anni in su e distanziamento, ma anche divieto di accesso o di permanenza ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5°C.

In ordine alla eventuale necessità di rilevazione a scuola della temperatura corporea, nulla varia rispetto al precedente anno scolastico e a quanto definito dal CTS nel Verbale n. 82 del 28 maggio 2020: “All’ingresso della scuola NON è necessaria la rilevazione della temperatura corporea. Chiunque ha sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37.5°C dovrà restare a casa. Pertanto si rimanda alla responsabilità individuale rispetto allo stato di salute proprio o dei minori affidati alla responsabilità genitoriale”.

Green pass, confermato: per CTS validità 12 mesi sia per vaccinati che guariti. Tampone resta a 48 ore

Autocertificazione Covid – 19

Inizio scuola 2021-alcune regole per la comunità scolastica-visitatori

Green pass (GP) scuola: cosa accade dal 1° settembre 2021

Green pass obbligatorio per docenti e personale: chi è esonerato da vaccino non dovrà effettuare un tampone ogni 48 ore.

Cartello obbligo GP-IC S.G.B.

Tutto il personale scolastico (ATA e docenti) dovrà possedere il Green pass, che costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle prestazioni lavorative. Il mancato rispetto del requisito è considerato assenza ingiustificata e a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione, né altro compensoAllo studio app per verificare il possesso della certificazione verde. Il Green pass non è previsto per studenti e studentesse. Restano tutte le disposizioni già in vigore: l’uso della mascherina è obbligatorio così come il distanziamento. Non si può accedere nei locali scolastici in caso di sintomatologia respiratoria o temperatura che supera i 37,5°C.

Green pass a scuola: a controllarli sarà una piattaforma informatica per aggirare i problemi di privacy.

La soluzione sarà, quindi, una piattaforma che si incrocerà con i dati in possesso del Ministero della Sanità e che restituirà la validità del Green pass senza specificare altro dato.

Possibile che, in attesa che la piattaforma velocizzi le operazioni, le scuole debbano inizialmente adoperarsi per il controllo manuale e giornaliero.

N.B. – Secondo la pronuncia della Corte europea dei diritti umani del 24 agosto 2021 <<l’Obbligo vaccinale diretto o indiretto e conseguenti sanzioni nei confronti di chi si reca al lavoro privo di vaccinazione o nel caso italiano di green pass o carta verde non compromettono diritti fondamentali>>.

Pertanto, la volontà politica europea è quella di indirizzare e sostenere i Paesi ad attuare misure finalizzate a rendere effettivo l’obbligo vaccinale tanto nella sua misura diretta, quanto nella sua misura indiretta con tutto ciò che ne può derivare, come già sostenuto da Papa Francesco per l’amore per il bene comune.

Adempimenti, provvedimenti per la ripartenza in sicurezza 2021-2022

Invito per le famiglie: Vaccinazione anti SARS Cov-2-COVID-19. Accesso libero giovani fascia di età 12-18 anni

Ricorso per abolizione Green pass, Tar Lazio: inammissibile, nessuna sospensiva. Al momento resta obbligo per docenti e Ata e le “assenze saranno ingiustificate”

 

PON – Avvisi interni

Proposte del DS per CDD e CDI: nuovi regolamenti, UdA e progetti

Proposta Nuovi regolamenti:

  1. INTEGRAZIONE al patto corresponsabilità IC SGB-emergenza Covid;
  2. Regolamento commissione mensa Infanzia
  3. REGOLAMENTO-MENSA INFANZIA-CIBO-DA-CASA-IC SGB
  4. Regolamento-minute-spese-2021
  5. REGOLAMENTO-PER-L’ACCOGLIENZA-DEGLI-ALUNNI-STRANIERI
  6. Regolamento-Fotocopie IC SGB
  7. REGOLAMENTO-DI-DISCIPLINA-ALUNNI-SCUOLA-PRIMARIA IC SGB
  8. Regolamento-anti-COVID-19 A.S 2021-2022-IC SGB
  9. REGOLAMENTO_SUL_CICLO_DI_GESTIONE_DELLA_PERFORMANCE IC SGB
  10. REGOLAMENTO CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO [CSS] IC SGB
  11. Nuovo regolamento inventari 2021
  12. REGOLAMENTO – DISCIPLINARE UTILIZZO INTERNET IC SGB
  13. Regolamento Privacy per il sito IC SGB
  14. Criteri-di-precedenza Primaria-in-caso-di-domande-eccedenti e formazione classi prime
  15. Regolamento-del-Consiglio-di-Istituto IC SGB
  16. Regolamento aggiornato per disciplinare gli OO.CC in modalità telematica IC SGB

Proposta al CdD di UdA e progetti

 

 

Inizio anno scolastico: per partire serenamente. Vademecum per l’utenza e il personale

FIRMATO_Informativa sul trattamento dei dati personali-Green pass

Circ. 1 – Informativa per avvio delle attività didattiche A.S. 2021-2022

Informativa del DS: Cura degli ambienti scolastici nel “Protocollo di avvio dell’A.S. 2021/2022”

News – Green pass e scuola in presenza – sicurezza e responsabilità

Bianchi: “In classe solo docenti con il green pass. Chi non lo ha è sospeso”.

“Abbiamo un set di regole chiare, che abbiamo ovviamente dato seguendo le indicazioni del Cts“.

Indicazioni che dicono in maniera molto evidente che tutti coloro che hanno un Green pass sono dentro la scuola, saranno presenti all’inizio della scuola a settembre, invece coloro che non hanno un Green pass, come dice la norma attuale, ovviamente saranno sospesi“, spiega il Ministro dell’Istruzione.

Infatti, nel decreto emanato dal Governo lo scorso 6 agosto, si legge: “Il mancato rispetto delle disposizioni è considerata assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato“.

Sostituzione del docente non vaccinato che avverrà appunto non prima dei 5 giorni, per non avere il “problema” di pagare contemporaneamente due docenti da pagare: il docente sospeso e il supplente.

C’è da dire che inoltre, come ha specificato la nota esplicativa del MI al protocollo di sicurezza, che solo chi non può avere la vaccinazione e dunque il green pass possono accedere a scuola.

Ministero Salute-Circolare Esenti-35309 del 4-8-2021

Ministero Interni-circolare green pass_10-08-2021

Verifica del GP, tramite apposita APP VerificaC19

Per saperne di più

Circolare del Ministero della Salute 28 giugno 2021 (Manuale d’uso per i verificatori VerifierApp “VerificaC19”)

 

Il DS informa: Protocollo M.I./OO.SS definitivo sicurezza 2021-2022-Azioni di supporto per avvio a.s. 21-22

PROTOCOLLO D’INTESA PER GARANTIRE L’AVVIO DELL’A.S. NEL RISPETTO DELLE REGOLE DI SICUREZZA PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DI COVID 19 (ANNO SCOLASTICO 2021/2022).

Green pass obbligatorio docenti e Ata (Ministro Bianchi): “Non è una misura punitiva. ma strumento fondamentale per tornare a scuola in sicurezza e  tutelare soprattutto i più fragili e la scuola stessa, bene collettivo che tutti siamo chiamati a difendere con responsabilità”.

Ritorno a scuola, non si accede con temperatura oltre 37,5 °C. Responsabilità dei genitori misurarla a casa ai figli….

Non si potrà accedere a scuola con una temperatura corporea superiore ai 37,5: la regola non cambia rispetto allo scorso anno. La misurazione della temperatura si dovrà fare a casa in modo individuale, da parte del personale scolastico e dei genitori per ciò che riguarda i minori.

A ricordarlo è il parere tecnico del ministero sul decreto legge 111 del 6 agosto: non solo obbligo mascherine dai sei anni in su e distanziamento, ma anche divieto di accesso o di permanenza ai soggetti con sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37,5 °C.

In ordine alla eventuale necessità di rilevazione a scuola della temperatura corporea, nulla varia rispetto al precedente anno scolastico e a quanto definito dal CTS nel Verbale n. 82 del 28 maggio 2020:

“All’ingresso della scuola NON è necessaria la rilevazione della temperatura corporea. Chiunque ha sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37.5°C dovrà restare a casa. Pertanto, si rimanda alla responsabilità individuale rispetto allo stato di salute proprio o dei minori affidati alla responsabilità genitoriale”.

NOTA M.I. 1237– Parere tecnico

Il green pass viene rilasciato nei seguenti casi:

– aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni;
– aver completato il ciclo vaccinale;
– essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti;
– essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

 

Intervista a Crepet: riconoscere il ruolo dei docenti e didattica in presenza

Intervista a Crepet: riconoscere il ruolo dei docenti e didattica in presenza

Il DS Informa: green pass obbligatorio dal 1° settembre 2021

Papa Francesco: “Vaccinarsi è un atto di amore universale: “l’amore è anche sociale e politico, c’è amore sociale e amore politico, ma è universale, sempre traboccante di piccoli gesti di carità personale capaci di trasformare e migliorare le società“: Amore per sé stessi, amore per familiari e amici, amore per tutti i popoli“. Collaboriamo gli uni con gli altri”.

Vaccinarci è un modo semplice, ma profondo di promuovere il bene comune e di prenderci cura gli uni degli altri, specialmente dei più vulnerabili. 

Green pass obbligatorio, sanzione da 400 a 1.000 € a docenti e ATA sprovvisti.

Una sanzione dai 400 ai 1000 euro al personale scolastico che sarà sprovvisto del green pass: lo precisa la nota tecnica M.I. 1237 del 13 agosto 2021 con la quale si forniscono indicazioni sull’applicazione dell’utilizzo della certificazione verde Covid 19 nelle scuole. Al momento, in base al decreto legge 111 del 6 agosto 2021, l’obbligo del green pass per il personale scolastico (docenti e ATA) è previsto dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione, tutto il personale scolastico del sistema nazionale di istruzione e universitario, nonché gli studenti universitari, devono possedere e sono tenuti a esibire la certificazione verde COVID-19.”

Nel paragrafo relativo al controllo del possesso della “certificazione verde COVID-19” si legge, infatti:

La violazione del dovere di possesso ed esibizione (comma 1) della certificazione verde è sanzionata in via amministrativa dai dirigenti scolastici, quali “organi addetti al controllo sull’osservanza delle disposizioni per la cui violazione è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro”.

Alla sanzione, che incide sul rapporto di lavoro, si somma, dunque, la sanzione amministrativa pecuniaria per la violazione dell’obbligo di possesso/esibizione“.

La nota precisa poi che “la sanzione – da 400 a 1000 euro – è comminata ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge n. 19/2020

Il mancato possesso della certificazione verde è, inoltre, qualificato come “assenza ingiustificata” e il personale scolastico che ne è privo non può svolgere le funzioni proprie del profilo professionale, né permanere a scuola, dopo aver dichiarato di non esserne in possesso o, comunque, qualora non sia in grado di esibirla al personale addetto al controllo.

Per il personale scolastico assente ingiustificato “a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato“.

Nuova Bozza Protocollo di sicurezza a.s. 2021-2022 – 13 agosto 2021

Protocollo di sicurezza 13 agosto, c’è accordo: arriva il “fondo tampone” per le scuole. Tutte le misure di sicurezza nella bozza.

Anche il personale vaccinato, si precisa, dovrà utilizzare la mascherina chirurgica.

Per il personale impegnato con bambini sotto i sei anni di età, è raccomandata una didattica a gruppi stabili (sia per i bambini che per gli educatori) e particolare attenzione ai dispositivi di protezione del personale scolastico che rimangono quelli previsti per l’a.s. 2020/20212.

Per il personale impegnato con bambini con disabilità, si prevede l’utilizzo di ulteriori dispositivi di protezione individuale (nello specifico, il lavoratore potrà usare, unitamente alla mascherina, guanti e dispositivi di protezione per occhi, viso e mucose).

È obbligatorio, per chiunque entri o permanga negli ambienti scolastici, adottare precauzioni igieniche e l’utilizzo di mascherina.

Cosa accade per gli alunni

A prescindere dalla situazione epidemiologica, il dispositivo di protezione respiratoria previsto per gli alunni è la mascherina di tipo chirurgico.

Nel rispetto di quanto previsto dall’art. 1, comma 2, lett. a) del D.L. 111/2021, viene stabilito che “è fatto obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i bambini di età inferiore ai sei anni, per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei predetti dispositivi e per lo svolgimento delle attività sportive”.

Le indicazioni per gli alunni di età compresa tra sei e undici anni sono le stesse degli altri studenti di età maggiore, mentre non è previsto l’uso delle mascherine per i bambini sotto i sei anni di età, vista l’età degli alunni e la loro necessità di movimento.

Ad un confronto con il Protocollo dell’AS 2020-2021 si rilevano due interessanti e significative NOVITA’ che ritroviamo nel punto f) e soprattutto j).

In particolare, nel punto f) si legge di richiedere al Ministero della Salute di garantire una corsia preferenziale per la vaccinazione del personale scolastico, attraverso degli accessi prioritari, al fine di ampliare la platea in possesso della certificazione verde; di assicurare un costante rapporto con le istituzioni scolastiche finalizzato anche alle procedure di tampone preventivo e di contact tracing in caso di possibile contagio e di rafforzare il collegamento istituzionale tra le istituzioni scolastiche e le strutture sanitarie pubbliche di riferimento anche attraverso l’istituzione di una rete di referenti COVID-19 presso i Dipartimenti di Prevenzione per gruppi d’Istituti nella gestione dei casi sospetti all’interno delle scuole.

Nel punto j) compare ufficialmente l’importante figura del REFERENTE SCOLASTICO COVID19 che ha operato per l’intero anno scolastico nella gestione della prevenzione dell’epidemia all’interno della scuola, dei casi verificatesi all’interno dei locali scolastici, curando l’informazione/la formazione, la tracciabilità e la relazione con i responsabili del Dipartimento di Prevenzione territoriali. Infatti, si legge di “favorire l’individuazione del Referente COVID d’Istituto come previsto dal rapporto ISS COVID-19 n. 58/2020, recante “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”.

Bozza Protocollo di sicurezza a.s. 2021-2022 – 13 agosto 2021

Edilizia scolastica, pubblicati i risultati dell’Avviso per il finanziamento di palestre e mense in otto regioni

Sono in tutto 403 gli interventi ammessi al finanziamento nell’ambito dell’Avviso pubblico da 125.860.806,73 euro da assegnare agli Enti locali di Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia per la messa in sicurezza di mense scolastiche e palestre, aree gioco e impianti sportivi adibiti a uso didattico.

A seguito dell’analisi delle candidature, sono stati ritenuti ammissibili al finanziamento 368 interventi per le palestre e 35 per le mense scolastiche.

La Sicilia è la Regione che ottiene più risorse, con uno stanziamento di 37.359.322,89 per 125 interventi, seguita dalla Campania con 35.620.353,26 euro per 111 interventi e dalla Puglia, alla quale saranno assegnati 22.004.923,25 euro per la realizzazione di 67 interventi.

Sono state presentate in tutto 1.196 candidature. L’86% per gli interventi su palestre, aree gioco e impianti sportivi adibiti a uso didattico, e il restante per le mense scolastiche.

Gli interventi saranno finanziati con i fondi Pon “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” e fanno parte della più ampia azione di riqualificazione degli edifici scolastici con l’obiettivo di migliorare la fruibilità degli ambienti, incentivare il tempo pieno e contrastare l’abbandono scolastico nelle Regioni del Sud.

Le graduatorie: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/decreto-direttoriale-n-246-del-13-08-2021

13 agosto: “Giornata internazionale dei mancini”

Il giorno, che onora la ‘sinistralità’ o il mancinismo, è stato osservato per la prima volta nel 1976 da Dean R. Campbell, il fondatore di Left-Handers International Inc., e da allora è stato celebrato ogni anno.

Un giorno per aumentare la consapevolezza sul mancinismo e sulle sfide dell’essere mancini in un mondo progettato (soprattutto dai produttori) per i destrimani.

Il 12 agosto è la Giornata Mondiale dell’elefante: World Elephant Day, il valore della biodiversità

Parliamo di inclusione partendo dagli elefanti, un animale in via di estinzione …

Il 2021 è stato un anno drammatico. Sia l’elefante di foresta che quello di savana sono stati nel 2021 per la prima volta inclusi nelle categorie di rischio più elevato nella lista rossa dell’Unione mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN). Secondo l’ultimo rapporto WWF la caccia illegale, la perdita di habitat e la crisi climatica sono tra le cause principali. Ogni anno il bracconaggio uccide 20 mila elefanti africani per il commercio illecito di avorio.

YUXI, CHINA - AUGUST 09: A herd of wild Asian elephants is seen at Yuanjiang County on August 9, 2021 in Yuxi, Yunnan Province of China. The herd of 14 wild Asian elephants began to return to its habitat. (Photo by Cui Yonghong/VCG via Getty Images)      Giornata Mondiale dell’elefante, ecco perché celebrarla

Oggi sono meno di 450 mila gli elefanti che sopravvivono in Africa. Sia l’elefante di foresta (Loxodonta africana) che quello di savana (Loxodonta cyclotis)sono stati nel 2021 per la prima volta inclusi nelle categorie di rischio più elevato nella lista rossa della IUCN, l’Unione mondiale per la Conservazione della Natura.

Comunità educante: La missione educativa della Scuola in un’UdA inclusiva …

La missione educativa di questa giornata, nel mondo e in maniera particolare nell’Italia della pandemia che ha dimenticato il gusto dell’esplorazione e del metodo scientifico, è connettere le persone alla natura attraverso esperienze di apprendimento uniche che coinvolgono le loro menti, toccano i loro cuori e li spingono ad abbracciare una gestione responsabile della terra (cittadinanza responsabile e sostenibile).

Il DS propone un’UDA inclusiva dedicata all’Elefante dal titolo “Tutti diversi, tutti uguali”, da realizzare durante l’a.s. 2021-22 nelle classi Seconde/terze della Primaria IC SGB.

Papa Francesco e la scomparsa di specie vegetali e animali

“Ogni anno scompaiono migliaia di specie vegetali e animali che non potremo più conoscere, che i nostri figli non potranno vedere, perse per sempre. La stragrande maggioranza si estingue per ragioni che hanno a che fare con qualche attività umana. Per causa nostra, migliaia di specie non daranno gloria a Dio con la loro esistenza né potranno comunicarci il proprio messaggio. Non ne abbiamo il diritto” scrive Papa Francesco dell’Enciclica Laudato sì.

Indicazioni del DS per il rientro a scuola aggiornate-campagna di informazione

Bozzaprotocollo-sicurezza 2021-2022 del 12-agosto 2021 

Circ. 137-informativa-a-personale-e-famiglie-su-Piano-scuola-D.M. 257-MI

Ritorno a scuola, tutto su green pass e non solo: il Ministero attiva area dedicata

Su #IoTornoaScuola saranno pubblicati i documenti e le notizie ufficiali del Ministero, le indicazioni sanitarie, gli aggiornamenti sui territori da parte degli Uffici Scolastici Regionali, le domande e le risposte più frequenti.

AREA M.I. DEDICATA 

Dal 26 agosto per le scuole è attivo il numero verde 800903080.

Il servizio raccoglie quesiti e segnalazioni sull’applicazione delle misure di sicurezza e fornisce alle istituzioni scolastiche assistenza e supporto operativo anche di carattere amministrativo.

L’Help Desk è attivo dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Ritorno a scuola, avviso per interventi di edilizia scolastica: candidature entro 13 agosto

Per il Comune di Manfredonia

Via libera a finanziamenti specifici, destinati agli Enti locali, per lavori di edilizia leggera e affitto di spazi in vista della ripresa delle lezioni per l’anno scolastico 2021/2022.

L’Avviso

Maggiori risorse saranno garantite, dunque, agli Enti locali sui cui territori sono presenti scuole con un più elevato numero di alunni. Ad esempio, a Comuni, Province, Città metropolitane ed Enti di decentramento regionale con popolazione scolastica oltre i 100.000 studenti sarà assegnato fino a un massimo di 2.000.000 di euro per affitti e noleggi e fino a 1.000.000 di euro per i lavori.

Saranno redatte tre diverse graduatorie: per gli affitti e relative spese di conduzione; per i noleggi e relative spese di conduzione; per i lavori di messa in sicurezza e adeguamento degli spazi e delle aule.

Le candidature, aperte il 6 agosto, potranno essere presentate sulla pagina dedicata entro le ore 15.00 del 13 agosto 2021.

AVVISO

 

Unione Micologica Italiana – corso di formazione per attestato …

Corso di Micologia – formazione per rilascio attestato …..

Conoscenza Micologica – Evento presso IC SGB

Patti educativi di comunità – cosa sono – importanza …

Per combattere l’analfabetismo emotivo: Scuola presidio di abilità sociali – UDA-Classi quinte-SE VUOI CHIAMALE EMOZIONI

30 luglio: giornata Internazionale dell’Amicizia, pane della Vita, in quanto genera il senso dell’altro ….

Per la Scuola, Comunità educante, un’altra occasione per educare alla reciprocità, all’alterità, all’umanità.

La Giornata Internazionale dell’Amicizia è un evento globale riconosciuto dalle Nazioni Unite per incoraggiare le persone a connettersi per relazionarsi, anche in maniera virtuale, con gli amici.

Infatti, le amicizie hanno un enorme impatto sulla salute mentale di ciascun individuo. Trascorrere del tempo con gli amici può efficacemente ridurre lo stress e la depressione e portare maggior felicità nelle nostre vite. I buoni amici possono fornire conforto e gioia e prevenire la solitudine e l’isolamento contribuendo, così, a migliorare lo stato complessivo della nostra salute.

Perché è stata inventata la giornata internazionale dell’amicizia

La giornata celebra il valore di uno splendido legame di amicizia indipendentemente dal genere, dalla religione e dalla casta. Si ritiene che l’amicizia sia fondamentale e imprescindibile per superare tutte le differenze culturali, politiche e religiose diffuse un poco in tutto il mondo.

Nel 1997, le Nazioni Unite hanno designato Winnie the Pooh, un personaggio immaginario molto noto ai bambini ma non solo a loro, come ambasciatore della Giornata dell’Amicizia.

La Giornata Internazionale dell’Amicizia è stata proclamata nel 2011 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con il l’idea che l’amicizia tra popoli, paesi, culture e individui possa ispirare e promuovere concretamente sforzi di pace e costruire ponti tra le comunità.

Inoltre, c’è un mese solo per l’amicizia: l’intero mese di febbraio è stato designato come mese dell’amicizia.

L’amicizia è una relazione a due vie: e la scuola? Un’UdA per la Primaria

L’amicizia è una relazione a due vie. È necessario, dunque, trascorrere un pò di tempo durante la Giornata internazionale dell’amicizia riflettendo su come sei come amico. È fondamentale che ascoltiamo e non giudichiamo. Gli amici si sostengono a vicenda nei momenti difficili; assicurati di controllare regolarmente con loro e presta attenzione a ciò che stanno dicendo. Le persone che coltivano relazioni positive sono spesso più felici, più sane e vivono più a lungo.

Prendersi cura degli altri è fondamentale per la nostra felicità

Prendersi cura degli altri è fondamentale per la nostra felicità, quindi, nel giorno dell’amicizia internazionale, fare qualcosa di speciale con i propri amici perché un amico è qualcuno che comprende il tuo passato, crede nel tuo futuro e ti accetta così come sei.

UDA sull’Amicizia-Primaria

 

Saluto del nuovo D.G. – USR puglia

Messaggio

“Chi si oppone al vaccino non ha il senso di comunità”(Il duro appello del sottosegretario Costa ai docenti).

Proposta PIANO SCUOLA rientro 2021

Collegamento a MAD IC SGB

NEWS: Avvisi STEM – RETE LOCALI ….

Avviso 1081213-05-2021-STEM

Nota MI 722 del 12-5-2021 – PNSD-STEM e STEAM misure attuazione anno 2021, Decreto MI 147 del 30 aprile 2021

Nota USR PU 13287.19-05-2021-PNSD-STEM

DECRETO DIRETTORIALE 201 del 20-07-2021-graduatoria STEM

Allegato 1 – Graduatoria_avv_10812_strumenti digitali_STEM

Nota 20531-21-07-2021-PNSD-STEM

PON, avviso realizzazione reti locali: info del DS

Avviso 20480 del 20-07-2021 – realizzazione reti locali nelle scuole

Nota USR Puglia 22100 del 22-07-2021-reti locali nelle scuole

Realizzazione di reti locali, cablate e wireless nelle scuole-come partecipare al bando

Puglia-reti locali graduatoria (6/10/2021)

Avvio a.s. 2021-2022: note organizzative e pedagogiche per una Scuola su misura

In quanto Comunità educante, il compito che spetta a ciascuno di noi (genitori, docenti, dirigenti, alunni, personale ATA) è quello di “cucire per ogni scuola un abito su misura e dentro ogni scuola, un abito su misura per ciascun alunno e adulto, come Quando un sarto fa un vestito […] lo adatta alla corporatura del cliente e se questo è grosso e piccolo, non gli fa indossare un abito troppo stretto…”. 

Tutto ciò a dire che, necessariamente, dobbiamo costituirci come “squadra professionale e relazionale” dentro ciascuna Scuola, come ha dimostrato la nostra Nazionale di calcio, soltanto formando una squadra in cui il Noi viene prima dell’Io, si potrà affrontare il difficile orizzonte che ci attende e a cui siamo tutti chiamati.

Avvio a.s. 2021-22. Nota di accompagnamento alle indicazioni del CTS del 12 luglio 2021 (verbale n. 34)

D.M. 188-del-21-6-2021-formazione obbligatoria per docenti-ai-fini-inclusione-degli-alunni-con-disabilità

Formazione obbligatoria di 25 ore per il personale docente impegnato nelle classi con alunni con disabilità, finalizzata all’inclusione scolastica dell’alunno con disabilità e a garantire il principio di contitolarità della presa in carico dell’alunno stesso.

Lo prevede il decreto 188, firmato dal Ministro Bianchi, e previsto dalla Legge di Bilancio 2021, che ha destinato uno specifico finanziamento di 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi di formazione obbligatoria del personale docente “non specializzato” impegnato nelle classi con alunni con disabilità.

Ai sensi dell’art. 1, gli interventi si articoleranno in unità formative che potranno essere sviluppate in:

  • formazione in presenza e/o a distanza,
  • sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione,
  • lavoro in rete,
  • approfondimento personale e collegiale,
  • documentazione e forme di restituzione/rendicontazione,
  • progettazione.

Per ciascuna unità formativa sarà necessario garantire un minimo di 17 ore di formazione in presenza e/o a distanza (punto a) e 8 ore di approfondimenti, con le modalità di cui ai punti da b) a f).

La partecipazione alle attività formative è obbligatoria non prevede esonero dal servizio.

Graduatorie d’Istituto 3^ fascia ATA 2021-2024

Decreto pubblicazione graduatorie definitive ATA 3^ fascia 2021-2024

Decreto-pubblicazione-grad.-provv.-ATA-3^- fascia_2021-2024

SONDAGGIO SULLA SODDISFAZIONE SCOLASTICA – IC SGB 2020-2021

  1. SONDAGGIO GENITORI IC SGB
  2. DOCENTI IC SGB
  3. PERSONALE ATA IC SGB
  4. ALUNNI IV e V Primaria IC SGB

Riapertura scuole: a settembre si continua con mascherine e distanziamento. Così il CTS nella riunione del 25 giugno.

FIRMATO_Relazione del DS al CDI_IC SGB_giugno 2021

8 luglio giornata mondiale del Mediterraneo – scrigno della biodiversità

Il Mare Nostrum, “Un mare … d’aMare”

Isola di Skiathos  Giornata Mondiale del Mar Mediterraneo

La Giornata internazionale del Mar Mediterraneo si celebra l’8 luglio, occasione scelta nel 2014 per aumentare la consapevolezza a livello globale sullo stato di salute del Mare Nostrum e sui pericoli che lo minacciano.

Il Mediterraneo – che letteralmente significa “in mezzo alle terre”-  è uno scrigno della biodiversità marina del nostro Pianeta perché, pur avendo solo una superficie di circa l’1% di tutti gli oceani, ospita oltre 12.000 specie marine, tra il 4 e 12% della biodiversità marina mondiale (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).  Tuttavia, questo patrimonio è messo in seria difficoltà da diversi fattori. ….

Didattica: obiettivi educativi principali per i nostri alunni

  1. Adottare una nuova prospettiva incoraggiando le persone a pensare a cosa significa l’acqua per tutti e perché la apprezzano molto;
  2. Consapevolezza da promuovere nelle nostre aule. Molte persone non si rendono conto della profusione di creature viventi e habitat la cui bellezza è pari solo alla diversità che accolgono i nostri fiumi e i nostri mari, né l’impatto delle nostre azioni su queste risorse;
  3. Cambiare le nostre abitudini di cittadini ed essere incoraggiati a diventare i guardiani delle nostre acque per preservarle per le generazioni future (cittadinanza attiva, responsabile e sostenibile, cioè capace di futuro);
  4. Maturare una vera conversione ecologica per celebrare la riconciliazione con la Natura e il futuro dell’Umanità.

News IC SGB

Privacy scuola, Garante: per la Dad non si richiede consenso a docenti, studenti e genitori. Relazione 2020

Cyberbullismo, un video del Garante della Privacy spiega ai ragazzi come difendersi

Anno di prova e formazione 2020-2021: atto finale

UDA MARISA CASTIGLIEGO: viaggio nell’antico Egitto

Unità di apprendimento-Irene Marseglia: l’orologio

Avvisi vari per il personale scolastico

Se un collaboratore scolastico non effettua l’attività di pulizia può essere licenziato per scarso rendimento

Circ. 135 – Indicazioni per l’invio di atti e istanze alla RTS di Foggia

Assentarsi dal luogo di lavoro in modo ripetuto seppur per brevi periodi è possibile, ma serve autorizzazione scritta

Sistema zerosei

Rif. nota prot. m_pi.AOODGOSV 8249 del 15-04-2021 – azione di diffusione e consultazione sul documento base delle Linee pedagogiche per il sistema integrato “zerosei”. Incontro territoriale Puglia – giovedì 27 maggio 2021 ore 15.00. Pubblicazione materiali

Nomine in ruolo personale docente su GM e GAE– Anno scolastico 2021/22

5 Oceani

Gli oceani della Terra sono ufficialmente diventati 5

UDA_Civicamente-in-quinta primaria

collaboratore scolastico si rifiuta di pulire: sì al licenziamento. Sentenza Cassazione

[INFORMAZIONI SINDACALI] ALL’ALBO SINDACALE E AI DOCENTI DI RELIGIONE CATTOLICA – COMUNICATO OO.SS. UNITARIO

COMUNICATO UNITARIO 18-06-2021MANIFESTO INSEGNANTI DI RELIGIONE (IRC)

Festa di fine anno 20-21 – Plesso Infanzia S. Salvatore

Per far crescere e rafforzare il senso di Comunità educante

Patti educativi di comunità

FIRMATO_P.I. (ex PAI) – IC SGB 2021-2022

EVENTO GREEN – PLESSO SCALORIA-LA POTATURA DEGLI ALBERI, UN ATTO DI AMORE PER MADRE NATURA

Festa di congedo alunni ultimo anno di scuola Infanzia Scaloria

Proposta formativa docenti-COMUNICAZIONE MOOC FUTURE LABS-2021

Progetto: Creativ Learning – amo ciò che mangio 4.0

UDA_Civicamente-in-quinta primaria

Gli oceani della Terra sono ufficialmente diventati 5

Puglia: calendario scolastico 2021-2022

La Regione Puglia non ha ancora emanato la delibera per l’approvazione del nuovo calendario scolastico 2021/2022 per le scuole di ogni ordine e grado della regione.

Calendario scolastico 2021-22 in Puglia

Educazione civica, “RegoliamoCi”, Unità di Apprendimento su emozioni e l’importanza delle regole. Primaria

Il tema delle emozioni è sempre attuale, per cui è il tema centrale di questa Unità di Apprendimento di durata annuale, correlata al nuovo insegnamento di educazione civica e pensata per andare incontro ai bisogni formativi e affettivi degli alunni di classe seconda di scuola primaria, rientrati a scuola dopo molti mesi di lockdown e provati dalla nuova situazione scolastica dovuta all’emergenza Covid.

Il percorso didattico verte intorno alle emozioni di base (allegria, tristezza, rabbia, paura, calma)……

L’Unità di Apprendimento “RegoliamoCi”, connessa all’area tematica COSTITUZIONE dell’insegnamento di educazione civica, nasce con l’intento di aiutare gli alunni a comprendere l’importanza delle regole e a individuarne alcune da condividere e rispettare all’interno del gruppo classe. Parte delle attività proposte verte anche sul tema delle nuove regole da rispettare in seguito alla pandemia da Covid-19.

Nella situazione imposta dall’emergenza sanitaria, infatti, le regole per la sicurezza collettiva che prevedono una maggiore attenzione alle norme igieniche e al distanziamento sociale ha, in effetti, reso più necessario il lavoro sulle regole, anche per aumentare l’aderenza spontanea ad esse da parte dei bambini, che talvolta possono manifestare rifiuto o stanchezza. Non manca l’approccio ludico-laboratoriale: in occasione della giornata internazionale della pulizia delle mani, ad esempio, si propone la costruzione di un simpatico minibook sull’importanza di lavare le mani.

Il percorso didattico parte dalla riflessione sull’importanza delle regole, attraverso la lettura, il commento e la scrittura di un finale immaginario per la storia “Il paese senza regole”. Si passa poi attraverso la riflessione collettiva sulla classe ideale attraverso la costruzione di una carta a T, in cui i bambini indicano con brevi frasi cosa vedono e cosa sentono nella loro classe ideale. Da queste frasi si passa, infine, ad estrapolare le regole utili per ottenere la classe desiderata. Il percorso termina con la produzione di cartelloni e l’attribuzione dell’incarico di custode a ognuno dei bambini a rotazione.

UDA RegoliamoCi

UDA – Emozioni a colori (ED. CIVICA)

Sostegno studenti, le ore previste del PEI si possono aumentare ma non diminuire. Sentenza rivoluzionaria

Arriva dal TAR del Lazio una sentenza (10 giugno 21) esemplare destinata a segnare la futura giurisprudenza in materia di attribuzione delle ore agli alunni con disabilità.

La novità normativa su cui il TAR Lazio è stato chiamato a decidere circa la sua interpretazione è l’art. 10 del D.lgs. 66/2017, che prevede, nello specifico, che l’individuazione e l’assegnazione delle ore di sostegno debba avvenire, da parte del dirigente scolastico, “[…] sulla base del PEI di ciascun alunno, raccolte le osservazioni e i pareri del GLI, sentito il GIT, tenendo conto delle risorse didattiche, strumentali, strutturali presenti nella scuola, nonché della presenza di altre misure di sostegno, al fine di realizzare un ambiente di apprendimento favorevole allo sviluppo dell’autonomia delle bambine e dei bambini, delle alunne e degli alunni, delle studentesse e degli studenti con accertata condizione di disabilità in età evolutiva ai fini dell’inclusione scolastica […]

 

Efficacia dell’educazione motoria

Educazione motoria, rendimento scolastico e i danni della vita sedentaria

Circolare 136 – uscita anticipata 11 giugno

Per docenti e ATA: Indicazioni per invio atti e istanze alla Ragioneria dello Stato – Foggia

Circ. 135 – Indicazioni per l’invio di atti e istanze alla RTS di Foggia

8 giugno: Giornata Mondiale degli Oceani-La vita e mezzi di sussistenza

Oceans Day 2021, la campagna dell’Onu per la Giornata Mondiale degli Oceani. L’8 giugno si celebra l’Oceans Day, la Giornata Mondiale degli Oceani istituita dal 1992 e ufficialmente riconosciuta dall’Onu dal 2008.

La nostra responsabilità richiede un appello: “Salviamo i mari da plastica e riscaldamento”, perché sono la nostra fonte di vita e perché vogliamo essere Scuola Green..

La Giornata mondiale degli Oceani 2021 è dedicata al tema “Vita e mezzi di sussistenza”.

Lo scopo della Giornata è comunicare all’umanità l’importanza dell’oceano, mobilitare e unire la popolazione mondiale in un progetto per l’amministrazione e l’utilizzo sostenibile degli oceani del Pianeta Terra.

mareL’oceano copre la superfice terrestre per oltre il 70%. È la nostra principale e più importante fonte di vita, che contribuisce a sostenere l’umanità e quello di ogni altro organismo sulla terra grazie alla inesauribile fonte di ricchezza.

L’oceano produce, infatti, almeno il 50% dell’ossigeno utilizzato dal pianeta, permette di vivere alla maggior parte della biodiversità terrestre (non solo marina, dunque) ed è la principale fonte di proteine ​​per molto più di un miliardo di donne e uomini che abitano il nostro splendido pianeta. Per non parlare del fatto che l’oceano è importantissimo per l’economia del pianeta se si considera la circostanza che oltre 40 milioni di individui sono impiegati nelle industrie oceaniche e che in prospettiva questo numero è destinato ad aumentare entro il 2030.

Nonostante tutti i suoi benefici, l’oceano ha ora bisogno di sostegno.

Ma, in che modo celebrare la Giornata mondiale degli Oceani 2021?

Come in ogni grande evento celebrativo delle Nazioni Unite, anche i singoli cittadini hanno ruolo. Esiste una serie di azioni a portata di tutti, da mettere in campo senza attendere i grandi proclami politici o piani intergovernativi. Buone pratiche che possono essere replicate e diffuse, stimolando la condivisone della sostenibilità. Ne abbiamo raccolte alcune che possono dare una mano a quanti vogliano fare qualcosa di concreato per la Giornata mondiale degli Oceani 2021 e non solo.

  1. INFORMARSI – La sensibilizzazione passa per la conoscenza. Comprendere il problema costruisce già un primo passo. Le Nazioni Unite hanno organizzato un grande evento digitale per raccontare, assieme a ricercatori, attivisti e organizzazioni, il mondo marino, dalle ultime scoperte oceaniche al rapporto complesso con l’umanità. Ma in maniera ancora più semplice e diretta è possibile informarsi attraverso i tanti film e documentari prodotti sul tema e disponibili oggi sulle principali piattaforme di streaming.
  2. CONSUMARE IN MODO SOSTENIBILE – C’è chi sostiene che l’attuale modello di consumo non possa dar spazio a opzioni realmente sostenibili. Si può però optare per scelte a minor impatto, evitando – a livello alimentare – specie ittiche sovrasfruttate. Un aiuto arriva dalla guida del WWF. Il documento attraverso colori diversi (blu, verde, giallo, rosso) mostra l’impatto della pesca industriale sulle singole specie di pesce e sull’ambiente, tenendo conto anche dell’efficacia o meno delle regolamentazioni vigenti. E aiutando in questo modo il consumatore ad orientarsi. Più in generale vale invece la regola di evitare beni che contribuiscono a danneggiare le popolazioni marine, come gioielli in corallo o prodotti a base di squalo.
  3. RIDURRE L’USO DELLA PLASTICA – Il materiale di per sé non ha connotazioni negative, ma la cattiva gestione dei suoi rifiuti è divenuta un problema enorme, soprattutto per spiagge e mari. Alla scontata raccomandazione di fare a meno, quando possibile, di prodotti usa getta, si possono accostare scelte di acquisto più consapevoli che premino materiali biodegradabili, naturali o ottenuti da riciclo dei rifiuti marini. Un esempio? Gli occhiali da sole del marchio tedesco Uvex Ocean P realizzati a partire dalle vecchie reti da pesca abbandonate. La tavola da surf della Bloom, creata con bioplastica algale. O ancora i secchielli e i rastrelli da spiaggia prodotti da Mondo con materiale riciclato proveniente dalla filiera alimentare pre-consumo.
  4. PRENDERSI CURA DELLA NATURA – La regola d’oro è non lasciare rifiuti sulla spiaggia. Si può andare ancora oltre, partecipando a iniziative di pulizia collettiva.

OCEANO-UNITÀ-DI-APPRENDIMENTO-SCUOLA-PRIMARIA

Novità formative: proposte del DS

Modello per reclamo (entro 10 g)-Mobilità 2021

 

5 giugno: giornata mondiale dell’ambiente. L’IC S. G. Bosco è per il Sistema Terra perché comunità educante

Giornata mondiale dell&#39;ambiente5 giugno: Giornata Mondiale dell&#39;Ambiente. Lotta alla plastica « 3B Meteo

Giornata Mondiale dell’Ambiente 2021. Dal 1974, ogni anno il 5 giugno ricorre un appuntamento che impegna i governi, le imprese e i cittadini alla tutela del Pianeta. Oggetto della 47esima edizione, che darà anche il via al Decennio delle Nazioni Unite, è il ripristino dell’ecosistema. Un obiettivo globale, da realizzare entro il 2030, prima che sia troppo tardi.

Il World Environment Day vuole ispirare un cambiamento globale e collettivo positivo su tutti i temi ambientali. Punta a spingere gli individui a pensare in maniera più consapevole al modo in cui consumano; a coinvolgere le imprese a sviluppare modelli economici e produttivi sempre più green.

Tutto sulla Giornata mondiale della Biodiversità  

Giornata mondiale della Terra: cos’è e perché si celebra

“Questo è il nostro momento. Non possiamo tornare indietro nel tempo. Ma, possiamo coltivare alberi, rendere più verdi le nostre città, rinaturalizzare i nostri giardini, cambiare la nostra dieta e pulire i fiumi e le coste. Siamo la generazione che può fare pace con la natura. Diventiamo attivi, non ansiosi. Siamo audaci, non timidi. #GenerationRestoration”.

Giornata mondiale dell’ambiente 2021: ripristiniamo gli ecosistemi

Per salvare il Pianeta e la biodiversità e per la transizione ecologica urge una vera conversione ecologica (diagenesi culturale).

Percorsi di Educazione Civica

Percorsi di Educazione Civica – Infanzia e Primaria

RiGenerazione Scuola e Piano Transizione ecologica: “Dobbiamo passare dal concetto della resilienza a quello della rigenerazione, non dobbiamo più pensare a come sopravvivere ma a come rinascere”.

“Gli obiettivi fondamentali dell’iniziativa RiGenerazione Scuola sono tre, per un nuovo alfabeto ecologico ed educativo:

  1. sociali (recuperare la socialità, superare il pensiero antropocentrico, maturare la consapevolezza del legame tra solidarietà ed ecologia),
  2. ambientali (maturare la consapevolezza dei diritti ecologici di tutti gli esseri viventi, diventare consapevoli che i problemi ambientali vanno affrontati in modo sistemico),
  3. economici (conoscere la bioeconomia, il sistema dell’economia circolare, acquisire la consapevolezza che gli sconvolgimenti climatici sono anche un problema economico).

I 4 pilastri su cui si fonda il piano sono 4 rigenerazioni: dei saperi, dei comportamenti (educazioni), delle infrastrutture e delle opportunità”.

 

Piano Scuola Estate 2021: rilevazione dei fabbisogni e del grado di partecipazione entro il 7 giugno

Avviso-genitori-monitoraggio-piano-scuola-estate-2021

Infografica-Piano-scuola-estate-2021

Piano Scuola Estate – un ponte per il nuovo inizio

Circolare 133 – rilevazione dei fabbisogni e del grado di partecipazione – Piano Scuola Estate

Piano scuola estate 2021 – rilevazione bisogni formativi alunni I.C. San Giovanni Bosco

Manifestazione di interesse per progetti estivi per i docenti dell’ I.C. San Giovanni Bosco

Scrutini 2021, possono svolgersi in presenza o a distanza. NOTA Ministero: “Anche i docenti hanno necessità di recuperare relazionalità”

Nota MI 823 del 28 maggio 2021

Modello di verbale scrutinio Primaria

Alcune linee di indirizzo per scrutinio finale Primaria

Inclusione a scuola è anche questione di parole. Non c’è l’alunno “diversamente abile”, ma “con disabilità

Il Professor Luigi D’Alonzo (Ordinario di Pedagogia Speciale presso l’Università Cattolica di Milano e Presidente della SiPeS) ha posto l’accento sul concetto di disabilità e di come a l’uso inappropriato di alcuni termini possa ledere la dignità umana, facendo riferimento ad alcuni principi della Convenzione dell’ONU del 2006 in tema di disabilità:

In questi anni abbiamo capito molte cose ed in particolare si è intuito come il rispetto della dignità della persona sia un prerequisito indispensabile per poter agire e favorire processi educativi e didattici per ogni allievo presente a scuola. La dignità della persona si promuove, però, anche attraverso il corretto utilizzo delle parole. In alcuni territori scolastici della Regione Lombardia per riferirsi agli allievi con disabilità si utilizza spesso il termine DVA (diversamente abile), una sigla che a mio avviso è molto lontana da quella cultura inclusiva di cui tutti dovremmo essere orgogliosi. L’uso di questo termine, oltre a non essere rispettoso della dignità delle persone, risulta improprio. Le persone con disabilità sono diverse e hanno abilità differenti come tutti; sono uomini e donne, ragazze e ragazzi, bambini e bambine che hanno dei deficit più o meno gravi più o più meno evidenti. L’allievo con disabilità, come recita la convenzione ONU, è persona con disabilità “.

 

News

Sistema 0-6 anni: linee pedagogiche-Incontro:

23 maggio, la giornata della legalità: una manifestazione per commemorare le vittime delle stragi mafiose del ’92

In questa giornata dalla valenza educativa e conoscitiva, sarà celebrato “Il coraggio di ogni giorno”, l’impegno di tutti i cittadini che in questi mesi di emergenza del Paese, con impegno e sacrificio, hanno operato per il bene della collettività. Ognuno di noi dovrebbe metabolizzare il Decalogo della Legalità e assumere il ruolo di Sentinella della Legalità, ogni giorno con il rispetto delle persone, dell’ambiente, delle regole nel segno della Reciprocità ed essere liberamente Responsabili.

Giornata della legalità – 23 maggio

In funzione degli adempimenti pedagogici di fine anno

“La valutazione è una forma di intelligenza pedagogica” (Bruner) e come tale un atto educativo rivolto prettamente al soggetto, uno strumento per orientare e formare”. La valutazione è un processo che accompagna l’alunno e il docente per l’intero percorso formativo, perseguendo l’obiettivo di contribuire a migliorare i livelli di conoscenza e conseguire il successo formativo. La valutazione è un elemento pedagogico fondamentale della progettualità didattica, in quanto permette di seguire i progressi dell’alunno rispetto agli obiettivi e ai fini da raggiungere: il sapere, il saper fare e il saper essere.

Il sapere riguarda l’acquisizione dei contenuti disciplinari, il saper fare la capacità di trasformare in azione i contenuti acquisiti e il saper essere la capacità di tradurre conoscenze e abilità in comportamenti razionali. I processi valutativi, correlati al profilo dell’alunno persona al
termine del primo ciclo, così come delineato nelle Indicazioni Nazionali per il curricolo, e funzionali alla certificazione delle competenze, non possono prescindere da:

un approccio pedagogico e antropologico che cura la centralità della persona che apprende

– attenzione alla relazione educativa -metodi didattici capaci di attivare pienamente le energie e le potenzialità di ogni bambino e ragazzo -riconoscere e a valorizzare apprendimenti diffusi – attenzione ai nuovi media Essi sono, dunque, agiti all’interno di un contesto scolastico in cui trova piena promozione la centralità della persona. Tale contesto è la scuola vissuta come comunità educativa, aperta anche alla più larga comunità umana e civile, capace di includere le prospettive locale, nazionale, europea e mondiale La valutazione rientra nella funzione docente nella dimensione INDIVIDUALE e COLLEGIALE. Il docente, infatti, nel quadro dei criteri deliberati dagli organi collegiali, ha la responsabilità della valutazione, cura la documentazione, sceglie i relativi strumenti. La valutazione precede, accompagna e segue i percorsi curricolari. Attiva le azioni da intraprendere, regola quelle avviate, promuove il bilancio critico su quelle condotte a termine. Assume una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento/insegnamento e di stimolo al miglioramento continuo. La valutazione è, infatti, finalizzata al miglioramento:
– degli apprendimenti;
– dell’offerta formativa;
– del servizio scolastico;
– delle professionalità.

La Valutazione nella Scuola Primaria
La valutazione nella scuola primaria prevede un impianto valutativo che supera il voto numerico su base decimale nella valutazione periodica e finale e consente di rappresentare gli articolati processi cognitivi e meta-cognitivi, emotivi e sociali attraverso i quali si manifestano i risultati degli apprendimenti. Il voto viene sostituito con una descrizione autenticamente analitica, affidabile e valida del livello raggiunto in ciascuna delle dimensioni che caratterizzano gli apprendimenti.
La valutazione assume sempre di più un carattere formativo/educativo perché le informazioni rilevate sono utilizzate per adattare l’insegnamento ai bisogni educativi di tutti e di ciascun alunno. Perrenoud definisce la valutazione realmente formativa come quella che permette di conoscere meglio l’alunno al fine di aiutarlo meglio.
La valutazione periodica e finale è coerente con gli obiettivi di apprendimento e i traguardi previsti dalle Indicazioni e declinati nel curricolo e nella programmazione annuale della singola classe.
Le Indicazioni Nazionali – come declinate nel Curricolo di Istituto e nella programmazione annuale della singola classe -, infatti, costituiscono il documento di riferimento principale per individuare e definire il repertorio degli obiettivi di apprendimento, oggetto della valutazione periodica e finale di ciascun alunno in ogni disciplina. Gli obiettivi di apprendimento individuano campi del sapere, conoscenze e abilità ritenuti indispensabili al fine di raggiungere i traguardi per lo sviluppo delle competenze.
Gli obiettivi descrivono manifestazioni dell’apprendimento in modo sufficientemente specifico ed esplicito da poter essere osservabili.

Gli obiettivi contengono sempre SIA IL PROCESSO COGNITIVO che gli alunni devono mettere in atto, SIA IL CONTENUTO disciplinare al quale l’azione si riferisce.
I docenti valutano, per ciascun alunno, il livello di acquisizione dei singoli obiettivi di apprendimento individuati nella progettazione annuale e appositamente selezionati come oggetto di valutazione periodica e finale, con l’intenzione promozionale e di valorizzazione delle risorse messe in campo..

L’albero della legalità

Ci sono valori che la scuola deve custodire e insegnare. Valori che conquistano i bambini, che in Giovanni Falcone e Paolo Borsellino vedono due paladini. Noi abbiamo deciso di fare della GIORNATA DELLA LEGALITA’ un’occasione di incontro e di condivisione.

Il progetto di Educazione Civica “ L’ALBERO DELLA LEGALITA” delle classi 4A, 4B, 4C e 4D, con l’ins. Castigliego Marisa e le docenti di sostegno, nasce su questa impronta e mira a sensibilizzare gli alunni sui temi della legalità, a formare il cittadino nel quadro dei principi della Costituzione, a conoscere le regole che permettono il vivere in comune, a educare alla solidarietà e alla tolleranza, a trasmettere valori e modelli culturali di contrasto alle mafie e a sviluppare le capacità di collaborare e dialogare.

Nel ricordo dei due grandi magistrati, noi vogliamo lasciare nel giardino della nostra scuola una traccia per sempre: l’albero della legalità, un albero sui cui rami crescono pensieri e parole…parole che non moriranno mai come le idee di Falcone e Borsellino.

Progetto di educazione civica – l’albero della legalità

Novità – PNSD – STEM – e-Policy ….

Nota_MI_722_12_05_2021-(PNSD). Misure di attuazione per l’ anno 2021

PNSD. Webinar per la presentazione delle candidature avviso 10812

Avviso 10812.13-05-2021-spazi laboratoriali per STEM

Nota MI 10966 del 14-5-2021-Protocollo d’intesa 785 del 22 -1-2021 competenze digitali 

Nota Mi 1148 del 10-05-2021 (e-Policy del progetto Generazioni Connesse)-Azioni di educazione ad un uso corretto e consapevole della Rete

Nota USR 13241.18-05-2021-ePolicy generazioni connesse

Nota USR PU 13287 del 19-05-2021-PNSD misure 2021

Adempimenti di fine anno scolastico

Adempimenti di fine anno scolastico per la Primaria: modello relazione finale

Nota USR 13399.19-05-2021-scrutini finali 2021

OM 159-del-17-maggio-2021-scrutini-finali-2020-2021

Educazione civica: rendicontazione di un ciclo di attività sostenibili

Il Service-Learning-Educazione civica attraverso azioni dirette….UdA – IC SGB

Come proporre e valutare l’educazione civica nella scuola dell’Infanzia

Attività di educazione – Plesso Infanzia Scaloria

Plesso S. Salvatore – educare alla socialità con PICNIC all’aperto nel Cortile

Plesso Infanzia Scaloria: L’amore e la cura danno sempre buoni frutti

Giornata mondiale delle api – tutela strategica della biodiversità

Giornata mondiale contro l’omofobia

«Assoluto rifiuto di ogni forma di discriminazione e intolleranza» e riaffermare la centralità del principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea», contro l’omofobia*, la transfobia** e la bifobia***: «La società è arricchita dal contributo delle diversità. Le violenze a singoli oltraggiano la libertà di tutti».

«Rispetto per la dignità umana, sempre e ovunque»

«Le attitudini personali e l’orientamento sessuale non possono costituire motivo per aggredire, schernire, negare il rispetto dovuto alla dignità umana, perché laddove ciò accade vengono minacciati i valori morali su cui si fonda la stessa convivenza democratica. La società viene arricchita dal contributo delle diversità. Disprezzo, esclusione nei confronti di ciò che si ritiene diverso da sé, rappresentano una forma di violenza che genera regressione e può spingere verso fanatismi inaccettabili. La ferita inferta alla singola persona offende la libertà di tutti». E, purtroppo, «non sono pochi gli episodi di violenza, morale e fisica che, colpendo le vittime, oltraggiano l’intera società. Solidarietà, rispetto, reciprocità, senso e bisogno dell’altro e dell’incontro, inclusione, come ha dimostrato anche l’opera di contrasto alla pandemia, sono vettori potenti di coesione sociale e di sicurezza, nonché di grandezza e grande bellezza, da conquistare ogni giorno».

*Con il termine “omofobia” si indica genericamente un insieme di sentimenti, pensieri e comportamenti avversi all’omosessualità o alle persone omosessuali.

**Con transfobia si intende un insieme di stigmatizzazioni e pregiudizi discriminatori nei confronti delle persone  transgender e transessuali o della transessualità in generale. La transfobia può includere paura, avversione e odio, provati o espressi nei confronti di persone che non si conformano alle aspettative sociali di genere e può portare a comportamenti discriminanti nella società o nel lavoro, negazione di diritti, come il diritto di asilo, fino a manifestazioni di aggressività violenta e violenza sessuale.

***La bifobia è un termine usato per descrivere l’avversione verso la bisessualità e i bisessuali come gruppo sociale o come individui. Persone di qualsiasi orientamento sessuale possono provare tali sentimenti di avversione. Come fonte di discriminazione, la bifobia si basa sugli stereotipi negativi sui bisessuali.

Diritti e doveri: per la funzione educativa alla legalità

Licenziamento ……. per falsificazione certificati medici

Alunno precipitato dalle scale della scuola-maestre collaboratrice condannate per mancanza di vigilanza

Dovere e non solo diritto del lavoratore informarsi sulla normativa e sui propri diritti e doveri. Sentenza

6 mesi di reclusione a genitore per offese e minacce a docente, pubblico ufficiale

La Festa dell’Europa

Proposte formative del DS per i docenti sulla valutazione Primaria

Presentazione_App_Recyclearn – educazione per la sostenibilità – Scuola Green

Progetto PON-Saltando e giocando-motoria dance-Yoga-musica

Piano Scuola-i Patti di comunità

Circ. 123-Pediculosi, controllo e vigilanza …

Circ. 124_rimodulazione orario attività 13 maggio per assemblea sindacale

Progetto extracurricolare-Riciclando con Fantasia-S. Salvatore

Rifondare una nuova cultura della valutazione, in classe, a scuola …

Scrutini 2021, le indicazioni del Ministero – alunni con disabilità o con DSA: Nota MI 699 del 6 maggio 2021 – valutazione periodica e finale primo e secondo ciclo

Proposte formative del DS per i docenti sulla valutazione Primaria

Riflessioni sulla valutazione

 

INVALSI Primaria: info utili

Prove Invalsi primaria, al via dal 5 maggio: date e info utili

Circ. 116-Corso_Nuovo PEI-del Ministero Istruzione

 

Piano Scuola estate 2021: per docenti, ATA, genitori …

La scuola d'estate: piano da 510 milioni per lingue, musica, sport, digitale, arte, laboratori per le competenze - Professionisti Scuola

Il 5 maggio, alle ore 14.30, si svolgerà il primo webinar sul nuovo avviso “Apprendimento e socialità”, le cui candidature dovranno essere presentate entro il 21 maggio 2021, per illustrare le modalità di candidatura da parte delle scuole. La partecipazione al webinar organizzato dal Gruppo PON è gratuita ed è aperta a tutto il personale scolastico interessato nei limiti dei posti disponibili.

Piano scuola d’estate, da 30 a 100 € – i compensi lordi (possibili) per il personale scolastico

Piano scuola estate- La scuola d’estate sarà strutturata in tre fasi:

  1. GIUGNO 2021: rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e relazionali
  2. LUGLIOAGOSTO 2021: rinforzo e potenziamento delle competenze disciplinari e di socialità
  3. SETTEMBRE 2021: introduzione al nuovo anno scolastico.

Azioni di rinforzo mirate: Italiano e Matematica per i più piccoli.

Misure Piano scuola estate 2021

Scuola d’estate-quali attività da giugno a settembre. Compensi

Circolare MI 643 del 27 aprile 2021

Collegamento con il Ministero Istruzione

Piano scuola estate-avviso PON

Avviso scuola d’estate 9707 del 27-4-2021

Scuola d’estate-quali attività da giugno a settembre

La sezione dedicata sul sito del Ministero

Informativa per CdD – PIANO SCUOLA 2021

Progetto PON-Saltando e giocando-motoria dance-Yoga-musica

Piano Scuola-i Patti di comunità

Paradigma dell’INCLUSIONE: Cos’è una scuola inclusiva?

Dall’integrazione alla cultura dell’inclusione nella scuola italiana: dal comportamentismo al costruttivismo e connettivismo sociale; dal paradigma della selezione ai paradigmi dell’informazione e dell’interpretazione …

Il concetto di inclusione nella scuola italiana è relativamente recente e rappresenta l’ultima tappa dell’evoluzione nel dibattito sulla pedagogia inclusiva. Per comprendere l’attuale fase nella scuola italiana, occorre partire da un importante chiarimento, integrazione non è sinonimo di inclusione, rappresentando due scenari educativi molto diversi.

L’integrazione scolastica può essere letta come l’obiettivo di una strategia didattica per la partecipazione e il coinvolgimento delle persone con disabilità. Con il termine inclusione”, ci si riferisce, invece, a una strategia finalizzata alla partecipazione e al coinvolgimento di tutti gli alunni, con l’obiettivo di valorizzare (ex-ducere) al meglio il potenziale (talenti) di apprendimento dell’intero gruppo classe. Con il passaggio dall’integrazione all’inclusione si sposta, quindi, più in là il raggio d’azione della didattica, inserendosi in un contesto educativo di sempre maggiore complessità.

L’obiettivo è quello di mettere al centro della scuola la persona da educare, il valore della diversità, come occasione di crescita data dall’interazione con una persona con disabilità o con altri tipi di disturbi, che possono essere anche passeggeri.

Si supera così l’idea di una “normalità” della didattica basata sull’omogeneità di chi apprende, passando alla visione di classe come realtà caratterizzata da una ampia pluralità di bisogni e necessità individuali. I problemi relativi alla didattica verso persone con disabilità, infatti, non sono altro che una specifica manifestazione di problemi che pongono, in maniera diversa e a volte mascherata, anche gli altri alunni. A livello didattico la conseguenza più importante di questa evoluzione nel dibattito pedagogico è il superamento dell’illusione che sia possibile una strategia didattica standardizzata. La didattica inclusiva deve essere intesa, perciò, come una trasformazione dell’ambiente educativo che coinvolge e favorisce l’intera comunità (educante) scolastica, non solamente l’alunno con disabilità, in quanto capace di futuro per tutti. Al centro di questa cultura strategica vengono inserite la personalizzazione e l’individualizzazione dell’offerta didattica educativa ed educante, perché tutti mettano a frutto i propri talenti (5; 2; 1).

Premesso che l‘inclusione è un processo, una scuola è in cammino verso l’inclusione se tutti gli alunni sono i benvenuti, indipendentemente dal sesso, dall’etnia, dal background socio-economico o dal bisogno educativo; imparano, contribuiscono e prendono parte a tutti gli aspetti della vita scolastica; gli alunni DVA trascorrono la maggior parte o tutto il loro tempo a imparare con i loro coetanei e la scuola incoraggia la consapevolezza dei vantaggi reciproci dell’inclusione.

La scuola è inclusiva se offre un supporto extra per alunni con diverse esigenze di apprendimento.

Dato che ci sono alunni con diverse capacità intellettuali, bisogna offrire un ambiente rilassante per tutti. Questo non è sempre semplice. Alcuni bambini potrebbero essere riluttanti a includere i loro coetanei nelle conversazioni o nelle attività del parco giochi. Una mancanza di comprensione può provocare commenti offensivi o bullismo. Per far fronte a questo, è necessario un piano per ogni fase della scuola, per assicurarsi che l’atmosfera sia di supporto e che tutti si sentano inclusi e compresi.

L’inclusione si riferisce all’educazione di tutti i bambini e ragazzi, con Bisogni Educativi Speciali e con apprendimento normale.” L’inclusione è per l’apprendimento e per la piena partecipazione di tutti, per accettare la sfida di completare la parabola dei talenti, affinché nessuno possa mettere sottoterra il proprio talento, ma tutti lo facciano fruttificare. Infatti, non è questione di quantità e la parabola è un’accusa al contesto che non è capace di evitare e capovolgere il destino di chi possiede un solo talento.

“….Perché ogni bambino o ragazzo possa essere incluso è indispensabile occuparsi dell’interezza della sua persona e questo non è possibile se l’attenzione e la progettazione specifica vengono limitate a singoli aspetti, come un deficit fisico o l’apprendimento dell’italiano come lingua 2…..”

Quindi, progettare l’inclusione vuol dire mettersi dal punto di vista di tutti, è il SISTEMA  che diventa inclusivo. L’inclusione si testimonia ogni giorno perché è un PROCESSO verso l’Umanità, provocando una vera DIAGENESI culturale nelle tre dimensioni: orizzontale, verticale e di profondità, segnando l’incontro con l’alterità e la prossimità verso tutti, per essere persone del futuro con un cuore e una mente sfondati dall’affettività, dalla reciprocità e dalla fratellanza non biologica.

L’obiettivo è portare a compimento la parabola dei talenti, affinché anche chi possiede uno solo possa capitalizzarlo, grazie al contesto facilitante e non barrierante.

D.I. 182/2020: i nuovi modelli di PEI. Ciclo di webinar per i docenti

Nuovo PEI: come compilare le sezioni

Il Dirigente informa che da martedì 4 maggio p.v. si darà avvio ad un nuovo ciclo di webinar per i docenti, con 6 incontri di formazione sui nuovi modelli nazionali di PEI.

I primi quattro momenti di formazione saranno dedicati ciascuno a un grado di istruzione, mentre i restanti due saranno dedicati a focus più generali (PEI provvisorio e rapporti scuola-famiglia).
L’iniziativa rientra tra le misure di accompagnamento alle novità introdotte dal decreto interministeriale 29 dicembre 2020, n. 182.
Tutti i seminari di approfondimento potranno essere seguiti in diretta streaming collegandosi alla piattaforma https://aka.ms/PEI4maggio2021, oppure sul canale YouTube del Ministero dell’Istruzione. I webinar resteranno sempre disponibili sul canale YouTube e sul sito del Ministero.

Il calendario dei webinar è riportato in dettaglio nella locandina allegata:  Calendario webinar su nuovo PEI del Ministero Istruzione

Si riporta il link al comunicato stampa pubblicato sul sito del Ministero:
https://www.miur.gov.it/web/guest/-/piano-educativo-individualizzato-da-martedi-4-maggio-il-nuovo-ciclo-di-webinar-per-i-docenti-sei-incontri-di-formazione-sui-modelli-nazionali

 

INVALSI 2021 Primaria

Prove Invalsi primaria, al via dal 5 maggio: date e info utili

Protocollo aggiornato di somministrazione PROVE INVALSI 27 aprile 2021

Organizzazione_delle_prove_Primaria_2020_2021

Circ. 115 – Disposizioni-somministrazione-e-organizzazione-prove-INVALSI-2021

Circ. 114 – Prove-Invalsi-somministrazione e correzione

Circ. 113– DS-genitori-Calendario-Aggiornamento-Prove

Circ. 105-Prove Invalsi 2021-informativa del DS

Le-Prove-INVALSI 2021-nella-scuola-primaria-Una guida per i genitori

 

WORKSHOP AUTISMO

workshop autismo

locandina workshop autismo

Sostegno: didattica innovativa con la metodologia “Universal Design for Learning, per curricolo inclusivo. Il DS informa

Avvicinarsi ad una metodologia, la Universal Design for Learning, che nasce dall’architettura finalizzata a realizzare strutture personalizzate e case su misura profilate sulle esigenze delle persone. Questa tecnologia insegna che l’equità è il concetto da tenere in considerazione per validare l’inclusione e non, invece, il senso di uguaglianza.

Equità significa garantire a tutti di arrivare allo stesso livello, pur partendo da gradini diversi. Significa rispettare l’individualità. Oggi il bambino deve essere al centro del sistema, qualunque siano le sue caratteristiche.

Circ. 111 – assemblea sindacale ANIEF 7 maggio

Circ. 112 – sciopero del 6 maggio 2021

Attività didattiche dal 26 aprile 2021 e fino al termine delle lezioni

Circ. 109-organizzazione attività didattiche dal 26 aprile 2021 con allegati

Il DS sottolinea l’attenzione ad una scuola non solo “lezione e lezione”, ma che curi tutti gli aspetti della comunità, da quello della socialità a quello relazione a quello della riflessione. Pertanto, l’invito all’intera comunità (docenti, ATA, genitori) è per un approccio pedagogico, soprattutto per quegli alunni per i quali il ritorno a scuola potrebbe configurarsi come un vero e proprio “reinserimento” e alla collaborazione responsabile, costruttiva e rispettosa delle regole, dei ruoli e delle Persone.

Il tempo della pandemia è stato tempo di frammentazione; frammentazione delle esperienze vissute da ciascuno, rispetto a quelle vissute dagli altri; frammentazione intrafamiliare, interfamiliare e sociale in senso più lato. Frammentazione dell’esperienza quotidiana, accompagnata dalla disgregazione dei livelli cognitivi, emotivi ed educativi. Dimostriamo con la testimonianza di essere cerniera ….

…. anche se gli effetti della pandemia continuano a minacciare l’Io e il Sé di ciascuno di noi, di alunni, insegnanti, ATA, dirigente.

Ora, nell’esercizio della propria funzione educativa, alle scuole è affidato il compito di accogliere gli alunni che rientrano in classe con particolare attenzione pedagogica. Occorre affiancarli e sostenerli nel ritorno alla socialità scolastica, avendo particolare attenzione e comprensione in questo tempo che per molti costituisce un vero e proprio reinserimento scolare. Occorre “prendere con sé” specialmente coloro che più a lungo ne sono stati privati o che comunque manifestino (esplicitamente o implicitamente) forme di disagio. E, non da ultimo, occorre lavorare insieme per recuperare
la fiducia, fiducia in sé stessi, nei propri compagni e amici, nella scuola, nel mondo adulto di riferimento.”

Alle famiglie il compito di accettare la sfida dell’alleanza educativa, di affiancare e sostenere la Scuola sempre.

 

25 aprile, bisogna ancora lottare per due cose: la verità e la memoria. Due tesori da proteggere per il bene comune

«Questa giornata rappresenta la vittoria dell’umanità sulle barbarie», ed è tanto più necessario in un tempo come quello che viviamo, nel quale l’orizzonte appare oscurato dall’angoscia, il futuro nascosto dall’incertezza e dalle ferite profonde prodotte dalla pandemia. Ci si augura che questa traccia sia ancora ben presente e chiara, testimoniata dalla responsabilità», grazie anche alla Scuola comunità educante alla cittadinanza fin dall’infanzia. Infatti, mai come in questo periodo di pandemia, la parola libertà risuona significativa e strategica, come un monito alla responsabilità, alla condivisione e alla
sostenibilità, in stretto collegamento alla celebrata giornata mondiale della Terra.

25 aprile 2021 – Infanzia Scaloria – IC SGB

Ministero Istruzione: il portale “Memoriale della Resistenza”

Geostoria UDA: Il 25 Aprile 2021

Circ. 110 – attività maggio dei libri 2021

PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA (PNRR):

La missione 4, istruzione e ricerca incide su fattori indispensabili“ per rafforzare il percorso educativo. 

Secondo Draghi “Alla Missione 4 sono destinati quasi 32 miliardi, di cui uno finanziato con risorse nazionali tramite il Fondo complementare e 31 con il Dispositivo europeo“. “Gli interventi principali riguardano:

  • Il miglioramento qualitativo e ampliamento quantitativo dei servizi di istruzione, a partire dal rafforzamento dell’offerta di asili nido, scuole materne e servizi di educazione e cura per la prima infanzia.
  • Lo sviluppo e il rafforzamento dell’istruzione professionalizzante.
  • I processi di reclutamento e di formazione degli insegnanti.
  • Il potenziamento e l’ammodernamento delle infrastrutture scolastiche, ad esempio con il cablaggio interno di circa 40.000 edifici scolastici,

Giornata mondiale della Terra, resoconto attività svolte ….

Giornata mondiale della Terra _ Infanzia Scaloria-IC SGB

Giornata mondiale della Terra – Infanzia S. Salvatore IC SGB

Giornata mondiale della Terra _ scuola Primaria

Giornata mondiale della Terra – Le immagini raccontano emozioni, impegno, responsabilità

Alcuni video creati dagli alunni

Giornate ecologiche all’insegna della giornata mondiale della Terra

Manfredonianews Giornale n° 8-30 aprile 2021-Transizione ecologica IC SGB

Webinar MI-valutazione Primaria

Nuovi criteri di valutazione nella scuola primaria: Webinar pratico per eliminare tutti i dubbi sulla valutazione in itinere e quella finale

A scuola positiva, genitori denunciati per epidemia colposa e violazione quarantena

Nel Riminese sono stati denunciati i genitori di una bambina mandata a scuola, nonostante fosse in attesa di conoscere l’esito del tampone a cui era stata sottoposta per la positività del padre al Covid 19. L’accusa è epidemia colposa e violazione alla legge sulla quarantena.

La bambina, dopo l’esito, era risultata positiva. Il fatto è accaduto lo scorso 8 aprile, quando la madre si era recata a scuola per riportare a casa la bambina perché risultata positiva.

L’Ausl ha fatto subito scattare le quarantene, mentre la dirigenza scolastica ha fatto partire una segnalazione ai carabinieri. L’episodio non sarebbe l’unico: alla Procura della Repubblica sarebbero stati presentati diversi esposti di genitori contro altri genitori per aver mandato i figli a scuola in attesa di esito del tampone.

I dirigenti scolastici avrebbero più volte invitato i genitori al rispetto dei protocolli.

Educazione civica e ambientale: caccia al tesoro verde, forestazione nei cortili dell’Istituto per una cittadinanza autentica

Educazione civica e forestazione

Progetto-Educazione-Ambientale Proposta per una cittadinanza sostenibile

Cos'è la Giornata Mondiale della Terra?  Abbracciamola ⋆ Legambiente

22 aprile – giornata mondiale della Terra

Educazione civica-Noi cittadini per un mondo sostenibile

17 aprile: La Giornata mondiale dell’emofilia 2021

Giornata mondiale dell’emofilia

Webinar gratuito e certificato-modelli di didattica digitale integrata con alunni BES

Colloqui Scuola – Famiglia – Nuovo avviso anti Covid

Circ. 106 – Colloqui

APPLICAZIONE delle NORME COVID A SCUOLA

Covid, lavoratori postivi …..

 

Riforma sostegno – Nuovo PEI – Allegati

Circ. 107 – formazione sul nuovo PEI – calendario attività

Nuovo PEI-Le nuove FAQ del Ministero-PEI provvisorio

PEI provvisorio in vigore da …. compilazione

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile

Il Nuovo Modello PEI e la sua compilazione

Protocollo per proporre l’attivazione del percorso formativo nella scuola

LA LOCANDINA EUROSOFIA CON IL PROGRAMMA E IL CALENDARIO DEGLI INCONTRI

Prevenzione dentale e igiene orale-UdA

Un anno di pandemia: considerazioni e prospettive

….. Per l’implementazione e l’efficacia dell’educazione alla cittadinanza responsabile e sostenibile …. nello sviluppo di valori positivi

Un anno di pandemia: considerazioni e prospettive

DS-servant leader

Danza di gabbiani

Danza di gabbiani

Pescatore affascinato dalla natura e impegnato anche nella tutela del nostro territorio 🌊🌊
Questo è uno dei tanti splendidi video realizzato dal papà di un alunno della 3^G

 

 

 

I bambini imparano ciò che vivono: educarli per educarci, perché Comunità educante, a scuola come a casa e in società

Dorothy Law Nolte - I bambini imparano ciò che vivono

Per la Comunità educante, per educare alla competenza emotivaL’educazione alla cittadinanza solleva domande chiave: a cosa serve l’istruzione? Qual è il ruolo della scuola e della famiglia nello sviluppo di atteggiamenti positivi tra i giovani? Come sviluppiamo cittadini sostenibili e critici? La cittadinanza è un elemento obbligatorio nella democrazia, ma va testimoniata con la vita.

Se i bambini vivono con le critiche, imparano a condannare.

Se i bambini vivono con l’ostilità, imparano ad aggredire.

Se i bambini vivono con la paura, imparano ad essere apprensivi.

Se i bambini vivono con la pietà, imparano a commiserarsi.

Se i bambini vivono con il ridicolo, imparano ad essere timidi.

Se i bambini vivono con la gelosia, imparano a provare invidia.

Se i bambini vivono con la vergogna, imparano a sentirsi colpevoli.

Se i bambini vivono con l’incoraggiamento, imparano ad essere sicuri di sé.

Se i bambini vivono con la tolleranza, imparano ad essere pazienti.

Se i bambini vivono con la lode, imparano ad apprezzare.

Se i bambini vivono con l’accettazione, imparano ad amare.

Se i bambini vivono con l’approvazione, imparano a piacersi.

Se i bambini vivono con il riconoscimento, imparano che è bene avere un obiettivo.

Se i bambini vivono con la condivisione, imparano ad essere generosi.

Se i bambini vivono con l’onestà, imparano ad essere sinceri.

Se i bambini vivono con la correttezza, imparano cos’è la giustizia.

Se i bambini vivono con la gentilezza, la reciprocità e la considerazione, imparano il rispetto.

Se i bambini vivono con la sicurezza, imparano ad avere fiducia in sé stessi e nel prossimo.

Se i bambini vivono con la benevolenza, imparano che il mondo è un bel posto in cui vivere.

Se i bambini vivono con il rispetto delle regole, imparano la cittadinanza responsabile e sostenibile.

Se i bambini vivono nel rispetto delle emozioni e delle persone, acquisiscono e testimoniano l’emosia.

INVALSI 2021

Circ. 105-Prove Invalsi 2021-informativa del DS

Le-Prove-INVALSI-nella-scuola-primaria-Una guida per i genitori

Attività didattica dal 7 al 30 aprile 2021

Circ. 102-organizzazione attività didattiche nel periodo 7-30 aprile 2021

4° sollecito al Comune per interventi sicurezza-IC SGB

Circ. 103 – corso di formazione IRASE su nuovo PEI

Proposta formativa IRASE su nuovo PEI

Circ. 104-Congedi per docenti con figli minori in DaD o in quarantena

Resurrezione: alla ricerca di un senso autentico e sfidante, anche pedagogico, specie in tempo di pandemia

Del numero 40 e della Resurrezione – IN CAMMINO VERSO SE'

La fede non è un repertorio del passato, per cui la risurrezione o resurrezione è il ritorno alla vita/luce dopo la morte/buio, analogamente al risveglio successivo al sonno. Significa scoprire e accettare la sfida di percorrere il sentiero contrario alla morte, all’egocentrismo, all’emarginazione, all’irresponsabilità.

…. significa andare verso l’altro per celebrare l’INCONTRO nella diversità, tracciando un cammino insieme, per una vera comunità educante.

Siamo capaci di vivere questa sfida? L’unica certezza è il dubbio di essere capaci finalmente di dare la giusta risposta, ripensando la nostra vita per testimoniare un nuovo umanesimo, responsabile e sostenibile, ricominciando e rialzandoci sempre dopo una caduta, per educarci davvero all’umanità, credenti e non credenti, perché l’umanità è un diritto-dovere di tutti gli uomini/donne di buona volontà.

Riscopriamo che il lavoro è un servizio e che la reciprocità può dargli il suo senso più pieno. Una società si mantiene in piedi se c’è chi mette i propri talenti, il proprio impegno, il proprio lavoro a beneficio degli altri. “La vita non serve, se non si serve“.

La Pasqua ci invita a provare la riconciliazione e a chiedere scusa; ad essere portatori di pace, comprensione e allegria, magnanimi con chi è vicino; ad avere un rapporto sincero con gli altri e a lavorare con spirito di servizio, con cordialità e apprezzamento, piccole attenzioni per dare senso alla vita, che culmina nella Risurrezione.

“Il dramma che stiamo attraversando ci spinge a prendere sul serio quello che è serio. Possiamo non tradire quello per cui siamo stati creati, non abbandonare ciò che conta. Siamo al mondo per amare gli altri. Il resto passa, questo rimane”. Le nostre vite sono piene ogni giorno di segni di risurrezione che siamo incapaci di vedere e testimoniare: ripartire da una sconfitta, un errore, smettere di arrabbiarsi e riversare i propri errori sugli altri, perdonare gli errori in famiglia, conoscere il perdono e iniziare a perdonare, riconciliarsi con gli altri: non sono tutti questi segni di risurrezione/rinascita? E ancora essere pazienti con noi stessi, nel lavoro, saper tacere, rendere agli altri la vita armoniosa.

La Pasqua (passaggio) misteriosamente ci aiuta ad andare oltre il nostro ego, le nostre ferite a far ripartire la vita, perché per la Pasqua la morte è solo la penultima parola. Infatti, dopo viene sempre la Rinascita a vita nuova per credenti e non.

Buona Pasqua per tutto l’anno.

Percorsi di Educazione civica, materiali gratuiti

Percorsi di Educazione civica, materiali gratuiti

Percorsi di Educazione Civica – Infanzia e Primaria

Mascherina scuola: Consiglio di Stato conferma obbligo per bambini dai 6 ai 12 anni

Decreto Covid: dal 7 al 30 aprile fino alla prima media in presenza in tutta Italia

Scuola

Il provvedimento dispone che dal 7 al 30 aprile 2021 sia assicurato, sull’intero territorio nazionale, lo svolgimento in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e della scuola dell’infanzia, nonché dell’attività didattica del primo ciclo di istruzione e del primo anno della scuola secondaria di primo grado.

Si vieta ai governatori di chiudere le scuole fino alla prima classe di scuola secondaria di primo grado. “salvo in condizioni di particolare gravità“, è stato poi aggiunto al testo, o comunque in casi bene definiti, come ad esempio focolai di varianti nuove.

DECRETO-LEGGE 1° aprile 2021, n. 44

Pasqua 2021: considerazioni e messaggio augurale del DS

Circ. 100 – Chiusura della scuola e vacanze pasquali 2021

Progetto “Mare pulito”

Mare pulito” è un progetto didattico, creato con gli studenti della 3^G durante la Dad con l’obiettivo di approfondire il tema dell’inquinamento da plastica ( e non solo) nei mari ed elaborare azioni concrete per tutelare questo preziosissimo habitat, riducendo il consumo di plastica. Il progetto si è sviluppato con la collaborazione di Clean Sea Life, ente finanziato dal programma Life dell’Unione Europea che ha come obiettivo quello di accrescere l’attenzione del pubblico sui rifiuti marini e di promuoverne l’impegno attivo e costante, mettendo in campo una serie di attività che coinvolgono gli appassionati e i lavoratori del mare in una straordinaria campagna di prevenzione e pulizia di coste e fondali.

 

 

Evento Linee pedagogiche 0-6: 31 marzo 2021, ore 15:30

Sistema integrato 0-6

Orientamenti LEAD

Educazione e cura nella prima infanzia (ECEC)

Per educazione e cura nella prima infanzia s’intende qualsiasi sistema regolamentato che offre educazione e cura all’infanzia dalla nascita all’età della scuola primaria dell’obbligo. Può variare da un paese dell’UE all’altro e comprende la custodia dei bambini presso famiglie e centri diurni, i servizi a finanziamento pubblico e privato e il servizio prescolare. L’educazione e la cura nella prima infanzia possono preparare il terreno per futuri successi in termini di istruzione, benessere, prospettive professionali e, specie per i bambini provenienti da ambienti svantaggiati, integrazione. Un’educazione e cura nella prima infanzia di qualità rappresenta pertanto un investimento efficace ed efficiente nell’istruzione e nella formazione. 

Il sistema 0-6 anni è una sfida educativa e sociale strategica, fondamentale per la società. Esso postula e sollecita l’uguaglianza educativa da costruire subito, senza rinvii, a partire dall’infanzia. Infatti, la scuola dell’infanzia è lo specchio di una società ed è responsabilità degli adulti, in ossequio all’art. 2 della Cost.

Il sistema 0-6 è il collante, non l’accessorio, della e per la democrazia, perchè prevede e rivendica gli stessi diritti in tutto il territorio italiano e rappresenta la misura vera della capacità nazionale di promuovere la partecipazione vera, diffusa, nonchè la qualità delle persone di ogni età.

Questa sfida non riguarda i bambini, ma tutta la società per una nuova cittadinanza italiana.

Nota MI, 6546.26-03-2021-invito a evento lancio nazionale delle Linee pedagogiche

Bozza Linee pedagogiche 0-6Programma evento Linee pedagogiche 0-6

Didattica Emozionale per educare alle emozioni: come lavorare in classe con le emozioni per sviluppare l’empatia, la comunicazione e tutte le “Life Skills” – Corso accreditato

Mobilità docenti e ATA 21-22

Mobilità 2021-2022

Circ. 101 – Mobilità e G.I. 2021-2022

2 aprile: giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo per l’inclusione o Univers-Quità

logo autismo

Circ. 99-Giornata mondiale della consapevolezza sull’Autismo

Scuola inclusiva (Univers-Quità) con Dario Ianes

La compresenza didattica inclusiva – Webinar con Dario Ianes

Didattica Inclusiva – Webinar con Dario Ianes

I 7 punti chiave Erickson per una didattica inclusiva

Dall’integrazione all’inclusione

Avvio corsi di formazione docenti Ambito 15

Domenica delle Palme 2021

Domenica delle Palme, 28 marzo 2021, alla ricerca di un senso ….

Bullismo e cyberbullismo, cosa deve fare la comunità educante per contrastare il fenomeno

Regione Puglia: ordinanza 88 del 26 marzo 21

Ordinanza 88 Regione Puglia – 26 marzo 21

Obiettivi di accessibilità Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco

Obiettivi di accessibilità IC SGB – 2021

25 marzo 2021: Dantedì, Infanzia e Primaria ….

Dantedì alla scuola dell’Infanzia “Scaloria”

Le docenti e i bambini della scuola dell’infanzia Scaloria hanno voluto ricordare così il “Sommo poeta Dante”  a 700 anni dalla sua morte.

UDA-Dante-primaria

La Divina Commedia . primaria

Fiori, bambini e stelle nel cortile Plesso Scaloria-IC SGB

Nuovo PEI – Nuove FAQ del Ministero

 

 

 

 

 

DPO 21-22

Determina e avviso interno per DPO 2021-22

Circ. 97 – Disponibilità per incarico DPO-2021-22

Circ. 98-Consigli-di-intersezione-Infanzia

Educare alla cittadinanza sostenibile: 22 marzo giornata mondiale dell’acqua, per evitare lo spreco …

Circ. 96 – Giornata mondiale dell’acqua

U.d.A. L’ACQUA INDISPENSABILE E PREZIOSO BENE COMUNE

21 marzo – XXVI giornata in memoria delle vittime delle mafie: dal 1996 e giornata della Poesia

(none)

Giornata della memoria e dell’impegno: Un lungo elenco che diventa memoria ….

La scuola profanata: lettera aperta agli insegnanti (Stefano Rossi)

Adozione libri di testo 21-22

18 marzo “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia di COVID-19”

18 marzo – giornata in memoria vittime del Covid-19 per educare

Lettera del DS ai genitori-IC SGB

Scuola Polo regionale: avviso per docenti documentaristi valutazione primaria

01_Trasmissione_avviso_scuola_polo_regionale docente documentarista valutazione primaria

01 AVVISO docenti documentaristi formazione valutazione

01 ALLEGATO_1_modello_di_domanda docente documentarista valutazione primaria

01 ALLEGATO_2__-_LIBERATORIA avviso documentarista valutazione primaria

N.B. – Per docenti scuole 1° ciclo che si sono iscritti al corso di formazione sulla valutazione.

Ambienti innovativi: corso di formazione (46 ore) con Sale Scuola Viaggi

Circ. 93-Formazione docenti per aula 3.0 – con Sale Scuola

Disposizioni per DIP, DaD e LEAD dal 15 marzo al 6 aprile

“Se fosse possibile dire saltiamo questo tempo e andiamo direttamente a domani, credo che tutti accetteremmo di farlo. Ma, non è possibile. Oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità. Si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi al tempo stesso. Si tratta di vivere il tempo che ci è dato vivere con tutte le sue difficoltà.”
[Aldo Moro]

Circ. 91 – Zona Rossa-disposizioni per didattica

Circ. 92 – sciopero COBAS-SAESE per il 26 marzo

Nuove Linee Guida contrasto al bullismo e cyberbullismo

Circ. 90-Nuove Linee Guida contrasto al bullismo e cyberbullismo – aggiornamento 2021 

Proposta PTCP 21-23 – USR Puglia

Nota USR 6002 del 9-03-2021-pubblicazione proposta PTCP

PTPC PUGLIA 2021_2023

MAPPATURA ACQUISTO BENI E SERVIZI

MAPPATURA ADOZIONE LIBRI DI TESTO

MAPPATURA ATTRIBUZIONE INCARICHI DI COLLABORAZIONE

MAPPATURA GESTIONE LOCALI SCOLASTICI DI PROPRIETA’ DEGLI EELL

MAPPATURA LA VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI

MAPPATURA UNIFICATA VALUTAZIONE E VER. DEBITI

MAPPATURA VALORIZZAZIONE RISORSE UMANE

 

Valutazione in itinere scuola Primaria – Indicazioni

Circ. 88 – Valutazione in itinere scuola primaria

Circ. 89 – consigli di interclasse

Festa della donna, occasione per educare alla reciprocità e gentilezza

Circ. 87 – Festa della donna per educare l’anima contro l’analfabetismo emotivo, sempre

Nota MdSalute 8811-8-3-2021-vaccini over 65

Ambito 15 – Formazione docenti

Circ. 86 – Avvio ulteriori corsi di Formazione per i docenti dell’Ambito Puglia 15 – 2019-2020

Webinar Ministero su valutazione primaria

Revoca sciopero 8 marzo per scuola

Come da nota AOOGABMI 9646 odierna con la quale si informa che il sindacato SI COBAS, aderendo all’invito della Commissione di garanzia, ha riformulato la proclamazione dello sciopero escludendo le scuole, si comunica che nella scuola lo sciopero è stato REVOCATO da tutte le sigle sindacali proponenti.

Creare e utilizzare eBook in classe

Circ. 69 – formazione in VDC per aula 3.0

Circ. 81 – Creare e utilizzare eBook in classe

Circ. 82 – piano vaccinale IC SGB-deroga

Circ. 83 – sciopero 8 marzo

Circ. 84 – giornata Giusti dell’umanità

Circ. 85 -memoria vittime delle Mafie

LE DIMENSIONI DELL’APPRENDIMENTO

Le dimensioni indicatori di scuola competente

Riflessioni del DS sulla pandemia e oltre

Percorso formativo di educazione civica per docenti

Padlet Infanzia S. Salvatore 1_2021

Padlet Infanzia Scaloria 1

Padlet Infanzia Scaloria 2

DPCM 2 marzo 2021

Laboratorio di Carnevale Plesso Infanzia Scaloria 2021

Avviso importante per i genitori – Disposizione del DS

Per causa Covid e piano vaccinale del personale scolastico (circa 100) presso l’ASL, per il 25-26-27 febbraio 2021 in tutte le classi le attività didattiche saranno svolte a distanza.

L’orario sarà modulato in base al piano vaccinale delle docenti e comunicato dalle stesse alle rispettive classi.

Circolare 80 – piano vaccinale IC SGB – Disposizioni per la didattica

Modello adesione fascicolo sanitario

Modulo Regione consenso informato vaccinazione

 

Part-time 2021-22 e altro

Circ. 76 – Part-time 21-22

Circ. 77-sentenza TAR per sospensione O.R. 56

Circ. 78-organizzazione attività didattiche nel periodo 24 febbraio-14 marzo 2021

Circ. 79 – formazione docenti neoimmessi in ruolo, il peer to peer…..

Ordinanza regionale 56 del 20 febbraio 2021. Didattica digitale per tutti gli istituti dal 22 febbraio al 5 marzo

Le lezioni si svolgeranno al 100% in modalità digitale integrata, secondo quanto previsto dal D.M. 89/2020 contenente le Linee guida sulla Didattica Digitale Integrata di cui al Decreto del M.I. 26 giugno 2020 riservando“sulla base della valutazione dell’autonomia scolastica, l’attività didattica in presenza agli alunni per l’uso di laboratori, qualora sia previsto dall’ordinamento, o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata”.

Ordinanza Regione Puglia 56 del 20 febbraio 2021

Circ. 75-organizzazione delle attività didattiche nel periodo 22 febbraio-5 marzo 2021

Allegato alla circolare 75/2021

Misure di Accompagnamento Nazionali Valutazione Scuola Primaria – Formazione Docenti

Nota MI 6200_17-2-2021-Valutazione_Scuola_Primaria-formazione docenti

Nota USR PU 4405.19-02-2021-formazione docenti su valutazione

Circ. 74 – revoca sciopero regionale del 22 febbraio

Covid-19 e ventilazione – Info vaccini

Aerazione in classe

La trasmissione virale attraverso aerosol anche a distanza superiore ai due metri negli ambienti chiusi è riconosciuta. I risultati di studi di laboratorio dimostrano che la trasmissione del virus, in ambienti chiusi, è favorita da condizioni secche e fredde. E’ estremamente importante curare, pertanto, la ventilazione delle aule arieggiando ad intervalli regolari (ogni 20 minuti mezz’ora per 5 minuti).

Nel periodo in cui i termosifoni sono accesi e l’aria risulta più secca, è consigliata la corretta e frequente ventilazione delle aule a tutela della salute dei più giovani e soprattutto a tutela dei docenti e del personale, più a rischio per quanto riguarda la contrazione dei sintomi gravi della malattia.  

Aggiornamento vaccini disponibili contro SARS-CoV-2/COVID-19 e chiarimenti sul consenso informato

2021-02-09_Ministero_Salute_Circolare_5079_2021_aggiornamento_vaccini_anti_Covid_-_AstraZeneca_-_documentazione_tecnica_e_consenso_informato

2021-02-12_Sezione_PSB_Direzione_Dipartimento_746_2021_-_Aggiornamento_vaccini_disponibili_anti_Covid-19_-_Circolare_MinSan_509_2021_-_Vaccino_AstraZeneca

Piano vaccinale Scuole Puglia

L’ARTE IN …. PERIODO DI PANDEMIA

L’I. C. San Giovanni Bosco di Manfredonia si è sempre distinto per la partecipazione assidua al Carnevale con costumi originali e tecniche laboratoriali diversificate.

Anche quest’anno, su suggerimento del DS Filippo Quitadamo, la scuola, con la partecipazione attiva delle insegnanti, non ha voluto rinunciare a questo appuntamento.

Tutto l’Istituto si è trasformato in un unico grande laboratorio andando in scena con la realizzazione di maschere e manufatti e coinvolgendo sia gli alunni in presenza che quelli in DAD con un trionfo di colori ed entusiasmi.

Questa è la magia del CARNEVALE del II Circolo: TUTTI INSIEME PER DIVERTIRCI.

 

La nuova valutazione spiegata ai genitori e agli alunni

Cari genitori,
quest’anno troverete la scheda di valutazione del primo quadrimestre cambiata.
Per la scuola primaria è obbligatorio un nuovo modello di valutazione perché è stata emanata una Ordinanza Ministeriale al riguardo che abolisce l’uso dei voti. (OM 172 del 4/12/2020)

Non leggerete più i voti in decimi per ogni disciplina, ma ci saranno quattro livelli di apprendimento:  avanzato, intermedio, base, in via di acquisizione.

COSA SIGNIFICANO?

La collega Anna Lucia Falcone, attraverso questo video, ve lo spiega in modo semplice e chiaro.

Piano vaccinale – Il DS informa

Nota USR PU 3930.16-2-2021-piano vaccinale

2021-02-12 Sezione PSB Direzione Dipartimento 746_2021 – Aggiornamento vaccini disponibili anti Covid-19 – Circolare MinSan 509_2021 – Vaccino AstraZeneca

Nota MdSalute Circolare 5079_2021 aggiornamento vaccini anti Covid – AstraZeneca – documentazione tecnica e consenso informato

Piano Strategico di vaccinazione anti Covid-19-Manifestazione di interesse

Circ. 72-Piano Strategico di vaccinazione anti Covid-19-adesioni

Covid-19, scoperti nuovi sintomi “spia”

Brividi, perdita di appetito, mal di testa e dolori muscolari. Sono i nuovi sintomi ‘spia’ di Covid-19, elencati in un report dell’Imperial College di Londra.

Circ. 73 – Proclamazione sciopero scuola pugliese-comunicazione personale e famiglie

Il 9 febbraio è il Safer Internet Day 2021, la Giornata mondiale dedicata all’uso positivo di Internet

Ripensare la scuola e la didattica contro la catastrofe educativa

Safer Internet Day 2021

Il protagonismo delle scuole
Tutte le scuole potranno offrire un contributo alle celebrazioni del Safer Internet Day 2021: sarà possibile caricare online i propri eventi realizzati per la giornata durante tutto il mese, sul sito www.generazioniconnesse.it al seguente link https://www.generazioniconnesse.it/site/it/2021/01/18/sid-safer-internet-day-2021/. Nel corso degli anni, il Safer Internet Day (SID) è diventato un appuntamento atteso per tutti gli operatori del settore, le istituzioni, le organizzazioni della società civile. Per informazioni relative agli eventi organizzati in tutto il mondo è possibile consultare il sito della Commissione Europea dedicato alla giornata: https://www.saferinternetday.org/.

Nuova Ordinanza Regionale – Modalità operative attività didattiche

Circ. 71-modalità di svolgimento delle attività didattiche nel periodo 8-20 febbraio 2021

Riflessioni di un DS

“In ogni Scuola ci sono buoni e cattivi incontri. I primi aprono mondi, i secondi li sigillano. Anche i secondi sono essenziali”.

Alla scuola si possono attribuire due anime: quella del dispositivo e quella della luce. Entrambe necessarie per il suo funzionamento.

La Scuola-dispositivo è la Scuola delle regole, dei programmi, dei calendari, dei dossier. La Scuola-dispositivo rivela l’anima grigia, anche se necessaria, della Scuola. Ma, la vita della Scuola non può essere ridotta al funzionamento del suo dispositivo istituzionale.

Infatti, esiste una seconda anima, la più importante, che è quella della luce. Questa anima si rivela innanzitutto nel corso della lezione e nella relazione educativa. Il compito della lezione non è solo quello di trasmettere informazioni, ma di aprire mondi educando. In questo senso, l’esperienza della Scuola è una esperienza della luce. Non dovremmo mai dimenticare la centralità della lezione e della relazione nella vita della Scuola. Nondimeno, non si può non osservare che la tendenza egemone è, invece, quella di accentuare la Scuola-dispositivo (burocrazia) a discapito della Scuola-luce (scuola servizio alla Persona). Gli insegnanti stessi, il dirigente devono testimoniare l’emozione dell’incontro edificante con l’altro, evitando di essere risucchiati da compiti extra-didattici.

La Scuola, ogni Scuola del mondo, anche quella peggiore, porta sempre con sé la possibilità dell’evento della luce. Infatti, in ogni Scuola ci sono buoni e cattivi incontri ed entrambi fanno parte del processo di formazione/educazione all’umanità. I primi aprono mondi, i secondi li sigillano. Ma, anche i secondi sono essenziali per dare forma alla vita. La Scuola in quanto comunità educante non dovrebbe mai sigillare i mondi. La sua lingua non dovrebbe mai essere una, ma essere la lingua del NOI, del plurale, della reciprocità.  In questo senso non c’è Scuola degna di questo nome che non sia palestra dell’educazione, della democrazia, della cittadinanza sostenibile e responsabile.

Compito primario è educare istruendo. Infatti, il problema cruciale della didattica è quello del rapporto tra educazione (piano strettamente valoriale) e istruzione (piano più strettamente tecnico-cognitivo).

Se c’è autentica didattica – processo effettivo di istruzione – è già in atto il processo effettivo di educazione. La Scuola non educa attraverso la persuasione morale, attraverso l’inculcamento di dottrine ideologiche, ma solo attraverso la cultura e la testimonianza, che portano con sé l’educazione alla pluralità, all’apertura, all’incontro con l’altro, la critica all’intolleranza, la democrazia, la fratellanza non biologica. Dunque, è già attività educativa pienamente in azione.

Infine, è utile ricordare che l’educazione non è mai uniformazione, ma coltivazione delle proprie attitudini, del proprio talento, epifania della propria normale diversità.

Dell’incontro con l’altro si deve accendere il fuoco del desiderio di sapere e modificare la traiettoria del nostro percorso di crescita umana, cognitiva, emotiva.

cessazioni dal servizio dal 1° settembre 2021

Nota USR Puglia 2452.01-02-2021-cessazioni dal servizio personale scolastico dal 1° settembre 2021

San Giovanni Bosco, il Santo del giorno

San Giovanni Bosco, il Santo del giorno

NEWS – ultime ….. Il DS informa …

Circ. 63 – sciopero scuola 29 gennaio-comunicazione a personale e famiglie

L’adeguata areazione naturale dei locali scolastici IC SGB

Circ. 64-Giorno della memoria 2021; Nota MI 3313.22-01-2021-giorno della memoria; Linee guida per insegnare l’olocausto

Come avvicinarsi all’insegnamento della Shoah

Circ. 65_scrutini 1° quadrimestre 2020-21

Circ. 66 – attivazione sportello psicologico gratuito; Allegati 1 e 2

Perché difendo le maestre

Regolamento di utilizzo dei locali della palestra in tempo di Covid

Circ. 67-modalità di svolgimento delle attività didattiche nel periodo 25 gennaio-6 febbraio 2021

Allegato-autocertificazione per rientro in sicurezza

Circ. 68-Gestione-nel-R.E. di Educazione-civica-a.s.-2020-2021

Circ. 69 – formazione in VDC per aula 3.0

Circ. 70 – divieto di fumo aggiornato a.s. 2020-2021

Nomina RASA 2020-2021_IC SGB

 

Disposizioni per rientro a scuola responsabile e … oltre

NEWS: Circ. 61 – Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 – Indirizzi operativi per il rientro responsabile e in sicurezza a Scuola

Allegati alla circ. 61;

Ripartire pieni di responsabilità per un futuro condiviso;

La Nuova Valutazione nella scuola primaria-slide

SCUOLA IN PRESENZA_il tempo delle proposte non è più rinviabile_UNITARIO

Circ. 57 – Modalità di svolgimento delle attività didattiche nel periodo 7-15 gennaio 2021

Ordinanza Regione Puglia 1/2021

Nota MI 116 – Webinar per formazione su valutazione primaria

FAQ valutazione primaria

RUBRICA DI VALUTAZIONE-PRIMARIA DOPO NUOVA NORMA

Lettera_ai_genitori_sulla_valutazione-dopo-normativa-dicembre-del-2020

Certificazione delle competenze-classe 5^ – IC SGB

Valutazione primaria – formazione MI

Webinar del MI – obiettivi di apprendimento e criteri di valutazione

Circ. 58-modalità di svolgimento delle attività didattiche nel periodo 11-15 gennaio 2021

Webinar su valutazione scuola Primaria – Petracca

Riforma valutazione Primaria

Rubrica di valutazione comportamento Primaria

Rubriche di cittadinanza

DESCRITTORI GIUDIZIO IRC-AAIRC Primaria

Circ. 59-Didattica-in-presenza-finalizzata-all’inclusione

Nuovo modello nazionale PEI

Lettera ai genitori sulla valutazione dopo normativa 4 dicembre 2020

Circ. 60-modalità di svolgimento delle attività didattiche nel periodo 18-23 gennaio 2021

Circ. 62 – consigli di intersezione e colloqui Infanzia

Natale…a distanza

Il Natale è arrivato…a distanza!  Ma anche quest’anno, nonostante le difficoltà, la scuola ha aperto le porte al Natale. Gli alunni si sono immersi con gioia e operatività nell’atmosfera natalizia, condividendo percorsi e tecniche nuove da adottare per sentire, anche a distanza, la  vicinanza dei compagni!

 

 

OPEN DAY SCUOLA PRIMARIA E INFANZIA

VI PRESENTIAMO IL NOSTRO ISTITUTO…E NON SOLO

 

 

PPT 1 – Open day 2021 IC SGB

PPT 2 – Open day IC SGB – Le immagini raccontano

 

 

 

 

 

 

OPEN DAY – INVITO

Invito Open day 2021-IC SGB

Modello iscrizione infanzia Schede A_B_C 2021-2022

Modello_iscrizione-Primaria_ICSG_2021-22

Scrutini primaria, esempi di giudizio descrittivi per italiano e matematica

Covid scuola, docenti col microfono in classe e impianto di ventilazione meccanica per ridurre il rischio

1) Ventilazione aule e utilizzo del materiale che si usa per la didattica

Covid scuola, finestre aperte durante le lezioni: Il CTS precisa che non è necessario.

Una buona pratica di ventilazione potrebbe essere “aerare le aule prima dell’inizio delle lezioni e poi di nuovo durante ogni interruzione, in tutte le stagioni”.

Il rischio di contagio nei luoghi affollati, come le aule scolastiche, si riduce proprio aprendo spesso le finestre, favorendo il ricambio di aria.

A tal proposito, il Comitato Tecnico Scientifico dispone che non è necessario lasciare le finestre aperte per tutta la durata delle lezioni. Le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico, riportate nel  verbale 100 del Comitato Tecnico Scientifico del 12 agosto 2020, si limitano a evidenziare la necessità di assicurare l’aerazione dei locali in cui si svolgono le lezioni, avendo cura di garantire periodici e frequenti ricambi d’aria, cui si provvederà contemperando l’esigenza di costante aerazione dell’ambiente didattico con il diritto degli allievi a svolgere le attività didattiche in condizioni ambientali confortevoli.

Inoltre, secondo il Ministero Istruzione i docenti non devono utilizzare guanti o gel igienizzante per pulire quaderni, libri o penne.

Il Ministero dell’Istruzione, attraverso la sezione FAQ  nella sezione “Rientriamo a scuola”, specifica che il Comitato Tecnico Scientifico  non ha mai previsto l’utilizzo dello spray (o gel) idroalcolico nella gestione del materiale cartaceo o didattico, che può essere maneggiato tranquillamente, anche senza l’uso di guanti; è sufficiente il rispetto delle misure generali di comportamento per il contenimento del contagio da SARS-CoV-2, in particolare la frequente igienizzazione delle mani.

2) INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO, TURBATIVA E AGGRESSIONE VERBALE

Madre irrompe a scuola, preleva il figlio senza permesso e litiga con il collaboratore scolastico. Per il giudice è interruzione di pubblico servizio.

Art. 340 codice penale: Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità.

Chiunque, fuori dei casi preveduti da particolari disposizioni di legge cagiona un’interruzione o turba la regolarità di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità è punito con la reclusione fino a un anno. Quando la condotta di cui al primo comma è posta in essere nel corso di manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico, si applica la reclusione fino a due anni. I capi promotori od organizzatori sono puniti con la reclusione da uno a cinque anni.

3) Coronavirus: mandano a scuola la figlia positiva, s’indaga per diffusione colposa di epidemia …….

 

Iscrizioni 2021-2022: Infanzia e Primaria

Chiusura prefestivi IC SGB

Circ. 55 – Iscrizioni 2021-22

Iscrizioni online 2021/2022, tutti i video tutorial ufficiali

Circ. 56 – Infortuni a personale della scuola e alunni

RAV IC SGB

PdM IC SGB

POF 2020-21 – IC SGB

Natale sei tu. Auguri del DS

 

Assemblea sindacale IRC

Circ. 54 – Assemblea sindacale telematica – IRC

P.O.N. “I PETALI DELLA ROSA”

Il percorso laboratoriale ” insieme per crescere”  P.O.N  10.2.2A-FSEPON-PU-2019-71, si è concluso con uno spettacolo sui diritti dell’infanzia, ” I petali della rosa” presentato il maniera creativa e coinvolgente,  dai bambini della 4^ A-B.

Il teatro genera bellezza, è il cammino verso la sfera delle emozioni e della comunicazione.

E poco importa se si è dovuto recitare indossando delle mascherine, l’importante è che il messaggio abbia toccato i cuori e sia arrivato lontano

 

Convocazioni OO.CC

Dare un feedback costruttivo ai propri alunni, sempre

Pulizia, igiene, disinfezione (sanificazione): nuova Informativa del DS per ATA

Raccomandazioni sulla sanificazione di superfici e ambienti non sanitari nell’attuale emergenza COVID-19

Valutazione Primaria: funzione promozionale, educativa e generativa, capace di futuro, sprigiona valore

La valutazione è al servizio dell’azione, ovvero dell’apprendimento e permette di conoscere meglio l’alunno (pedagogia differenziata) al fine
di aiutarlo meglio, quindi, è formativa (Perrenoud).

N.B. –  Il giudizio descrittivo deve essere complessivo non una semplice sommatoria.

Il DV (documento di valutazione) necessita di una descrizione dettagliata dei comportamenti e apprendimento degli studenti.

Si precisa a livello ministeriale che il giudizio descrittivo sul raggiungimento degli obiettivi di apprendimento non è riducibile alla semplice sommatoria degli esiti ottenuti in occasione di singole attività valutative: occorre rilevare informazioni sui processi cognitivi in un’ottica di progressione e di continua modificabilità delle manifestazioni dell’apprendimento degli alunni. La valutazione, infatti, “documenta lo sviluppo dell’identità personale e promuove l’autovalutazione di ciascuno in relazione alle acquisizioni di conoscenze, abilità e competenze”. In questo senso, l’autovalutazione dell’alunno, intesa come riflessione sul proprio processo di apprendimento, può far parte del giudizio descrittivo.

Per l’applicazione non formale ma sostanziale dell’OM 172/2020 le docenti sono invitate a:
1. Attivare una riflessione sulle novità previste, lavorando per classi parallele e utilizzando programmazione congiunta per classi parallele;
2. Individuare degli obiettivi essenziali per ciascuna disciplina o per ambiti disciplinari nel primo biennio (prima/seconda)
3. predisporre descrizioni dei livelli di apprendimento corrispondenti agli obiettivi individuati e adeguate alla classe di riferimento (prima/seconda – terza – quarta/quinta)

IL DIRIGENTE: F.Q.

Assemblea sindacale d’Istituto indetta dalla RSU

Circ. 48 – Assemblea sindacale telematica di Istituto

Circ. 49 – Assemblea sindacale interprovinciale UIL Scuola RUA

FederAta-Il personale ATA non è un essere inferiore!!!

Circ. 50 – assemblea sindacale GILDA

Circ. 51 – colloqui scuola – famiglie

Circ. 52 – OR 444 e organizzazione didattica

Circ. 53 – Sospensione attività – PONTE DEL 7 DICEMBRE

Didattica a distanza, non è ammessa la video registrazione della lezione. FAQ Ministero

DaD: Avviso per genitori e docenti

A integrazione di precedenti circolari e avvisi su DaD, si precisa quanto segue, per motivi organizzativi e di sicurezza:

La domanda fatta dalle famiglie per la scelta della modalità in DaD è vincolante per tutto il periodo indicato dalla normativa (3 dicembre). Qualora la predetta modalità organizzativa continui, a causa di successivi interventi normativi, dopo il termine del 3/12/2020,  gli alunni potranno continuare ad usufruire della DaD senza necessità di rinnovo della richiesta.

Al contrario, chi al termine del periodo volesse rientrare in presenza dovrà farne richiesta. La DaD verrà attivata all’inizio solo per gli alunni per i quali è presente la suddetta richiesta. Per gli alunni che, avendo scelto la didattica in presenza, dovessero venire a trovarsi nella condizione di quarantena o isolamento fiduciario, comunicandolo tempestivamente alla scuola, anche per il tramite della coordinatrice di classe, la DaD sarà attivata automaticamente (senza produrre domanda) per tutta la durata della citata condizione.

N.B. – Secondo il Ministero e il Garante non è ammessa la video registrazione della lezione a distanza in cui si manifestano le dinamiche di classe.

Il Dirigente

Circ. 46 – Assemblea sindacale telematica – FLC CGIL

Circ. 47 – Rientro in sicurezza a scuola

DaD e giga

Didattica a distanza, Azzolina: da oggi si può senza consumare giga

Circ. 44_consigli di interclasse-intersezione

N.B. I genitori dei consigli di interclasse e intersezione parteciperanno negli ultimi 30 minuti dell’orario programmato.

Circ. 45 – Attestazione di nulla osta al rientro in comunità

Avviso importante: per avere e attivare i Giga illimitati per la DaD bisogna interpellare il proprio operatore.

Cessazione dal servizio personale scolastico. Istruzioni operative

Attuazione delle misure contenitive del contagio da SARS-CoV-2 (superfici, ambienti interni)

Gestione delle operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione locali scolastici

Dichiarazione di sanificazione Plesso Scaloria

EVOKSAN_BAC10 Scheda Tecnica

Prosecuzione sospensione attività Plesso Scaloria

Circ. 40-Regole anti-Covid, ricreazione e uso bagni

Circ. 41- scuola luogo sicuro, ma occorre avere comportamenti virtuosi anche fuori. L’appello alle famiglie

P.S. – La nostra Scuola, la nostra Comunità, il nostro amore per una scuola-servizio, la violenza del nostro farci pane spezzato per i bambini e la persona di ognuno è più forte di tutto, nonostante alcuni adulti non meritevoli di questo nostro donarsi anima e corpo.

In fondo, ci sono anche altre possibili scelte, altre scuole, altri lidi dove approdare, perché chi non ci ama come noi amiamo, chi non ci apprezza per quello che facciamo, chi non ci rispetta come noi rispettiamo, NON CI MERITA.

Per le famiglie: Voucher 500 euro alle famiglie per connessione e Tablet/PC – Nota del Ministero

Il dirigente scolastico comunica tale importante opportunità alle famiglie di alunni meno abbienti potenzialmente interessate dalla misura, al fine di favorire l’accesso alla didattica digitale integrata grazie alla fruizione del voucher, che offre sia un dispositivo digitale individuale (tablet/computer) del valore massimo di 300 euro, sia la connettività da rete fissa presso il proprio domicilio per almeno un anno. Bisogna essere tempestivi, cioè affrettatevi.

Nota del Ministero

Piano Voucher per la connessione alla banda ultra larga

AVVISI PER PERSONALE SCOLASTICO E GENITORI

Educazione civica dell’Infanzia, scheda di progettazione

Didattica a distanza, norme di comportamento-codice per alunni e genitori

Pensiero di un dirigente mortificato dalla confusione creata dalle  OR e dal comportamento ripetutamente poco educante di alcuni componenti della Comunità scolastica:

  1. L’istruzione non è servizio a domanda individuale;
  2. Nonostante questi comportamenti scorretti e disdicevoli, il DS non deve dirigere con l’esempio del potere, ma con il potere dell’esempio e del servizio, anche se per alcuni sono concetti difficili da metabolizzare e testimoniare.

Vista la nuova O.R. 413 pervenuta in tarda serata del 6 nov. ore 21:00, per consentire un minimo di riorganizzazione, sentiti per le vie brevi docenti e il presidente del CDI, si comunica la didattica in presenza a partire da lunedì 9 novembre, in applicazione del DPCM 3 novembre.

Scuola, Ministero: pieno sostegno alla comunità scolastica pugliese. Regione Puglia ritiri o corregga ordinanza. Istruzione non è servizio a domanda individuale

Circ. 37 – ripresa attività didattiche in presenza

Circ. 38 – O.R. 413-ripresa attività didattiche in presenza-Ulteriori indicazioni

Comunicato stampa OO.SS

Circ. 39 – uso continuativo mascherine; Uso mascherine in classe, Nota MI 1994: indossata sempre-anche al banco

Didattica a distanza, suggerimenti che le docenti possono dare ai genitori

DPCM – Circolare del Viminale

FAQ misure Governo DPCM

Modulo richiesta DaD/DDI

Riassunto nella giungla normativa

OR 407/2020

lettera Regione a USR PU 29-10-2020

Nuovo DPCM 4 novembre – Punti fondamentali

Lettera Pres. Emiliano per Camalleri

Speciale zona arancione Puglia

OR 413

IL DS INFORMA

Il DS Informa – Covid 19. Alunni, genitori….

Circolare 33 -DDI e attività in presenza alunni H

Circ. 34 – Misure di sicurezza – Informativa per la DDI – art. 36 D.Lgs. 81/2008

Circ. 35 – Diritto allo studio 2021

Circ. 36 – ulteriori indicazioni per DaD- Allegato alla circ. 36-Regole DDI

Bonus PC e internet al via dal 9 novembre-ecco come fare richiesta

Chiusura – DDI: ultime disposizioni regionali e governative

OR 407/2020

lettera Regione a USR PU 29-10-2020

Nuovo DPCM 4 novembre – Punti fondamentali

Lettera Pres. Emiliano per Camalleri

Speciale zona arancione Puglia

SOSPENSIONE ATTIVITA’ DIDATTICA lN PRESENZA – O.R. 407/2020

Circ. 30-Attivazione programmazione telematica

Circ. 31-Attivazione-didattica-a-distanza-Ordinanza 407-27-ottobre-2020

O.R. 407/2020

Circ. 32-Richiesta tablet per DDI

Bonus PC e connessione; D.L. Ristori 137/2020-art. 21

Modello richiesta tablet in comodato per DaD

Portale MI su educazione civica

Medici: contagi provengono da trasporti, movida e famiglie, non dalle scuole

Avviso sanificazione straordinaria di Istituto

Si comunica che, dopo quella di settembre,  nel primo pomeriggio la ditta GIMAR effettuerà un’ulteriore sanificazione dei locali scolastici della primaria, plesso S. Salvatore, Scaloria e palestra.

Comunque, come garantito dalla ditta, domani la scuola resta aperta alle attività.

N.B. –  In base a studi scientifici americani, il costante arieggiamento dei locali abbatte il 70-75% della carica virale, senza dimenticare gli altri principi cardine: distanziamento, mascherina, igiene personale, evitare assembramenti, comportamenti virtuosi in società e in famiglia, altrimenti tutto è inutile. Prima di pretendere dagli altri, rivisitiamo i nostri comportamenti.

Diffusione Covid-19, in classe senza adeguata aerazione dei locali non c’è scampo. Neppure con le mascherine. Lo studio americano e spagnolo.

Il rischio viene ad annullarsi quasi totalmente se durante la lezione l’aula viene anche aerata e se ci si ferma dopo un’ora per rinnovare completamente l’aria.

Protocollo d’intesa “Attivazione progetti per promuovere l’educazione alla convivenza civile, sociale e solidale, quale parte integrante dell’offerta formativa”

Nota USR PU 30666 del 22-10-2020-convivenza civile

Nota MI 1703.15-10-2020 -trasmissione protocollo

PROTOCOLLO d’Intesa per l’educazione alla convivenza- Nota 106.27-8-2020

ADDENDUM al protocollo di Intesa – 1528.10-9-2020

ADDENDUM 1581.24-09-2020

Progetto ludico-motorio Infanzia-Nota MI

 

Nuovo DPCM del 18 ottobre 2020

GUARDIA DI FINANZA PRONTUARIO SANZIONI EMERGENZA COVID

Nota MI 1896 del 19-10-2020-nuovo DPCM adempimenti scuole

scheda-prevenzione-rischio-covid-disposizioni-normative-assenze-personale-della-scuola

Scheda-tecnica-scuola-Decreto-Agosto-DPCM-e-altre-assenze

Assenze e certificazioni-Indicazioni operative; IC SGB – Mappa riassuntiva per certificato medico

Organigramma sicurezza IC SGB-2020-2021

Ordinanza 397 _Regione Puglia-22 ottobre 2020-Misure urgenti per emergenza Covid

Prevenzione e risposta a COVID-19 – Scenari

Curricolo di educazione civica

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE CIVICA IC SGB 20-21

PEC IC SGB – 2020-2021

Indicazioni per scelta modello PEI: le docenti infanzia possono scegliere uno dei due modelli sotto riportati

Modello PEI – ICF 2020 – IC SGB

Modello PEI non ICF – 2020 – IC SGB

Per la Primaria: Modello PEI non ICF 2020-IC SGB

Circ. 27 – sciopero del 23 ottobre

AGGIORNAMENTO PTOF_RAV

Comunicazione del DS

Nota MI 17377 del 28/9/2020

RAV e PTOF – aggiornamento

 

Madre condannata per interruzione regolarità delle lezioni scolastiche

Madre di alunno si introduce in classe per prelevare il figlio-condannata per interruzione regolarità delle lezioni scolastiche

Azione di informazione e sensibilizzazione del DS per una scuola sicura e aperta

Circ. 25 – raccomandazioni del DS per restare sicuri … a scuola

Circ. 26 – Disposizioni INAIL anti Covid ed ergonomia

INAIL: DISPOSIZIONI ANTI COVID-19 ED ERGONOMIA SCOLASTICA

“A scuola serve buon senso. In classe si possono tranquillamente prestare astucci, pennarelli, matite, quaderni, libri, fogli. Basta igienizzarsi le mani. Come ha ricordato il Comitato tecnico-scientifico, non serve alcun prodotto specifico nella gestione del materiale scolastico. È sufficiente rispettare le regole sanitarie. Lo abbiamo già ribadito e lo faremo ancora. Mi raccomando: utilizziamo il buon senso”, scrive la ministra dell’Istruzione.

Coronavirus: “Bisogna limitare al massimo i contatti, non bastano le mascherine”

A dirlo all’Adnkronos Salute, Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell’Università di Pisa e assessore alla Sanità della Regione Puglia che invita tutti, in questa delicata fase di risalita dei contagi, a ridurre le occasioni di contatto con gli altri.

Secondo l’esperto, i numeri sono ancora controllabili, ma ciò che accadrà nelle prossime settimane è nelle nostre mani, perché è legato, esclusivamente ai comportamenti personali. Dobbiamo capire che in questo momento, se vogliamo evitare un lockdown imposto per legge -afferma l’epidemiologo – il cittadino deve iniziare subito a limitare i propri contatti sociali”.

Elezione organi collegiali 2020-21

Circ. 22 – elezione rappresentanti dei genitori

Verbale elezione rappresentanti di sezione e di classe

Nuovo DPCM 7 ottobreD.L. 125 e DPCM del 7 ottobre 2020

Circ. 23 – disposizioni in materia di vigilanza alunni

Circ. 24 – uscita autonoma

PROGETTO AAIRC_ESSERE E BENESSERE 2020-2021

Manfredonia: chiusura delle scuole di ogni ordine e grado nel giorno 10 ottobre 2020

Ordinanza n. 39_2020 chiusura scuole 10 ottobre 2020

DeA Scuola: Nuovo ciclo di webinar gratuiti su educazione civica

Ciclo di webinar gratuiti su educazione civica

Il CTS: gli insegnanti non devono disinfettare libri, quaderni e compiti in classe

 

Covid a scuola: i pediatri propongono l’idea che il DS ha sempre sostenuto

Covid scuola, appello dei pediatri: “Sì alle mascherine lavabili, si sostituiscano a quelle chirurgiche

IL DS ha sempre sostenuto  e comunicato ai genitori questa idea, per due motivi (igiene; ecologico):

  1. sicurezza/igiene personale: si evitano scambi tra bambini
  2. tutela ambientale: si evitano tanti rifiuti indifferenziati, con mascherine spesso abbandonate ovunque.

Il tutto rientra nell’educazione civica alla cittadinanza attiva e responsabile, con gesti concreti a vantaggio del singolo, della comunità e dell’ambiente.

2° corso formazione digitale docenti

determina aggiudicazione incarico 2° corso 

Norme Covid-19

Compendio norme Covid-19

Rientriamo e restiamo a scuola in sicurezza

REGOLE PER RIENTRARE e RIMANERE A SCUOLA IN SICUREZZA

linee_guida_protocollo_scolastico_27-8-2020_USR VENETO

FAQ del Ministero Istruzione

Circ. 20 – indirizzo, orientamento e sensibilizzazione anti Covid-19

Circ. 21 – compiti per casa

“L’uso corretto della mascherina riduce del 70-80% la trasmissione del virus”

Così il direttore generale per la Prevenzione del ministero della Salute, Giovanni Rezza, durante il suo intervento all’edizione digitale del Festival della Scienza Medica di Bologna.

“Le mascherine chirurgiche o quelle di comunità non proteggono voi stessi ma gli altri – ha aggiunto Rezza – per questo dobbiamo usarle tutti, per essere protetti ed avere un rischio minore di contrarre l’infezione. L’uso delle mascherine in luogo pubblico è oramai una delle prime raccomandazioni che si danno”.

Graduatorie di Istituto Infanzia e Primaria

Determina di pubblicazione graduatorie istituto

  1. GRADUATORIA_ISTITUTO 1^ fascia Primaria
  2. GRADUATORIA_ISTITUTO 1^ fascia infanzia
  3. GRADUATORIA_ISTITUTO_INFANZIA COMUNE_II Fascia
  4. GRADUATORIA_ISTITUTO_INFANZIA COMUNE_III fascia
  5. GRADUATORIA_ISTITUTO_INFANZIA SOSTEGNO_II fascia
  6. GRADUATORIA_ISTITUTO_INFANZIA SOSTEGNO_III fascia
  7. GRADUATORIA_ISTITUTO_PRIMARIA COMUNE_II fascia
  8. GRADUATORIA_ISTITUTO_PRIMARIA COMUNE_III fascia
  9. GRADUATORIA_ISTITUTO_PRIMARIA SOSTEGNO_III fascia
  10. GRADUATORIA_ISTITUTO_SOSTEGNO PRIMARIA_II fascia

 

Ordinanza Comune Manfredonia: obbligo di Mascherina

Ordinanza Comune Manfredonia-obbligo di mascherina

CIRC. 17 – Distribuzione mascherine agli alunni Primaria

Circ. 18-comunicazioni anti-Covid

Comunicazione Arcuri su gel alle scuole

Circ. Ministero salute 30847-24/09/2020-Riapertura delle scuole. Attestati di guarigione da COVID-19 o da patologia

Circ. 19 – 2 ottobre, giornata della non violenza

Aggiornamento RAV e PTOF

Comunicazione del DS

Nota MI 17377 del 28/9/2020

Didattica digitale integrata: competenze operative e sperimentazione con esempi pratici – Corso con iscrizione e fruizione gratuite

Circ. 15 – corso telematico per formazione Covid-docenti

Circ. 16-Modalità permessi legge 104-chiarimenti e info del DS

Chi deve restare a casa se a scuola c’è un positivo e viceversa? Risponde l’immunologa Viola

“Devono stare in isolamento, in attesa del tampone i contatti stretti di un positivo e non i contatti stretti dei contatti stretti.

Quindi, se la classe viene messa in quarantena perché un bambino è positivo (non deve accadere per forza, è decisione dell’ASL), i fratelli dei ragazzi in quarantena possono andare a scuola. Tutti, tranne gli eventuali fratelli del positivo”.

“L’isolamento dei contatti stretti – ricorda l’esperta – scatta quando si è accertata la positività: se decido di tenere a casa un bambino perché ha sintomi tipo raffreddore, non devo tenere a casa anche i fratelli. Una volta fatto il tampone, se il bambino dovesse malauguratamente risultare positivo, allora dovranno restare a casa anche i fratelli perché contatti stretti di un positivo”.

News

ENTRATA-USCITA-ORARIO IN VIGORE DAL 28 SETTEMBRE 2020

Circ. 13 – Rientro a scuola alunni, docenti e ATA per Covid e malattia …

Circ. 12 – smaltimento mascherine;Poster smaltimento mascherine e guanti

“Covid: le scuole sono sicure, la salute dei bimbi dipende da noi genitori”

Circ. 14 – Assemblea sindacale telematica

vrb commissione corso di formazione digitale

Determina proposta aggiudicazione per formazione docenti

Rapporti con l’Ente

Ritorno in classe, proposta e perplessità di un Dirigente …

Nuova richiesta chiusura strada via Cavolecchia – Manfredonia

Richiesta al Comune materiale e attrezzi per igiene e pulizia

Ritorno a scuola post elezioni-igiene

 

 

Inclusione e modifiche normative: il nuovo PEI, profilo funzionale e ICF. Corso con iscrizione e fruizione gratuite

Corso su PEI e ICF

Nuova ipotesi entrata-Uscita

Determina formazione Covid per docenti 

Link accessibilità sito web

https://form.agid.gov.it/view/977edb8c-4938-49ae-96a1-5e856f826342

Assegnazione fondi Covid

Programmazione didattica – modello di vrb – Il DS informa e comunica …

Circ. 11 – autocertificazione sullo stato di salute

La Progettazione settimanale della Primaria-modello di vrb

Circ. 10 – Docenti neo assunte-formazione

Messaggio del DS alla comunità educante per la ripartenza

Pacchetti formativi per le scuole, iscrizioni per numero illimitato di docenti e certificazioni riconosciute dal Ministero. Scopri l’offerta

PEC-Patto-educativo-di-corresponsabilità-2020-2021-ICSGB

Curricolo digitale IC – SGB

Avviso per referenti Covid e sostitute

https://www.icsangiovannibosco.edu.it/wp-content/uploads/2020/08/nomina-Referenti-Covid-1.pdf

Il DS ribadisce che il percorso formativo per referenti e sostitute sarà erogato tramite Formazione a Distanza (FaD) sulla piattaforma EDUISS dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e sarà fruibile in modalità asincrona nel periodo 28 agosto/31 dicembre 2020.

Pertanto, sollecita visitare la piattaforma e iscriversi al più presto.

Il Dirigente scolastico

Vademecum sulla sanificazione

IC-SGB: Vademecum pulizia e sanificazione

Rapporto ISS 25/2020

Ritardo certificato medico e assenza ingiustificata

News – Notifica al personale del Codice di comportamento

Si rende noto che nella pagina Codice di comportamento nella sezione Amministrazione trasparente-altri contenuti e nella Home page del sito sono pubblicati i documenti che regolano i corretti comportamenti cui si deve attenere il personale dipendente da questa Istituzione scolastica.

Chiusura scuola per elezioni

Rientriamo a scuola: info del DS

POSTER INFORMATIVO

INDICAZIONI UTILI PER LA RIPARTENZA

Rientriamo a scuola: Domande e risposte

Circ. 09 – Indicazioni per l’avvio delle attività didattiche

allegato alla circ. 09 – Regole generali per la sicurezza

Schema sperimentale per orari-entrate-uscite

Comunicazione di servizio: per il giorno 23 settembre 2020 tutte le docenti saranno presenti a scuola (ore 9:00-13:00) per completare e condividere le ultime misure organizzative in funzione della riapertura del 24 sett. 2020.

Il Plesso Scaloria rimane aperto non essendo sede elettorale.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO: Filippo Quitadamo

Regolamento CD

Urlare, cantare, aumenta il rischio …

le indicazioni ufficiali del Ministero su canto, musica ….danza

Avviso-pubblicazione Codice disciplinare + allegati

Circ. 08-Sciopero 24 e 25 settembre

PROMEMORIA PER IL RIENTRO A SCUOLA SICURO

MINISTERO ISTRUZIONE: Rientriamo a scuola:

Norme del Ministero

Indicazioni sanitarie

Piano formazione Docenti educ. civica

Progetto IGIENE INSIEME: a casa e a scuola …. il DS informa

Progetto-Igiene Insieme

Napisan_opuscolo_attività-Igiene insiemenapisan_posternapisan_opuscolo_informativo

2° corso di formazione docenti su DDI/DaD

Determina dirigenziale per Avviso interno selezione esperti interni formazione DDI

Avviso interno FaD docenti per DaD_IC SGB

Selezione ESPERTI INTERNI Chi semina raccoglie e Alla scoperta dell’universo scuola primaria

Selezione tutor Chi semina raccoglie e Alla scoperta dell’universo scuola primaria

Il DS ribadisce a tutti le strategie per contenere il contagio da Covid

Rispettare le regole auree come presidio:

  1. portare la mascherina
  2. rispettare il distanziamento sociale
  3. evitare gli assembramenti nel cortile e nei locali scolastici
  4. Areazione frequente degli spazi scolastici: non limitata solo al momento della ricreazione, ma che dovrebbe avvenire ad ogni
    cambio di ora
  5. Evitare scambi di materiali tra alunni (mascherine, libri, quaderni, penne ….)
  6. Igienizzazione frequente delle mani.

RISPOSTE A CASI E FOCOLAI DA COVID: SCENARI

FORMAZIONE-DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA – Guida pratica per applicare le linee guida del DM 89/2020

Progetto Napisan – Igiene insieme

FAQ del Ministero Salute su mascherine, temperatura, casi di Covid ….

Ritorno in classe-ecco cosa non si potrà fare

Linee guida per una riapertura sicura

Protocollo di Accoglienza AS 2020/21 per l’integrazione di alunni e studenti con BES: corso online accreditato per attuare le nuove disposizioni

per i referenti COVID: la piattaforma EDUISS fornirà un percorso formativo in tema di COVID-19 per la gestione dei casi sospetti o confermati di COVID-19. I destinatari della formazione FAD sono i referenti COVID-19 per ciascuna istituzione o struttura scolastica e gli operatori sanitari dei DdP referenti COVID-19 per le scuole. Il corso FAD asincrono sarà accessibile e fruibile alla coorte di utenti (previsti tra i 50.000 e 100.000 utenti) nel periodo 28 agosto /31 dicembre 2020.

ALUNNI E LAVORATORI FRAGILI: INFORMATIVA E MODULISTICA

Mascherina a scuola e valutazione: News

Mascherina in classe-quando si deve usare e quale si può indossare

Valutazione scuola primaria-primo quadrimestre in decimi, finale con giudizio

Richiesta al Comune apertura infissi in sicurezza-IC SGB-sollecito

Mascherina in classe, il CTS “riabilita” quelle di stoffa: “Importante che le famiglie le lavino e le disinfettino” (4 settembre 2020).

Ritorno in classe, la virologa Annesi-Maesano: “La sicurezza a scuola passa da una buona aerazione delle classi”

Proposte formative-webinar gratuiti per docenti

Urlare e cantare in coro in classe è a rischio Covid

Bullismo e Cyberbullismo, conoscere e contrastare il fenomeno – Corso con iscrizione e fruizione gratuite

Il bullismo è o non è cattiveria? Gli uomini sono predisposti ad amare. Cosa possono fare le scuole

Rientro a scuola, indicazioni CTS su uso mascherina

Ritorno in classe-Le FAQ del Ministero

Disposizioni anti-Covid per gli alunni

 

Saluti augurali per il nuovo anno da parte del Direttore Generale USR PUGLIA

A.S. 2020_21 Auguri Direttore Generale USR Puglia

Misure di prevenzione per la scuola …. il DS informa

………. perché tutti sappiano cosa fare per ridurre il rischio di contagio da Coronavirus Sars-Cov-2. Per approfondimenti si rinvia al Rapporto ISS 58/2020.

Gli undici punti che devono essere presenti nei comportamenti responsabili:

  1. lavarsi spesso le mani con soluzioni idroalcoliche;
  2. evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  3. evitare abbracci e strette di mano;
  4. mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro;
  5. praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
  6. evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
  7. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  8. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  9. non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
  10. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  11. è fortemente raccomandato in tutti i contatti sociali, utilizzare protezioni delle vie respiratorie come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitarie;
  12. necessità assoluta, per gli alunni e il personale scolastico, di rimanere presso il proprio domicilio, contattando il proprio pediatra di libera scelta o medico di famiglia, in caso di sintomatologia e/o temperatura corporea superiore a 37,5°C. Si riportano di seguito i sintomi più comuni di COVID-19 nei bambini: febbre, tosse, cefalea, sintomi gastrointestinali (nausea/vomito, diarrea), faringodinia, dispnea, mialgie, rinorrea/congestione nasale; sintomi più comuni nella popolazione generale: febbre, brividi, tosse, difficoltà respiratorie, perdita improvvisa dell’olfatto (anosmia) o diminuzione dell’olfatto (iposmia), perdita del gusto (ageusia) o alterazione del gusto (disgeusia), rinorrea/congestione nasale, faringodinia, diarrea (ECDC, 31 luglio 2020).

Eventuali casi e focolai da COVID-19-Scenari

Ritorno in classe, proposta e perplessità di un Dirigente …

Urlare e cantare in classe aumenta il rischio contagio

ISS_Rapporti Covid-19

COMUNICATO_STAMPA_CTS_31_8_2020

Inizio attività 2020-2021: convocazioni e note di approfondimento del DS

Rientro a settembre, il ruolo del Collegio docenti nella DaD o DDI

Linee guida didattica a distanza

Si ricorda che tutti i docenti sono tenuti a partecipare alle sedute e che eventuali assenze dovranno essere debitamente giustificate.

Commissione tecnica e Protocollo Covid per rientro a scuola

La ripresa dell’a.s. con il Covid-19 deve contemplare l’azione pedagogica

Il protocollo per la sicurezza parla di supporto psicologico, ma la funzione primaria della scuola è quella pedagogica, quindi, formativa ed educativa.

Infatti, le situazioni per le quali è considerato necessario un supporto psicologico, come l’attenzione alle fragilità che in questo momento si sono trovate ad affrontare ulteriori difficoltà, nascono prevalentemente da carenze educative, che spesso dimostrano l’assenza o la carenza di modelli educativi positivamente significativi.

Pertanto, la PEDAGOGIA può offrire un contributo fondamentale, perché in qualità di esperta dei processi educativi e formativi, è in grado di favorire un reale cambiamento della scuola, che non deve e non può essere esclusivamente strutturale.

I dirigenti scolastici dovranno agire non solo organizzando in modo funzionale i tempi e gli spazi per garantire luoghi di sicurezza sanitaria al personale scolastico, alle famiglie e agli alunni, ma anche ambienti di apprendimento stimolanti aprendo la scuola alle altre agenzie educative presenti sul territorio circostante. Di conseguenza, anche gli insegnanti sono chiamati a rinnovare il loro modo di insegnare, facendo tesoro delle tecnologie messe in campo durante il lock-down.

E’  in quest’ottica che la pedagogia deve essere ritenuta essenziale per un contributo autentico in campo educativo in questo delicato momento e per ripensare la scuola, la didattica, il processo di insegnamento/apprendimento, la valutazione.

 

Ritorno in classe – Nota MI e stralcio verbale 100 del CTS

Il Comitato Tecnico Scientifico, con il verbale n.100 del 12 agosto 2020, specifica che il distanziamento fisico, inteso come distanza minima tra le rime buccali, come già rimarcato dal CTS il 7 luglio scorso, rimane uno dei punti di primaria importanza nelle azioni di prevenzione del contenimento epidemico.

Il Comitato Tecnico Scientifico precisa che, proprio per la dinamicità del contesto scolastico e nelle situazioni temporanee in cui si dovesse verificare l’impossibilità di garantire il distanziamento fisico, l’utilizzo della mascherina rappresenta uno strumento di prevenzione cardine unitamente all’igiene delle mani, alla pulizia degli ambienti e all’adeguata areazione dei locali.

Tutti gli studenti di età superiore ai 6 anni dovranno indossare una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione.

Ritorno in classe, se non c’è spazio niente più metro di distanza: basterà la mascherina chirurgica

Nota MI 1436 del 13 agosto – Trasmissione verbale CTS e indicazioni ai DS

STRALCIO VERBALE 100 CTS 12 agosto

Ritorno in classe, Azzolina: “La mascherina è fondamentale laddove il distanziamento non c’è”

Ordinanza 336 del 12-8-2020 Puglia: misure antiCovid

Ordinanza 336 CON MISURE PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA COVID SU SPAZI ALL’APERTO, DISCOTECHE, SALE DA BALLO E LOCALI ASSIMILATI

Ordinanza 336 del 12-8-2020 Puglia

AVVISO CAMBIO MAIL ISTITUZIONALE

Si comunica a tutti gli utenti che il nuovo indirizzo di posta elettronica ordinaria istituzionale (PEO) è il seguente:

fgic872002@istruzione.gov.it

Corso formazione pulizia e sanificazione

Tutte le Linee guida e Protocollo …..

Formazione docenti per DDI

Piano formazione docenti: proposte

Mensa scolastica e trasporto 2020-2021: info per i genitori

Pubblica istruzione: pubblicaistruzione@comune.manfredonia.fg.it  

mar 28/7/2020 12:40

Si comunica, per opportuna conoscenza, che sul sito istituzionale del Comune di Manfredonia, sono stati pubblicati:

– l’avviso per l’iscrizione al servizio di ristorazione scolastica per l’anno scolastico 2020/2021, con relativo modello di domanda, al seguente link:

http://www.comune.manfredonia.fg.it/news_long.php?Rif=6450

– l’avviso per l’iscrizione al servizio di trasporto scolastico per l’anno scolastico 2020/2021,con relativo modello di domanda, al  seguente link:

http://www.comune.manfredonia.fg.it/news_long.php?Rif=6452

Cordialmente

dott.ssa Anna CIUFFREDA

Linee guida Infanzia

Circ. 125 – Linee Guida Infanzia

Linee_Guida_Documento-0-6-CTS n.97 del 30-7-2020

Calendario scolastico 2020-21

Le vacanze compromettono le competenze didattiche dei bambini-consigli …

Regolamento MAD 2020-21

Regolamento accettazione MAD 2020-21-IC SGB

Calendario scolastico regionale anno 2020/2021

Determine acquisto ….

Determina_acquisto_arredi_scolastici_IC SGB

Determina per acquisto lavasciuga pavimenti_IC SGB

 

 

Educazione Civica: il DS informa …

Educazione civica da settembre 2020-Curricolo-PTOF-Formazione

Formazione Ambito 15

 

Linee guida – Piano Scuola 2020/2021

Linee Guida

Lettera alla comunità scolastica sul Piano Scuola

Nuovo anno scolastico. Hai il raffreddore? Resti a casa e puoi rientrare a scuola dopo tre giorni

Manfredonia, 27 giugno 2020

Sulle linee guida del MIUR è scritto nero su bianco: non si potrà andare a scuola con sintomatologia respiratoria e con sintomi febbrili fino a 3 giorni dopo i primi sintomi.

Con i sintomi di un raffreddore di lunedì, si tornerà a scuola non prima di giovedì.

Ecco cosa si legge nel documento: “La precondizione per la presenza a scuola di studenti e di tutto il personale è: l’assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5°C anche nei tre giorni precedenti; non essere stati in quarantena negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni”.

P.I. 2020_2021_IC SGB_FGIC872002

P.I. 2020_2021_IC SGB_FGIC872002

Segnaletica antiCodid – Scuole

 

 

 

E-book su Falcone

e-book realizzato con gli alunni delle classi 5^A e 5^B, attraverso la DaD, come contributo 
alla "Giornata nazionale per la legalità", al tempo del Coronavirus. E' il punto di arrivo 
di un percorso iniziato l'anno scorso con la lettura del libro "Per questo mi chiamo Giovanni" di L. Garlando, 
sulla vita di Giovanni Falcone e sul fenomeno mafioso. A cui è seguita la partecipazione 
al concorso indetto dalla Fondazione Falcone, con la realizzazione di un cartellone 
dedicato agli agenti delle scorte, vittime dalle mafie (Inss. Totaro M. e Impagnatiello M)

https://read.bookcreator.com/mQPNjchkogM7PI7LL7DRkB1F2Ht1/uvKemY9NRk-a7Mx93Y6NEw

Compilazione questionario INDEX PER L’INCLUSIONE

Questionario per l’Autovalutazione dell’Inclusione dell’IC S. G. Bosco – Manfredonia.
Costruito in linea con le tre Dimensioni individuate nell’Index per l’Inclusione:
Dimensione A: creare culture inclusive
Dimensione B: produrre politiche inclusive
Dimensione C: sviluppare pratiche inclusive.

Si comunica che l’istituto, in coerenza con la propria mission, ha predisposto il questionario INDEX per l’inclusione. L’index è uno strumento che raccoglie materiali e metodologie che consentono ad alunni, docenti, genitori e dirigenti di valutare l’inclusione nella propria comunità scolastica e di progettare azioni che la rendano un ambiente sempre più inclusivo. I dati raccolti verranno poi analizzati e il risultato sarà un quadro complessivo di punti di forza e criticità della scuola in materia di inclusione. A partire da questi risultati, nei prossimi anni, si avvierà un’attenta riflessione e, se necessario, un processo di auto-miglioramento.

Il questionario, compilabile in forma anonima sarà accessibile ai link sotto indicati…..

  1. ALLEGATO-A-Questionario-Valutazione-Inclusione-DOCENTI
  2. ALLEGATO-B-Questionario-Valutazione-Inclusione-GENITORI-PRIMARIA
  3. ALLEGATO-C-Questionario-Valutazione-Inclusione-ALUNNI-PRIMARIA
  4. ALLEGATO-D-Questionario-Valutazione-Inclusione-GENITORI-INFANZIA

Libri di testo 2020-2021

Libri di testo 2020-2021-IC SGB

RIPARTIRE CON LA SCUOLA DI BASE – Lettera aperta

RIPARTIRE CON LA SCUOLA DI BASE – Lettera aperta

Per la Comunità scolastica

Saluti della direttrice Cammalleri

Alunni H – reiscrizioni ed esiti scrutini

Circolare n.1348 del 9 giugno 2020 comunicazione esiti scrutini Anagrafe

Circ. 123 – Alunni con disabilità – Reiscrizione alla medesima classe – Indicazioni del Ministero

Circ. 124 – Pubblicità esiti degli scrutini classi intermedie

Dopo il 14 giugno – Infanzia …

Non certo rientrare a scuola, ciò che bisognerà fare è continuare le attività non in presenza già organizzate e pianificate fino al termine delle attività didattiche previsto per il 30 di giugno.

Il DS saluta con affetto, emozione e cordialità tutti gli alunni di quinta che lasciano il nostro Istituto dopo 5 meravigliosi anni vissuti insieme. A loro e alle loro famiglie un grande saluto e auguri per un futuro ricco di soddisfazioni, come cittadini responsabili.

Ai genitori e a voi alunni dico:

Non basta mandare i figli a scuola, bisogna accompagnarli sulla via degli studi, bisogna costruire giorno per giorno in essi la consapevolezza che a scuola si va non per conquistare un titolo, ma per prepararsi alla vita attraverso l’educazione. Infatti, un bambino che viene istruito solo dalla scuola è un bambino ignorante.

Nuove circolari

Circ. 121 – Consegna delle relazioni finali e richiesta ferie

Circ. 122 – Presa visione dei docenti sui documenti dello scrutinio e firma del DS

Approvato decreto Scuola, in attesa delle linee guida per settembre

Avviso per ritiro materiale dalle aule

Avvisi e Info del DS

#SIAMOAPERTIEINCONTATTO

GLI UFFICI NON CHIUDONO

ASSICURIAMO LO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITÀ AMMINISTRATIVA ORDINARIA ATTRAVERSO IL LAVORO A DISTANZA E IN PRESENZA.

Sciopero 8 giugno

Circ. 120 – Sciopero per l’8 giugno sezione Scuola e Area dirigenza

Nuove disposizioni per l’apertura degli Uffici di questa Istituzione Scolastica

Disposizione apertura uffici con contingenti minimi ATA

SICUREZZA COVID-19-MISURE CONTENITIVE A SCUOLA

Relazione coordinata per Primaria e nota sul programma

Nota M.I. su Decreto rilancio … fondi alle Scuole

Nota MI 1033 del 29-5-2020-Art. 231 del D.L. 19 maggio 2020, n. 34

D.L. Rilancio n. 34-2020

Circ. 119 – Sospensione delle attività didattiche e chiusura della scuola

L’angolo della valutazione: Il DS informa …

Formazione digitale docenti – Scrutini

Modelli PAI e PIA – OM 11/2020

N.B.

  • Il PAI è un documento che è previsto per tutte le classi degli ordini di scuola, tranne per le classi terminali. Va redatto per ogni alunno che non ha raggiunto la sufficienza nelle discipline di riferimento.
  • Il PIA è il documento che va stilato obbligatoriamente, dal quale si evince se ci sia stato un disallineamento nella programmazione, che andrà poi recuperato. Tali documenti, da prendere in visione, saranno poi deliberati dal Collegio dei Docenti. Si precisa che sono obbligatori.

Circ. 116 – Linee di Indirizzo per redazione PIA e PAI-Modelli

Lab formativo AIRIPA software compensativi DSA o BES.

Lab formativo on line proposto da AIRIPA in collaborazione con ANASTASIS sull’utilizzo di software compensativi a supporto degli alunni con DSA o BES

Locandina

Scheda di iscrizione

Per non dimenticare: 28° anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio

Circ. 115 – anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio …

Nuova direttiva lavoro agile dal 18 maggio

Ai sensi della legge n. 300 del 20.5.1970

Nota MI 682 del 15/5/2020 – proseguimento lavoro agile

DPCM 17 maggio 2020

L’angolo della psicologa

Riflessione sul tema compiti al tempo del coronavirus

Covid-19-L’angolo della psicologa_IC SGB

Giornata Internazionale contro l’omofobia. Il dialogo e il legame educativo continuano a distanza

Circ. 112 – 17 maggio. Giornata contro l’omofobia

Circ. 113 – 15 maggio festa della famiglia

Determina e avviso interno FaD docenti per DaD_IC SGB

G.I. definitive docenti e ATA

Avviso mobilità docenti-USP-FG 4991.11-5-2020

Assemblee sindacali personale scolastico

Circ. 109 – assemblea ANIEF per ATA

Circ. 110 – Assemblea sindacale unitaria – 13 maggio 2020

Circ. 111 – Assemblea ANIEF per personale scolastico

Organi collegiali telematici

Dietro ogni problema, c’è un’opportunità” è una frase famosa di Galileo Galilei che individua da 400 anni un nuovo approccio alle situazioni difficili ed emergenziali. Sta a significare che quando si affronta un’emergenza, è il momento migliore per imporsi una curva dell’apprendimento ripida, in pochissimo tempoParare o perire.

È esattamente la situazione in cui ci troviamo catapultati a partire dal 5 marzo 2020.

Ripensare la scuola, la didattica …

Una riflessione per ripensare la scuola

 

25 Aprile al tempo del coronavirus

E’ un monito alla Resistenza, perchè come allora un popolo è diventato una Nazione, anche adesso l’invito è attuale come non mai: cambia solo il nemico. Educhiamoci alla resistenza, all’attesa e alla Resilienza, per segnare il passaggio dal grembo alla Comunità.

25 Aprile 2020 #iorestolibero, perchè/ma #restoacasa perchè quello che faccio per gli altri rimane per sempre, anche dopo di me.

I bambini e il significato del 25 aprile in tempo di Coronavirus

Graduatorie provvisorie di Istituto

Pubblicazione graduatorie interne provvisorie – Docenti

Circ. 100 – ulteriori indicazioni per DaD

Pubblicazione G.I. provvisorie ATA

Il DS informa e condivide al tempo del Coronavirus, al servizio della Comunità

MAI PIÙ TRA I BANCHI DOVE SIAMO CRESCIUTI INSIEME: IL VIDEO DEI RAGAZZI DELLA SAN GIOVANNI BOSCO

Sul sito il sipontino.net una bravissima Maria Teresa Valente ha scritto un articolo dedicato alla scuola al tempo dei Covid-19 rivolgendo un pensiero particolare agli alunni che avrebbero terminato il percorso scolastico, e che non potranno vivere le emozioni che questo comporta. Ma non tutto è finito! Lo dicono gli alunni della 5^E con il bellissimo video in allegato, poiché dopo questa tempesta rinasceranno…rinasceremo.

Mai più tra i banchi dove siamo cresciuti insieme: il video dei ragazzi della San Giovanni Bosco

Nuovo messaggio del DS alla Comunità educante al tempo del Coronavirus

Sollecito del DS su Mini Guida sulla DaD

Coronavirus – glossario “Parole, regole e divieti” per la Primaria

Nuova procedura – PNSD – Azione #7 – Ambienti innovativi

Proroga … scuola a distanza

Proroga sospensione SGA in presenza_IC SGB_dal_14_4_al_3_5_2020

Lunedì di Pasqua – significato pedagogico e sociale

Messaggio per ogni umano di buona volontà, oltre il credo politico e la fede religiosa:

<<Frantumare il muro per uscire dal sepolcro dell’ego, del dio denaro/economia ad ogni costo, del bullismo sociale e ambientale (calpestando persone e pianeta), lasciandolo vuoto (sepolcro) e farsi attraversare, in modo attivo e responsabile, dalla luce che scalda i cuori e illumina le menti per costruire ponti di Umanità, condivisione, accoglienza, rispetto, valorizzazione e poter affermare con forza che “mi divora lo zelo per la Persona di tutti da educare (educandosi) e servire, accettando la biodiversità come valore assoluto e le nostre fragilità come una perenne sfida educativa e, quindi, generativa”. ….Infatti, di ogni Persona non c’è mai stata, non c’è e mai ci sarà una copia, per cui ha un valore inestimabile>>.

Allora, memorizziamo che “quello che facciamo per noi stessi muore con noi, ma quello che faremo per e con gli Altri rimane dopo di noi, per l’eternità“, senza presunzione di perfezione, ma in tutta umiltà.

Pasqua 2020, contesto particolare, auguri particolari … messaggio augurale del DS

Auguri di Pasqua al tempo del coronavirus-La sfida educativa

Prosecuzione sospensione attività in presenza – Pasqua 2020

Le lezioni online restano sospese dal 9 al 14 aprile per le vacanze pasquali. Considerato che non c’è stata nessuna disposizione differente da parte del Ministero dell’istruzione, si seguirà il normale calendario scolastico e, dunque, durante le vacanze pasquali l’attività didattica a distanza sarà sospesa. Diritto alla disconnessione. Pausa didattica senza compiti per le festività pasquali. Riposo per tutti, escluso il DS.

Nuovo messaggio parte del DS alle Maestre, agli alunni, ai genitori: Non temete, state tranquilli, voi state facendo già il vostro dovere, anzi di più. Fate quello che potete e grazie ancora”. Io sono sempre con voi perchè tutti facciamo il massimo, in base alle nostre possibilità“. GRAZIE di cuore e di mente.

Riscopriamoci capaci di…”UN PERCORSO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE DI VITA E DELLA RESILIENZA, PER CUSTODIRE LA MEMORIA DELLA STORIA PERSONALE E COLLETTIVA“.

Per una scuola che adotta il Manifesto per una scuola resiliente”, una scuola, quindi:

  • in cui ci sia uno spazio di ascolto/riflessione/condivisione;
  • che riconosca  la complessità e l’unicità della Persona;
  • che favorisca l’impegno personale e la solidarietà sociale attraverso la cooperazione, il costruttivismo e la cura reciproca;
  • Una scuola dove la narrazionel’osservazione partecipata, l’empatia, la fiducia e l’alleanza educativa siano gli ingredienti di un percorso di crescita responsabile e autonomia;
  • Una scuola che abbia come etiche la cura dell’essere umano, la cura del Sistema Terra e l’equa distribuzione delle risorse, che riavvicini l’Umanità alla Natura, ai suoi cicli, ai suoi modelli;
  • Una scuola che faciliti la transizione verso una società più sobria, meno consumista ed energivora;
  • Una scuola che impari a custodire la memoria educante di questo straordinario periodo storico.

Il dirigente

****************

Dantedì

Oggi 25 marzo non è un semplice mercoledì per gli alunni ma un Dantedì, una giornata tutta dedicata al SOMMO POETA.
Ognuno nella propria abitazione…ognuno intento a fare la stessa cosa, per essere più vicini anche se lontani mentre rispettiamo #IO RESTO A CASA. Partendo dalle origini dell’italiano per sentirci più uniti come popolo, davanti all’emergenza coronavirus, grazie a Dante Alighieri.

L’arcobaleno dei bambini diventa un segno di speranza

Un arcobaleno dai colori brillanti per dare gioia e speranza, per dire a tutti che “Andrà tutto BENE”, che torneremo a riabbracciarci…Una vera e propria iniezione di fiducia che parte dai bambini del nostro istituto.

2 aprile 2020. Giornata Mondiale della consapevolezza dell’autismo

Videolezione XIII GM Consapevolezza Autismo

Urgente: corsi on line DaD

Mobilità 2020

Mobilità 2020-2021

PADLET

item-thumbnailEmergenza Covid 19 – #SEMPRECONNESSI

N.B. – Didattica a distanza: nulla impone firma docenti su registro elettronico rispettando orario lezioni in presenza.

Informativa INAIL per lavoratori – lavoro agile – sospensione SGA in presenza

#siamoapertieincontatto

L’IC SGB NON CHIUDE MA ASSICURA LO SVOLGIMENTO DELL’ATTIVITA’ IN VIA ORDINARIA ATTRAVERSO IL LAVORO A DISTANZA. IL DS ASSICURA CONTATTI E ASSISTENZA A DISTANZA TRAMITE SITO WEB E MAIL ISTITUZIONALE:

www.icsangiovannibosco.edu.it

fgic872002@istruzione.it

=============================================================================

Tutto il personale Docente e ATA è invitato a scaricare copia Informativa, prendere visione e firmare per restituirla al DS tramite mail della scuola.

Didattica a distanza al tempo … del Coronavirus

Emergenza Covid 19 – #SEMPRECONNESSI

Per socializzare con gli altri a distanza …

Sospensione attività didattiche – divieto di accesso – didattica a distanza

In questo periodo particolare, un messaggio rivoluzionario: un gesto di amore per gli altri è mantenere le distanze e rispettare il decalogo. Restare a casa. Non studiare in gruppo, ma da soli in famiglia.

Si invitano le docenti a non assimilare l’istruzione a distanza con una mera trasmissione di materiali.

Didattica a distanza è relazione …

La didattica a distanza prevede uno o più momenti di relazione tra docente e discenti, attraverso i quali l’insegnante possa restituire agli alunni il senso di quanto da essi operato in autonomia, utile anche per accertare, in un processo di costante verifica e miglioramento.

IL VALORE EDUCATIVO DELL’ATTESA AL TEMPO DEL CORONAVIRUS di Carlo Petracca

In ottemperanza alle Norme attuali sull’emergenza epidemiologica COVID-19 si dispone il divieto di accedere ai locali scolastici al personale non addetto.

Comunque, il dirigente sarà a disposizione tutti i giorni, per genitori e docenti, per favorire lo svolgimento dell’attività a casa.

<<Vengono fornite regole di organizzazione del lavoro e di condotta per le amministrazioni pubbliche.

Queste, come riportate sul sito del Ministero, le principali regole della direttiva n. 2/2020:

  • le attività ordinarie dovranno essere assicurate tramite una rotazione dei dipendenti per garantire il giusto distanziamento;
  • il lavoro agile dovrà diventare la modalità ordinaria ed essere esteso anche ad attività escluse in precedenza. Inoltre, non sono più previste soglie minime o massime;
  • le riunioni in via telematica devono diventare la norma;
  • deve essere garantito il massimo accesso ai servizi per via informatica;
  • le presenze di persona del pubblico vanno scaglionate e organizzate per evitare assembramenti>>.

DIDATTICA A DISTANZA: UN OBBLIGO per garantire il diritto all’istruzione

item-thumbnail

Nota del dirigente per docenti e genitori:

Durante la sospensione delle lezioni a scuola, le docenti della Primaria potranno inviare le attività di recupero, consolidamento e approfondimento, che gli alunni dovranno svolgere, tramite le chat di whatsapp dei genitori di ciascuna classe, seguendo l’orario giornaliero delle discipline.

Questa modalità si ritiene necessaria per non discriminare alcuni, visto che non tutte le famiglie dispongono di computer e collegamento internet.

Per l’Infanzia si potrebbe proporre lettura di favolette per mantenere un minimo di relazione educativa.

I rappresentanti dei genitori, a loro volta, invieranno i messaggi con le attività da svolgere agli altri genitori, formando una rete didattico-educativa.

La fascia oraria per le attività a distanza potrà essere 9:00-12:00.

Il Ministero ha messo a disposizione una apposita pagina dedicata alla didattica a distanza.

L’Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani ha messo a disposizione gratuitamente l’offerta di contenuti e di strumenti della propria piattaforma per la didattica digitale su www.treccaniscuola.it

Rai Scuola e Rai Cultura hanno rimodulato il palinsesto per offrire contenuti fruibili gratuitamente da studenti e insegnanti. In vista della Maturità 2020 è stata avviata la realizzazione di una serie di lezioni di docenti universitari delle principali discipline umanistiche, scientifiche e tecniche.

Classi virtuali ai tempi del Coronavirus, farlo con Edmodo. Video lezioni gratuite

Lettera alle docenti: non è mandando via mail massicce dosi di compiti che si fa scuola

È fuori di dubbio che questa situazione sta creando danni all’economia e gravi disagi anche personali, ma non possiamo che reagire con calma e solidarietà.

I nostri studenti mediamente studiano parecchio tutto l’anno, non sono irresponsabili e sapranno riprendere il ritmo velocemente quando l’allarme sarà rientrato, se lascerete loro aria per respirare.

Pazienza aver perso qualche argomento, versione, integrale o altro.

Diamo agli alunni lo spunto per attivarsi in questo periodo in qualche compito significativo, in qualche attività che tocchi le corde dei loro talenti e dei loro interessi, ma diamo loro anche qualche traccia per riflettere da soli, in chat o via mail su quel che accade.

Innanzitutto, va sfatato il pregiudizio secondo il quale sarebbero in vacanza, quando, invece, sono impegnati in un grande lavoro di riprogrammazione della didattica.

D’altro canto però il monito verso gli insegnanti è quello di moderare l‘ansia di prestazione degli alunni, per i seguenti motivi

  • l’emergenza adesso è un’altra;
  • sarebbe dovuta un pò di umana comprensione verso le famiglie di cui sopra (quelle che continuano a lavorare e non sanno più da che parte girarsi con i figli);
  • non è mandando via mail massicce dosi di compiti, esercizi, capitoli da studiare che si fa scuola.
  • E soprattutto, educare è altro.

“Si consiglia, comunque, di evitare, – come scrivono dal Ministero – soprattutto nella scuola primaria, la mera trasmissione di compiti ed esercitazioni, quando non accompagnata da una qualche forma di azione didattica o anche semplicemente di contatto a distanza. Va, peraltro, esercitata una necessaria attività di programmazione, al fine di evitare sovrapposizioni tra l’erogazione a distanza, nella forma delle “classi virtuali”, tra le diverse discipline e d evitare sovrapposizioni.”

Per quanto riguarda la Valutazione degli apprendimenti e di verifica delle presenze – a seconda delle piattaforme utilizzate- vi è una varietà di strumenti a disposizione. Si ricorda, peraltro che la normativa vigente (D.Lgs. 62/2017) lascia la dimensione docimologica ai docenti, senza istruire particolari protocolli che sono più fonte di tradizione che normativa.

La nota M.I. 279-8-3-2020

 

 

 

Coronavirus, le FAQ del Ministero: assenze del personale, viaggi di istruzione, chiusura o sospensione lezioni

NB – Secondo il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) bisogna evitare: abbracci, strette di mano, luoghi affollati.

Coronavirus-certificato medico-FAQ …

Direttiva 1/2020 Funzione Pubblica-Emergenza epidemiologica

ADEMPIMENTI_PUNTO_4_DIRETTIVA

Carnevale 2020: emozioni, meraviglie, frammenti di luce ….

Un omaggio del D.S. alle Maestre, alle famiglie, agli alunni, al personale ATA (Comunità educante):

Il Carnevale 2020_le meraviglie dell’IC SGB-le immagini raccontano

Coronavirus – Misure di informazione e prevenzione. Normativa

Premessa: Covid-19; Co – sta per corona; Vi -sta per Virus; D – sta per desease o malattia; 19 indica l’anno in cui la malattia si è manifestata.

Altri articoli su Coronavirus

Raccolta Normativa: Note, Direttive, DPCM, D.L.

 

 

 

Ringraziamenti

Si ringrazia  DISAL VENDITE srl di Manfredonia per la donazione di beni in occasione del carnevale.

Eventi: Bullismo – BLSD -Piantiamo il futuro

Piantiamo il futuro con SPI

Progetto bullismo con ANC_associazione Carabinieri

Dimostrazione BLSD con ANC_associazione Carabinieri

Info sul metodo di studio …

Per docenti e alunni: 6 marzo 2020 – Giornata dei Giusti dell’Umanità

Nota USR 3745 del 17/2/2020

Indicatore di tempestività dei pagamenti (trimestrale e annuale)

L’art. 33 del D.Lgs. 33 del 14 marzo 2013 e sue successive modifiche dispone che le Pubbliche Amministrazioni pubblichino annualmente e, a partire dal 2015, anche trimestralmente un indicatore denominato indicatore di tempestività dei pagamenti relativo ai propri tempi medi di pagamento.

Le modalità di elaborazione e pubblicazione dell’indicatore sono precisate dagli artt. 9 e 10 del DPCM del 22 settembre 2014 che ha chiarito in maniera univoca cosa calcolare, in quale formato pubblicare il dato ed entro quali tempi.

In sintesi, l’indicatore di tempestività dei pagamenti viene definito in termini di ritardo medio di pagamento ponderato in base all’importo delle fatture e, per il suo calcolo, il Ministero dell’Economia e Finanze ha fornito dettagliate istruzioni operative con le circolari n. 3/2015 e n. 22/2015.

Anno 2020

Indicatore per il primo trimestre 2020: 4,62 giorni

Anno 2019
Indicatore annuale di tempestività anno finanziario 2019: 6,72 giorni
Indicatore per il quarto trimestre 2019: -23,42 giorni
Indicatore per il terzo trimestre 2019: 19,71 giorni
Indicatore per il secondo trimestre 2019: 48,24 giorni
Indicatore per il primo trimestre 2019: 1,60 giorni

Anno 2018

Indicatore annuale di tempestività anno finanziario 2018: – 8,71 giorni
Indicatore per il primo trimestre 2018: -9,69 giorni
Indicatore per il secondo trimestre 2018: 20,88 giorni
Indicatore per il terzo trimestre 2018: 22,57 giorni
Indicatore per il quarto trimestre 2018: -11,02 giorni

 

Seminario – Working with Words: strategie per arricchire il lessico della lingua inglese

Circ. 82_Formazione docenti-seminario di inglese

ADHD-DDAI in classe – come comportarsi ….

Comunicazione non violenta – CNV

Cessazioni dal servizio dal 1° settembre 2020. Proroga requisiti OPZIONA DONNA

Circ. 81 – pensionamento – proroga opzione donna

Cessazioni dal servizio dall’1.9.2020. Proroga requisiti OPZIONA DONNA

Frutta nelle scuole: video sull’uso del cucchiaino per il kiwi

Disponibile alla visione un video sull'uso del cucchiaino 
per il consumo del kiwi, in distribuzione prossimamente.
Si può accedere al video da ANAGRAFICHE - sezione Video, 
in alto a destra - cliccando sul titolo 
'Guida all'uso del cucchiaino per i kiwi'.
Tel. 02.49.46.05.27 
e-mail  fruttanellescuole@benessereacolori.net 
https://www.benessereacolori.net/areariservata/

Formazione BLSD e Piantiamo il futuro con SPI

Formazione IRASE per docenti

In allegato il materiale illustrativo relativo al corso “I DSA: IDENTIFICAZIONE E STRATEGIE DI INTERVENTO” + “COMPORTAMENTI PROBLEMA: STRUMENTI DI ANALISI ED INTERVENTO” che IRASE Nazionale e IRASE Foggia hanno progettato e programmato al fine di fornite al personale docente, di ogni ordine e grado, informazioni e strumenti di intervento per la gestione dei bisogni degli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento. Il corso pone una particolare attenzione ai fattori di rischio e agli strumenti di lettura di tali fattori, attribuendo alla scuola dell’infanzia un ruolo centrale nella analisi precoce di alcuni precursori, azione da sviluppare in continuità didattico/educativa con la scuola primaria. Accanto ai DSA il corso accende un riflettore sui Comportamenti problema, dedicando una specifica sezione del percorso a quelle dinamiche che spesso generano situazioni di particolare crisi nel sistema scuola.   Il corso  “I DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO: IDENTIFICAZIONE E STRATEGIE DI INTERVENTO” + “COMPORTAMENTI PROBLEMA: STRUMENTI DI ANALISI ED INTERVENTO” ha le seguenti caratteristiche: Durata: 30 ore (1 credito formativo), di cui 25 in presenza; Articolazione: 6 lezioni; Costo: €130,00; Iscrizione: Portale SOFIA, codice 40926 oppure iscrizione diretta mediante modulo;  Termini per iscriversi: 24 febbraio; Avvio attività: 26 Febbraio; Modalità di pagamento: carta del docente o bonifico; Numero minimo iscrizioni per attivazione corso: 30; Numero massimo corsisti: 40. Sede: Manfredonia – I.C. Don Milani Uno + Maiorano.

Il giorno del ricordo: le Foibe

10 febbraio – il giorno del ricordo

Chiusura Scuola 8 febbraio e messa in sicurezza …

Giornata contro bullismo e cyberbullismo; Formazione docenti PNSD azione #25

 

Chiusura Scuole per il 6 febbraio 2020

Ordinanza Comune di Manfredonia

Circ. 74 – chiusura scuola

Coronavirus. Trasmissione Circolare del Ministero della Salute

N.B. – Certificato medico dopo malattia alunni

N.B. – La Regione Puglia non ha ancora abolito l’obbligatorietà del certificato medico dopo 5 giorni di malattia. Pertanto, in Puglia il DPR 1518/1967 è ancora in vigore e stabilisce l’obbligo da parte del medico di accertare la guarigione per il reinserimento in comunità dopo malattia. Quindi, chi rientra da malattia il 6° giorno non deve presentare certificato medico, ma dal 7° giorno deve esibire certificato medico. Chi legifera in materia scolastica è la Regione.

N.B. – Secono la FAQ  8 ministeriale e l’art. 1 del DPCM 25/2/2020 ( Misure urgenti di contenimento del contagio):

<<c) la riammissione nelle scuole di ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia di durata superiore a cinque giorni avviene …. dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti>>.

AZIONE #7 – PNSD – AMBIENTI INNOVATIVI 2019-20

Determina proposta aggiudicazione PNSD azione #7

Determina aggiudicazione PNSD azione #7

Determina_annullamento in autotutela_Gara_Ambienti innovativi PNSD Azione #7

Scrutini 1° quadrimestre

Circ. 73 – Scrutini 1° quadrimestre 2020; 

Circ. 73_Allegato-Il senso pedagogico di scrutini e valutazioni …

Circ. 75_comunicazione assenza_malattia

PTPCT ambito regionale 2020-22

Anticorruzione e trasparenza_richiami normativi

Patto di Integrità-IC SGB

Proposta di piano triennale per la prevenzione della corruzione e la trasparenza di ambito regionale

75^ Giornata della Memoria … per non dimenticare …. educando all’Umanità

<<La libertà non è fare quello che si vuole, ma ciò che si deve, è il potere di fare ciò che è bene, non ciò che piace>>.

<<Libertà, giustizia, partecipazione, responsabilità e amore per gli altri (reciprocità) sono una sola cosa. Il segreto della libertà è nell’educare le persone, mentre il segreto della tirannia è nel tenerli all’oscuro>>.

N.B. – 1 minuto di silenzio alle ore 10:00 del 27 gennaio.

Adesione progetto estivo English Camp

Circ._65_adesione progetto English Camp

Avviso per i genitori_English Camp

Open day scuola Infanzia

                                                                                                                                                                        La scuola dell’infanzia si apre alle  famiglie!

In occasione dell’Open Day, Il Dirigente Scolastico e i docenti sono lieti di mostrarvi le affascinanti attività che i vostri figli realizzeranno per crescere giocando, per imparare giocando, per maturare giocando…

Nuova proposta didattica

Proposta didattica MODI

Didattica persuasiva_didattica dell’errore

Avanguardie  educative

Progetto Frutta e verdura 2020

Frutta e verdura 2020

OPEN DAY Infanzia 2020

Locandina Open day scuola Infanzia IC SGB

Richiesta al Comune per riaccensione riscaldamento

Richiesta riscaldamento IC SGB

AZIONE #7 – PNSD – AMBIENTI INNOVATIVI 2019-20

RAV, PdM e RS

Sospensione attività didattica e auguri natalizi

Si comunica che, in occasione delle festività natalizie, le attività didattiche saranno sospese dal 23/12/2019 al 6/1/2020 per deliberazione della GR Puglia n. 686 del 9/4/2019.

Le attività riprenderanno regolarmente il 7 gennaio 2020.

Auguri Natalizi del DS

Il significato pedagogico del Natale per una Comunità educante

UDL o PUA: un approccio didattico inclusivo

EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE: Agenda 2030

ASViS – Agenda 2030

ASviS e Miur rinnovano il protocollo d’intesa per la cultura sostenibile

 

Cessazione dal servizio 1/9/2020: Normativa

Circ. 62_collocamento in pensione comparto scuola dal 1° settembre 2020

Nota Miur 2346/2019: proroga termine domanda cessazione

OPEN DAY 12 dicembre 2019

Avvisi news

La scuola va a teatro

Gli alunni della classe 4^D e l’opera lirica

 

Avviso importante: 2 dicembre 2019 – Inizio servizio mensa

21 nov. Festa dell’albero – 30 nov. 1° memorial Anna Tria

1^ FASE: 2017

2^ FASE: 2019

Rendicontazione sociale

=======================================================

INVITO ALLA FORMAZIONE: PROPOSTE

Iscrizioni 2020-2021

Iscrizioni scuola primaria e infanzia 2020-21

Giornata nazionale per la sicurezza: 22 novembre

6^ Edizione di “Libriamoci”

 

Per chi ama leggere, per chi vuole cimentarsi con l’interpretazione a voce alta dei propri libri preferiti,  per chi ancora non ha scoperto il potere coinvolgente della lettura, Libriamoci è un’occasione imperdibile, una sfida gioiosa alla creatività di studenti e docenti.

 

temi della edizione di quest’anno saranno due; il primo, “Gianni Rodari: il gioco delle parole, tra suoni e colori”, intende dare risalto al centenario della nascita dello scrittore, pedagogista, giornalista e poeta, che verrà celebrato nel 2020.

Il secondo tema, “Noi salveremo il pianeta”, è un chiaro riferimento all’attualità e al ruolo decisivo delle nuove generazioni nella lotta ai cambiamenti climatici.

Il nostro Istituto, nella giornata del 13 novembre 2019, per sensibilizzare gli alunni verso questi interessanti temi,  ha organizzato una “giornata non stop” dedicata alla lettura.

Avviso RSPP

  1. Determina_avviso interno e scuole prov. FG_RSPP_2020
  2. Avviso interno e scuole prov. FG_RSPP_2020
  3. Determina_Avviso esterno_RSPP_2020_ICSGB
  4. Avviso pubblico selezione_RSPP_2020_IC_SGB
  5. Determina proposta di aggiudicazione bando RSPP 2020
  6. Determina_aggiudicazione_incarico RSPP 2020

1° Seminario micologico

Circ. 30 Seminario micologico alunni

COMUNICATO STAMPA 1° seminario micologico

Diritto allo studio 2020

Circ. 42 – Diritto allo studio – 150 ore – anno solare 2020

Guida per i permessi diritto allo studio 150 ore docenti e ATA

Permessi diritto studio_come, quando e per quali attività fruirli

 

Sospensione attività didattiche 2 novembre

Circ. 38_sospensione attività didattiche 2 novembre

Circ. 39_sciopero del 12 novembre 2019

Circ. 41 – Progetto Racchette di classe – Progetto – Racchette di Classe

POF IC SGB_2019-20

# IO LEGGO PERCHÈ 2019

Anche quest’anno scolastico, la nostra scuola non è rimasta insensibile all’iniziativa “# io  leggo perchè“, nata per arricchire le biblioteche scolastiche; con la loro insuperabile creatività, le docenti hanno organizzato, insieme ai loro alunni, momenti di lettura attiva “dentro e fuori” la scuola, coinvolgendo genitori, parenti, amici e anche sconosciuti che hanno apprezzato tantissimo le animate letture dei piccoli.

Il DS informa

PEI su base ICF, un modello

PEI su base ICF-CY un modello

Come redigere il Piano Educativo Individualizzato (PEI) su base ICF secondo la recente normativa. Una guida pratica per le scuole

Io leggo perchè

Dal 19 al 27 ottobre, i bambini dell’I.C.”San Giovanni Bosco” leggeranno per voi. Dove? Per le vie, nelle piazze, nei bar, nei mercati della nostra città. Fermarsi per ascoltarli sarà puro piacere perché…LEGGERE FA SOGNARE!!!

Un “accoglienza” speciale

Il momento dell’accoglienza è particolarmente delicato, soprattutto per quei bimbi che, fino ad allora, vivevano in un’altra realtà scolastica;  le docenti delle classi 3^A-B  hanno rivolto a loro un “dolce momento” per farli sentire, fin da subito, parte della comunità scolastica.

Novità

Elezioni organi collegiali 2019-20

MODULISTICA ELEZIONI CDI: DOCENTI, GENITORI, ATA:

 

N.B. – Proposte formative gratuite

Come redigere il PEI su base ICF secondo la recente normativa. Una guida pratica per le scuole

CODICE DISCIPLINARE E SANZIONI PERSONALE SCUOLA 2019-20

  1. Pubblicazione codice disciplinare
  2. Circ. Miur 88-2010-sanzioni-disciplinari-del-personale-della-scuola
  3. Allegato-1-Procedimento-disciplinare-per-tutto-il-personale-scolastico
  4. Allegato 2 – Personale ATA – Infrazioni, sanzioni disciplinari e sospensione cautelare
  5. Allegato 3 – Personale docente – Infrazioni, sanzioni e sospensione cautelare
  6. Allegato 4 – Dirigenti scolastici – Infrazioni, sanzioni e sospensione cautelare
  7. Artt-55-55 sexies-D.Lgs. 165-aggiornato
  8. Testo del CCNL Scuola 2018_G.U.
  9. CCNL -Comparto Scuola- Personale ATA- Art. 95
  10. CCNL -Comparto Scuola- Personale Docente- Art. 91
  11. D.Lgs. 165-2001 -artt. 53-55 sexies
  12. D.Lgs_75_2017_PUBBLICO-IMPIEGO
  13. D.P.R. 16 aprile 2013, n. 62 – Codice Disciplinare
  14. Scheda riassuntiva sanzioni

 

Invito del DS ai genitori: … per una vera alleanza educativa e una fratellanza non biologica

Progetti 2019-20: avvisi per esperti

Pubblicazione G.I. 1^ fascia docenti 2019-22

Il DS sollecita … Proposte formative per docenti

  1. La Comunicazione non verbale (CNV), competenza strategica per gestire le criticità del sistema Classe
  2. Comunicare in modo Efficace e Assertivo con studenti e colleghi, con Basi di PNL
  3. Strategie di Public Speaking

Nota Miur 1830_Ed. civica rinviata a settembre 2020

La Rendicontazione sociale a scuola

Inizio nuovo a.s. 2019-20

 

Il DS informa …. novità varie

Nel ricordo (senza tempo) di AnnaTria

Ricordo della Maestra … presidio umano e pedagogico, capace di agire sull’anima dell’organizzazione

Vaccini – Info per i genitori

Mobilità ATA 2019

Trasferimenti personale ATA a.s. 2019/2020

Utilizzazione e assegnazione provvisoria 2019

PAI o PPI 2019-20