Combattere il bullismo insegnando il “Fair play”, nello sport come nella vita

“Usare mascherina a scuola è uno degli strumenti più potenti per proteggersi” e rientra nel fair play nella e per la vita

Il fair play è un concetto articolato che racchiude e rappresenta una serie di valori importantissimi che non sono solo parte necessari dello sport, ma sono rilevanti nella vita di tutti i giorni. Concorrenza leale, spirito di squadra, uguaglianza, sport senza doping, rispetto, amicizia, rispetto di regole scritte e non scritte come integrità tolleranza, cura, solidarietà, eccellenza e gioia, sono gli elementi fondativi del fair play che devono essere vissuti e appresi sia dentro e fuori dal campo.

I valori fondamentali del fair play

Concorrenza leale

Per godere dei frutti del successo non basta vincere. Il trionfo deve essere misurato con mezzi assolutamente equi, di onestà e solo di gioco.

Rispetto

Per ogni sportivo, giocare avendo rispetto delle regole scritte è necessario, e avere, anche, riguardo di quelle non scritte è un impegno importantissimo e indispensabile. Il fair play richiede rispetto incondizionato per avversari, compagni di gioco, arbitri e tifosi.

La rivalità in campo non esclude l’amicizia. Al contrario, l’amicizia potrebbe nascere da nobili rivalità.

Spirito di squadra

Gli individui possono essere forti sì, ma non sempre lo sono davvero fino in fondo; infatti, sono molto più forti in una squadra. Condividere il momento della vittoria con la squadra di cui fai parte è il piacere più grande che si possa provare.

Uguaglianza

Competere ad armi pari è essenziale nello sport. In caso contrario, le prestazioni non possono essere misurate correttamente.

Integrità

Essere onesti e avere forti principi morali sono essenziali per il fair play. Praticare sport all’interno di una solida struttura etica è di vitale importanza se si vuole essere un vero campione.

Solidarietà

È rilevante sorreggersi a vicenda e avere in comune sentimenti, ma anche obiettivi e sogni. Il supportarsi reciprocamente conduce al successo vicendevole dentro ma anche fuori dal campo, nella vita di ogni giorno.

Tolleranza

La volontà di accettare condotte o risoluzioni con cui potresti non essere d’accordo accresce l’autocontrollo. In conclusione, questo potrebbe essere il fattore determinante quando si tratta di trionfare o abbandonare la competizione.

Cura

I veri campioni si prendono cura l’uno dell’altro in quanto sono ben consapevoli della circostanza che non potrebbero essere dove sono senza essere stati curati dagli altri.

Eccellenza

Lo sport ci impegna in uno sforzo collettivo per perseguire l’eccellenza umana.

Gioia

Pierre de Coubertin, il padre dei Giochi Olimpici moderni, ha dichiarato: “L’importante nella vita non è il trionfo, ma la lotta. L’essenziale non è aver vinto, ma aver combattuto bene”. La competizione può essere intensa, ma dovresti sempre cercare la gioia quando pratichi qualsiasi sport. Non dovresti mai dimenticare il gioco anche nel pieno del combattimento.

UdA Combattere il bullismo insegnando il “Fair play”, non solo nello sport

Lascia un commento