Category Archives: Albo Pretorio

Avvio a.s. 2021-2022: note organizzative e pedagogiche per una Scuola su misura

In quanto Comunità educante, il compito che spetta a ciascuno di noi (genitori, docenti, dirigenti, alunni, personale ATA) è quello di “cucire per ogni scuola un abito su misura e dentro ogni scuola, un abito su misura per ciascun alunno e adulto, come Quando un sarto fa un vestito […] lo adatta alla corporatura del cliente e se questo è grosso e piccolo, non gli fa indossare un abito troppo stretto…”. 

Tutto ciò a dire che, necessariamente, dobbiamo costituirci come “squadra professionale e relazionale” dentro ciascuna Scuola, come ha dimostrato la nostra Nazionale di calcio, soltanto formando una squadra in cui il Noi viene prima dell’Io, si potrà affrontare il difficile orizzonte che ci attende e a cui siamo tutti chiamati.

Avvio a.s. 2021-22. Nota di accompagnamento alle indicazioni del CTS del 12 luglio 2021 (verbale n. 34)

D.M. 188-del-21-6-2021-formazione obbligatoria per docenti-ai-fini-inclusione-degli-alunni-con-disabilità

Formazione obbligatoria di 25 ore per il personale docente impegnato nelle classi con alunni con disabilità, finalizzata all’inclusione scolastica dell’alunno con disabilità e a garantire il principio di contitolarità della presa in carico dell’alunno stesso.

Lo prevede il decreto 188, firmato dal Ministro Bianchi, e previsto dalla Legge di Bilancio 2021, che ha destinato uno specifico finanziamento di 10 milioni di euro per la realizzazione di interventi di formazione obbligatoria del personale docente “non specializzato” impegnato nelle classi con alunni con disabilità.

Ai sensi dell’art. 1, gli interventi si articoleranno in unità formative che potranno essere sviluppate in:

  • formazione in presenza e/o a distanza,
  • sperimentazione didattica documentata e ricerca/azione,
  • lavoro in rete,
  • approfondimento personale e collegiale,
  • documentazione e forme di restituzione/rendicontazione,
  • progettazione.

Per ciascuna unità formativa sarà necessario garantire un minimo di 17 ore di formazione in presenza e/o a distanza (punto a) e 8 ore di approfondimenti, con le modalità di cui ai punti da b) a f).

La partecipazione alle attività formative è obbligatoria non prevede esonero dal servizio.

Graduatorie provvisorie 3^ fascia ATA 21-23

Decreto-pubblicazione-grad.-provv.-ATA-3^- fascia_2021-2023

Educazione civica: rendicontazione di un ciclo di attività sostenibili

Il Service-Learning-Educazione civica attraverso azioni dirette….UdA – IC SGB

Come proporre e valutare l’educazione civica nella scuola dell’Infanzia

Attività di educazione – Plesso Infanzia Scaloria

Plesso S. Salvatore – educare alla socialità con PICNIC all’aperto nel Cortile

Plesso Infanzia Scaloria: L’amore e la cura danno sempre buoni frutti

Giornata mondiale delle api – tutela strategica della biodiversità

Giornata mondiale contro l’omofobia

«Assoluto rifiuto di ogni forma di discriminazione e intolleranza» e riaffermare la centralità del principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea», contro l’omofobia*, la transfobia** e la bifobia***: «La società è arricchita dal contributo delle diversità. Le violenze a singoli oltraggiano la libertà di tutti».

«Rispetto per la dignità umana, sempre e ovunque»

«Le attitudini personali e l’orientamento sessuale non possono costituire motivo per aggredire, schernire, negare il rispetto dovuto alla dignità umana, perché laddove ciò accade vengono minacciati i valori morali su cui si fonda la stessa convivenza democratica. La società viene arricchita dal contributo delle diversità. Disprezzo, esclusione nei confronti di ciò che si ritiene diverso da sé, rappresentano una forma di violenza che genera regressione e può spingere verso fanatismi inaccettabili. La ferita inferta alla singola persona offende la libertà di tutti». E, purtroppo, «non sono pochi gli episodi di violenza, morale e fisica che, colpendo le vittime, oltraggiano l’intera società. Solidarietà, rispetto, reciprocità, senso e bisogno dell’altro e dell’incontro, inclusione, come ha dimostrato anche l’opera di contrasto alla pandemia, sono vettori potenti di coesione sociale e di sicurezza, nonché di grandezza e grande bellezza, da conquistare ogni giorno».

*Con il termine “omofobia” si indica genericamente un insieme di sentimenti, pensieri e comportamenti avversi all’omosessualità o alle persone omosessuali.

**Con transfobia si intende un insieme di stigmatizzazioni e pregiudizi discriminatori nei confronti delle persone  transgender e transessuali o della transessualità in generale. La transfobia può includere paura, avversione e odio, provati o espressi nei confronti di persone che non si conformano alle aspettative sociali di genere e può portare a comportamenti discriminanti nella società o nel lavoro, negazione di diritti, come il diritto di asilo, fino a manifestazioni di aggressività violenta e violenza sessuale.

***La bifobia è un termine usato per descrivere l’avversione verso la bisessualità e i bisessuali come gruppo sociale o come individui. Persone di qualsiasi orientamento sessuale possono provare tali sentimenti di avversione. Come fonte di discriminazione, la bifobia si basa sugli stereotipi negativi sui bisessuali.

Educazione civica e ambientale: caccia al tesoro verde, forestazione nei cortili dell’Istituto per una cittadinanza autentica

Educazione civica e forestazione

Progetto-Educazione-Ambientale Proposta per una cittadinanza sostenibile

Cos'è la Giornata Mondiale della Terra?  Abbracciamola ⋆ Legambiente

22 aprile – giornata mondiale della Terra

Educazione civica-Noi cittadini per un mondo sostenibile

Obiettivi di accessibilità Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco

Obiettivi di accessibilità IC SGB – 2021

Proposta PTCP 21-23 – USR Puglia

Nota USR 6002 del 9-03-2021-pubblicazione proposta PTCP

PTPC PUGLIA 2021_2023

MAPPATURA ACQUISTO BENI E SERVIZI

MAPPATURA ADOZIONE LIBRI DI TESTO

MAPPATURA ATTRIBUZIONE INCARICHI DI COLLABORAZIONE

MAPPATURA GESTIONE LOCALI SCOLASTICI DI PROPRIETA’ DEGLI EELL

MAPPATURA LA VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI

MAPPATURA UNIFICATA VALUTAZIONE E VER. DEBITI

MAPPATURA VALORIZZAZIONE RISORSE UMANE

 

Ordinanza regionale 56 del 20 febbraio 2021. Didattica digitale per tutti gli istituti dal 22 febbraio al 5 marzo

Le lezioni si svolgeranno al 100% in modalità digitale integrata, secondo quanto previsto dal D.M. 89/2020 contenente le Linee guida sulla Didattica Digitale Integrata di cui al Decreto del M.I. 26 giugno 2020 riservando“sulla base della valutazione dell’autonomia scolastica, l’attività didattica in presenza agli alunni per l’uso di laboratori, qualora sia previsto dall’ordinamento, o per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata”.

Ordinanza Regione Puglia 56 del 20 febbraio 2021

Circ. 75-organizzazione delle attività didattiche nel periodo 22 febbraio-5 marzo 2021

Allegato alla circolare 75/2021

NEWS – ultime ….. Il DS informa …

Circ. 63 – sciopero scuola 29 gennaio-comunicazione a personale e famiglie

L’adeguata areazione naturale dei locali scolastici IC SGB

Circ. 64-Giorno della memoria 2021; Nota MI 3313.22-01-2021-giorno della memoria; Linee guida per insegnare l’olocausto

Come avvicinarsi all’insegnamento della Shoah

Circ. 65_scrutini 1° quadrimestre 2020-21

Circ. 66 – attivazione sportello psicologico gratuito; Allegati 1 e 2

Perché difendo le maestre

Regolamento di utilizzo dei locali della palestra in tempo di Covid

Circ. 67-modalità di svolgimento delle attività didattiche nel periodo 25 gennaio-6 febbraio 2021

Allegato-autocertificazione per rientro in sicurezza

Circ. 68-Gestione-nel-R.E. di Educazione-civica-a.s.-2020-2021

Circ. 69 – formazione in VDC per aula 3.0

Circ. 70 – divieto di fumo aggiornato a.s. 2020-2021

Nomina RASA 2020-2021_IC SGB

 

Valutazione Primaria: funzione promozionale, educativa e generativa, capace di futuro, sprigiona valore

La valutazione è al servizio dell’azione, ovvero dell’apprendimento e permette di conoscere meglio l’alunno (pedagogia differenziata) al fine
di aiutarlo meglio, quindi, è formativa (Perrenoud).

N.B. –  Il giudizio descrittivo deve essere complessivo non una semplice sommatoria.

Il DV (documento di valutazione) necessita di una descrizione dettagliata dei comportamenti e apprendimento degli studenti.

Si precisa a livello ministeriale che il giudizio descrittivo sul raggiungimento degli obiettivi di apprendimento non è riducibile alla semplice sommatoria degli esiti ottenuti in occasione di singole attività valutative: occorre rilevare informazioni sui processi cognitivi in un’ottica di progressione e di continua modificabilità delle manifestazioni dell’apprendimento degli alunni. La valutazione, infatti, “documenta lo sviluppo dell’identità personale e promuove l’autovalutazione di ciascuno in relazione alle acquisizioni di conoscenze, abilità e competenze”. In questo senso, l’autovalutazione dell’alunno, intesa come riflessione sul proprio processo di apprendimento, può far parte del giudizio descrittivo.

Per l’applicazione non formale ma sostanziale dell’OM 172/2020 le docenti sono invitate a:
1. Attivare una riflessione sulle novità previste, lavorando per classi parallele e utilizzando programmazione congiunta per classi parallele;
2. Individuare degli obiettivi essenziali per ciascuna disciplina o per ambiti disciplinari nel primo biennio (prima/seconda)
3. predisporre descrizioni dei livelli di apprendimento corrispondenti agli obiettivi individuati e adeguate alla classe di riferimento (prima/seconda – terza – quarta/quinta)

IL DIRIGENTE: F.Q.

AVVISI PER PERSONALE SCOLASTICO E GENITORI

Educazione civica dell’Infanzia, scheda di progettazione

Didattica a distanza, norme di comportamento-codice per alunni e genitori

Pensiero di un dirigente mortificato dalla confusione creata dalle  OR e dal comportamento ripetutamente poco educante di alcuni componenti della Comunità scolastica:

  1. L’istruzione non è servizio a domanda individuale;
  2. Nonostante questi comportamenti scorretti e disdicevoli, il DS non deve dirigere con l’esempio del potere, ma con il potere dell’esempio e del servizio, anche se per alcuni sono concetti difficili da metabolizzare e testimoniare.

Vista la nuova O.R. 413 pervenuta in tarda serata del 6 nov. ore 21:00, per consentire un minimo di riorganizzazione, sentiti per le vie brevi docenti e il presidente del CDI, si comunica la didattica in presenza a partire da lunedì 9 novembre, in applicazione del DPCM 3 novembre.

Scuola, Ministero: pieno sostegno alla comunità scolastica pugliese. Regione Puglia ritiri o corregga ordinanza. Istruzione non è servizio a domanda individuale

Circ. 37 – ripresa attività didattiche in presenza

Circ. 38 – O.R. 413-ripresa attività didattiche in presenza-Ulteriori indicazioni

Comunicato stampa OO.SS

Circ. 39 – uso continuativo mascherine; Uso mascherine in classe, Nota MI 1994: indossata sempre-anche al banco

Didattica a distanza, suggerimenti che le docenti possono dare ai genitori

DPCM – Circolare del Viminale

FAQ misure Governo DPCM

Modulo richiesta DaD/DDI

Riassunto nella giungla normativa

OR 407/2020

lettera Regione a USR PU 29-10-2020

Nuovo DPCM 4 novembre – Punti fondamentali

Lettera Pres. Emiliano per Camalleri

Speciale zona arancione Puglia

OR 413