Avvio a.s. 2021-2022: note organizzative e pedagogiche per una Scuola su misura

In quanto Comunità educante, il compito che spetta a ciascuno di noi (genitori, docenti, dirigenti, alunni, personale ATA) è quello di “cucire per ogni scuola un abito su misura e dentro ogni scuola, un abito su misura per ciascun alunno e adulto, come Quando un sarto fa un vestito […] lo adatta alla corporatura del cliente e se questo è grosso e piccolo, non gli fa indossare un abito troppo stretto…”. 

Tutto ciò a dire che, necessariamente, dobbiamo costituirci come “squadra professionale e relazionale” dentro ciascuna Scuola, come ha dimostrato la nostra Nazionale di calcio, soltanto formando una squadra in cui il Noi viene prima dell’Io, si potrà affrontare il difficile orizzonte che ci attende e a cui siamo tutti chiamati.

Avvio a.s. 2021-22. Nota di accompagnamento alle indicazioni del CTS del 12 luglio 2021 (verbale n. 34)

D.M. 188-del-21-6-2021-formazione obbligatoria per docenti-ai-fini-inclusione-degli-alunni-con-disabilità

Formazione obbligatoria di 25 ore per il personale docente impegnato nelle classi con alunni con disabilità, finalizzata all’inclusione scolastica dell’alunno con disabilità e a garantire il principio di contitolarità della presa in carico dell’alunno stesso.

Lo prevede il decreto 188, firmato dal Ministro Bianchi, e previsto dalla Legge di Bilancio 2021, che ha destinato uno specifico finanziamento di 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi di formazione obbligatoria del personale docente “non specializzato” impegnato nelle classi con alunni con disabilità.

Ai sensi dell’art. 1, gli interventi si articoleranno in unità formative che potranno essere sviluppate in:

  • formazione in presenza e/o a distanza,
  • sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione,
  • lavoro in rete,
  • approfondimento personale e collegiale,
  • documentazione e forme di restituzione/rendicontazione,
  • progettazione.

Per ciascuna unità formativa sarà necessario garantire un minimo di 17 ore di formazione in presenza e/o a distanza (punto a) e 8 ore di approfondimenti, con le modalità di cui ai punti da b) a f).

La partecipazione alle attività formative è obbligatoria non prevede esonero dal servizio.

Lascia un commento