Il DS Informa: green pass obbligatorio dal 1° settembre 2021

Papa Francesco: “Vaccinarsi è un atto di amore universale: “l’amore è anche sociale e politico, c’è amore sociale e amore politico, ma è universale, sempre traboccante di piccoli gesti di carità personale capaci di trasformare e migliorare le società“: Amore per sé stessi, amore per familiari e amici, amore per tutti i popoli“. Collaboriamo gli uni con gli altri”.

Vaccinarci è un modo semplice, ma profondo di promuovere il bene comune e di prenderci cura gli uni degli altri, specialmente dei più vulnerabili. 

Green pass obbligatorio, sanzione da 400 a 1.000 € a docenti e ATA sprovvisti.

Una sanzione dai 400 ai 1000 euro al personale scolastico che sarà sprovvisto del green pass: lo precisa la nota tecnica M.I. 1237 del 13 agosto 2021 con la quale si forniscono indicazioni sull’applicazione dell’utilizzo della certificazione verde Covid 19 nelle scuole. Al momento, in base al decreto legge 111 del 6 agosto 2021, l’obbligo del green pass per il personale scolastico (docenti e ATA) è previsto dal 1° settembre al 31 dicembre 2021, termine di cessazione dello stato di emergenza, al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione, tutto il personale scolastico del sistema nazionale di istruzione e universitario, nonché gli studenti universitari, devono possedere e sono tenuti a esibire la certificazione verde COVID-19.”

Nel paragrafo relativo al controllo del possesso della “certificazione verde COVID-19” si legge, infatti:

La violazione del dovere di possesso ed esibizione (comma 1) della certificazione verde è sanzionata in via amministrativa dai dirigenti scolastici, quali “organi addetti al controllo sull’osservanza delle disposizioni per la cui violazione è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro”.

Alla sanzione, che incide sul rapporto di lavoro, si somma, dunque, la sanzione amministrativa pecuniaria per la violazione dell’obbligo di possesso/esibizione“.

La nota precisa poi che “la sanzione – da 400 a 1000 euro – è comminata ai sensi dell’articolo 4 del decreto-legge n. 19/2020

Il mancato possesso della certificazione verde è, inoltre, qualificato come “assenza ingiustificata” e il personale scolastico che ne è privo non può svolgere le funzioni proprie del profilo professionale, né permanere a scuola, dopo aver dichiarato di non esserne in possesso o, comunque, qualora non sia in grado di esibirla al personale addetto al controllo.

Per il personale scolastico assente ingiustificato “a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato“.

Lascia un commento